TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un sondaggio ha mostrato che il virus Covid ha interrotto il trattamento per il 30% dei malati di cancro del SSN

Quasi tre malati di cancro su 10 hanno interrotto il trattamento quando NHS Ha sospeso gran parte delle sue cure naturali per concentrarsi sul Covid-19, secondo un sondaggio.

Complessivamente, il 29% delle persone che ricevono cure per il cancro ha avuto un test, una procedura o un appuntamento in ritardo, annullato o modificato durante la pandemia, cancro Trovata da una ricerca britannica.

Alcuni pazienti hanno affermato di essersi sentiti dimenticati perché il SSN ha dato la priorità al trattamento dei malati gravi di Covid. “Mi sentivo abbandonata e al buio”, ha detto una malata di cancro al seno.

Inoltre, il 67% dei malati di cancro ha dichiarato di sentirsi più depresso e il 62% più ansioso a causa della pandemia. Ciò potrebbe riflettere la diffusa interruzione dei test e del trattamento o i rischi aggiuntivi affrontati dalle persone con un sistema immunitario indebolito da Covid.

Il virus Covid-19 ha colpito duramente il sistema sanitario e i servizi oncologici ne hanno risentito. “Ma anche prima che la pandemia colpisse, gli obiettivi sul cancro non venivano raggiunti”, ha affermato Michelle Mitchell, amministratore delegato di Cancer Research UK.

“E ora, per la prima volta da decenni, ci troviamo di fronte al fatto che la sopravvivenza al cancro può essere regredita”.

Nonostante il personale del SSN lavori instancabilmente per mantenere l’assistenza alle persone malate di cancro, il Covid-19 ha avuto ancora un “impatto devastante sui servizi oncologici e sui malati di cancro”, ha affermato.

La pandemia ha lasciato i malati di cancro molto meno positivi riguardo alle cure del SSN. Prima che il Covid-19 colpisse, l’84% affermava che le loro cure erano “molto buone”, ma quel numero è sceso al 60%, secondo un sondaggio su 900 persone con cancro, condotto tra dicembre e marzo.

READ  Gli scienziati hanno misurato l'antico campo magnetico terrestre da manufatti dell'età della pietra

Allo stesso modo, la quota di persone che hanno affermato che la loro cura era “sotto la media” è passata da meno del 2% al 10% durante la pandemia e quelli che la chiamano “media” dal 5% all’11%.

Tuttavia, l’89% dei pazienti ha elogiato gli “spazi sicuri” che gli ospedali hanno istituito per cercare di mantenere le proprie cure libere dai rischi di Covid e il 75% ha apprezzato le cure ricevute a casa e nella comunità.

I pazienti in attesa di tutti i tipi di cure hanno incontrato difficoltà, ha affermato l’amministratore delegato dell’Associazione dei pazienti Rachel Bauer.

Dall’inizio dell’epidemia, abbiamo detto che le cure devono essere mantenute per tutti i pazienti. Ha detto che i risultati di Cancer Research UK non erano sorprendenti e in linea con ciò che avevamo sentito dai pazienti.

“Ciò che Michelle Mitchell, amministratore delegato di Cancer Research UK, dice sulla cura del cancro si applica alla cura di molti pazienti, non solo di quelli con il cancro”.

Callie Palmer, direttore nazionale del cancro presso il NHS England, ha dichiarato: “Mentre affronta sfide senza precedenti, curando più di 400.000 persone gravemente malate in ospedale con Covid e fornendo più di 70 milioni di vaccini, il NHS ha continuato a dare priorità al cancro durante la pandemia e numeri di riferimento e trattamento Torniamo ai soliti livelli.

“Grazie agli enormi sforzi del personale e all’introduzione di metodi nuovi e innovativi, più di 350.000 persone hanno iniziato il trattamento del cancro in sicurezza durante questa pandemia.

“Il servizio sanitario nazionale rimane aperto e pronto per le tue cure, quindi è importante che le persone con sintomi di cancro si facciano avanti per essere sottoposte a screening”.

READ  L'orbita solare cattura il bagliore di Venere durante il passaggio ravvicinato del pianeta più feroce del nostro sistema solare