TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Wetherspoon rivela le linee guida del Freedom Day su come indossare mascherine, servizio bar e protezioni per lo schermo nei pub

Sono tornati tutti al bar! Wetherspoons rivela i piani per i bar dopo il Freedom Day quando le maschere sono facoltative, il servizio bar riprenderà e gli schermi rimarranno tra i tavoli

  • I giocatori d’azzardo scelgono se indossare le mascherine e possono ordinarle di nuovo al bar il 19 luglio
  • Le restrizioni sui numeri di partito, come la regola del sei, non si applicano nei bar
  • Gli schermi protettivi rimarranno al loro posto per coloro che vogliono godersi i propri spilli
  • Le restrizioni legali sui contatti scadranno lunedì 19 luglio, soprannominata “Giornata della libertà”

Wetherspoons ha rivelato cosa possono aspettarsi i loro giocatori d’azzardo quando vengono nella loro zona per una pinta dopo il Freedom Day, comprese le istruzioni su come indossare maschere, servizio bar e schermi protettivi.

Con la maggior parte delle restrizioni legali sui contatti che dovrebbero terminare lunedì 19 luglio, supermercati, datori di lavoro e strutture ricettive in tutto il paese stanno condividendo i loro piani.

Wetherspoon ha rivelato che l’uso obbligatorio della maschera al chiuso e le restrizioni sui numeri delle feste termineranno il 19 luglio, anche se i rivestimenti per il viso saranno ancora disponibili da indossare a discrezione di ciascun cliente.

Il servizio bar dovrebbe riprendere, anche se i clienti continuano a essere incoraggiati a utilizzare le app per ordinare e pagare.

Gli schermi di sicurezza rimarranno in vigore tra i tavoli e sui server del bar per il prossimo futuro.

Il presidente di Wetherspoon, Tim Martin, ha criticato le precedenti regole “arbitrarie” sui pasti di base, il coprifuoco alle 22:00 e il servizio al tavolo nei pub.

Con il governo che conferma che la maggior parte delle restrizioni legali al contatto umano sarà revocata il 19 luglio, Wetherspoon ha scelto di ripristinare le procedure da luglio 2020.

La società ha chiarito che a causa dell'”incertezza” sul futuro impatto del Covid-19, manterrà la maggior parte delle regole imposte negli ultimi 12 mesi.

Ma Wetherspoon eliminerà l’obbligo di indossare la maschera nei suoi 925 luoghi, consentendo ai clienti di scegliere se indossare o meno una copertura per il viso al chiuso.

La “regola del sei” – restrizioni sui clienti che limitano il numero totale a sei – scadrà e anche la barra del servizio verrà ripristinata.

Gli schermi protettivi rimarranno in vigore tra i tavoli e sui server del bar presso le sedi di JD Wetherspoon per il prossimo futuro

Gli schermi protettivi rimarranno in vigore tra i tavoli e sui server del bar presso le sedi di JD Wetherspoon per il prossimo futuro

Ai clienti sarà richiesto di igienizzare le mani all'arrivo - e durante tutta la loro visita - e i bar avranno cartelli che spiegano le regole.

Stazioni di disinfettante per le mani sono state allestite nelle sedi di Wetherspoon nel Regno Unito e in Irlanda

Rimarrà la segnaletica direzionale per gli ingressi e le uscite e le sbarre saranno incoraggiate per aumentare la ventilazione supportando il più possibile porte e finestre aperte.

La capacità interna rimarrà oggi agli stessi livelli, con l’ingresso dei clienti limitato al numero di posti disponibili.

Le borse monouso rimarranno in uso e i menu monouso verranno adattati.

Il presidente di Wetherspoon, Tim Martin, ha dichiarato a MailOnline: “Quando i pub hanno riaperto dopo la prima chiusura, nel luglio dello scorso anno, era stata concordata una serie ragionevole di misure, come indicato sopra, tra l’industria dell’ospitalità, le autorità sanitarie e altre parti interessate e l’ospitalità spedizione continuata. posti a livelli bassi.

READ  COVID-19: il sindaco di Londra Sadiq Khan ordina a Transport for London di richiedere mascherine sui servizi dopo il 19 luglio | notizie di politica

Wetherspoon ha registrato oltre 50 milioni di visite di clienti, registrate tramite il suo sistema di test e traccia, nella seconda metà del 2020 senza un singolo esempio segnalato di “epidemia” tra i clienti, come definito dalle autorità sanitarie.

“Come per l’ospitalità del Regno Unito, il British Institute of Innkeepers e la British Beer and Pub Association hanno dichiarato nell’ottobre dello scorso anno: ‘Dei 22.500…hospitality intervistati, solo l’1% ha dichiarato di essere associato ai test del NHS e alla tracciabilità di un incidente. ‘”

Sebbene i rischi di COVID-19 non possano essere completamente eliminati, riteniamo che le linee guida di luglio 2020 siano una base ragionevole per il settore e raggiungano un giusto equilibrio tra salute, occupazione ed economia.

Si spera che in futuro vengano evitate regole governative arbitrarie e capricciose, che sono state una caratteristica regolare negli ultimi mesi, come i requisiti per i pasti abbondanti, il coprifuoco e il servizio al tavolo, che non hanno origine scientifica.

“Questo tipo di regole danneggia l’economia, sono molto difficili da implementare per il personale del bar e i clienti le considerano sempre ridicole”.

Annunci