TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Uno studio ha scoperto che un nuovo dispositivo può aiutare i non vedenti a evitare la cecità e l’ipovisione

Uno studio suggerisce che i braccialetti vibranti possono aiutare i non vedenti a evitare collisioni quando sono in giro.

Secondo il SSNNel solo Regno Unito, circa 360.000 persone sono registrate come non vedenti o ipovedenti, con lunghi bastoni e cani guida tra i metodi utilizzati per aiutare le persone a evitare gli ostacoli.

I ricercatori negli Stati Uniti hanno ora sviluppato un ausilio tecnologico: una videocamera attaccata al torace – collegata a un’unità di elaborazione che include un algoritmo di visione artificiale – e un paio di braccialetti vibranti.

Quando il sistema rileva un pericolo che l’utilizzatore è destinato a scontrarsi, il braccialetto sullo stesso lato del pericolo vibra. Se l’ostacolo si trova direttamente di fronte a te, entrambi i braccialetti vibrano.

I ricercatori hanno affermato che il dispositivo non è stato progettato per sostituire canne o cani guida, ma piuttosto per fornire ulteriori vantaggi, incluso aiutare chi lo indossa a evitare i pericoli sopra il livello del suolo.

Scrivo sulla rivista Gamma OthamologyIn questo studio, i ricercatori riferiscono che uno studio su 368 ore di dati video a piedi da 31 partecipanti non vedenti o ipovedenti indica che questo approccio può essere utile.

Dopo un periodo di addestramento, ogni partecipante ha utilizzato il sistema per circa quattro settimane, oltre al bastone o al cane guida. Durante questo periodo, il sistema è passato senza preavviso tra la modalità “attiva” – durante la quale il braccialetto vibrava quando veniva rilevato un pericolo – e la modalità “silenziosa”, dove non lo faceva.

I ricercatori hanno quindi analizzato i dati per vedere se il tasso di contatti tra il corpo dell’utente o la canna da zucchero e gli oggetti identificati dal sistema differiva tra i due scenari.

READ  I ricercatori hanno scoperto che la rana è l'uccello più famoso al mondo su Instagram Uccelli

Quando hanno esaminato un campione casuale degli avvisi di collisione di ciascun partecipante, hanno scoperto che queste comunicazioni sono diminuite del 37% quando il sistema era in modalità attiva, tenendo conto di fattori tra cui il livello di acuità visiva dei partecipanti.

“Hanno menzionato nei loro commenti che il dispositivo era utile quando si entrava nei negozi: scaffali, oggetti importanti, avvisi di pedoni in avvicinamento, rami penzolanti e in aree affollate e sconosciute”, ha affermato il dott. Shrinivas Pundlik, coautore di uno studio dal Massachusetts Eye and Ear Hospital.

Tuttavia, gli autori notano che lo studio ha dei limiti, incluso il fatto che il dispositivo potrebbe non aver rilevato tutti i potenziali rischi.

Robin Spinks, leader del Royal National Institute of the Blind for Innovation Partnerships, che non è stato coinvolto nel lavoro, ha accolto con favore lo studio, osservando che, a differenza di altre opzioni disponibili, il sistema mette in guardia solo dall’avvicinarsi di ostacoli che comportano un rischio di collisione.

“La tecnologia indossabile intelligente offre un enorme potenziale per i non vedenti e gli ipovedenti per poter uscire e muoversi in modo indipendente e, naturalmente, essere in grado di evitare ostacoli e collisioni è una parte davvero importante di ciò”, ha affermato.