TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un “divario” di un miliardo di anni nel record geologico del Grand Canyon causato dalla disintegrazione dell’antico subcontinente

Oltre ad essere una delle sette meraviglie naturali del mondo, il Grand Canyon è un libro di storia vivente, che rivela grandi epoche geologiche nei suoi vari strati.

Ora, i ricercatori del Colorado credono di aver risolto il mistero che circonda un “divario” di miliardi di anni in questo record, noto come “Great Mismatch”.

In un articolo pubblicato sulla rivista geologia, Hanno ipotizzato che la rottura dell’antico supercontinente, noto come Rodinia, più di 630 milioni di anni fa, abbia causato una serie di piccoli, ma potenti, terremoti che hanno spinto migliaia di anni di roccia e avvallamenti sul lato orientale dei canyon in l’oceano.

“Sono passati più di un miliardo di anni”, ha detto l’autore principale Barra Peak, uno studente laureato in geologia alla CU Boulder. nella situazione attuale.

“È stato anche un miliardo di anni durante una parte interessante della storia della Terra, quando il pianeta è passato da un ambiente antico alla Terra moderna che conosciamo oggi”.

Scorri verso il basso per il video

I ricercatori dell’Università del Colorado ritengono che la distruzione tettonica causata dalla disgregazione di un antico supercontinente abbia distorto il Grand Canyon e creato un “divario” di miliardi di anni nella sua documentazione geologica.

La Rodinia si è formata quasi un miliardo di anni fa e si è separata tra 750 e 633 milioni di anni, con i suoi frammenti che si ricombinano per formare infine Pannotia, il gigante subcontinente africano di breve durata.

Si ritiene che la dissoluzione di Rodinia abbia raffreddato il pianeta e aperto la porta allo sviluppo massiccio e rapido della vita primitiva nel periodo Cambriano, ma si sa poco della storia geologica di Rodinia o addirittura della sua formazione.

READ  La pressione viene interrotta e la superconduttività rimane ad alte temperature

Se la sua rottura è collegata alla “Grande incompatibilità”, potrebbe far luce su entrambi.

“La grande discrepanza è una delle prime caratteristiche geologiche ben documentate in Nord America”, ha affermato l’autore principale Para Beck in una nota.

“Ma fino a poco tempo fa non avevamo molte restrizioni su quando e come ciò sarebbe accaduto”.

Una foto recente del Grand Canyon dal Walhalla Plateau, con la linea rossa che mostra il grande disallineamento

Una foto recente del Grand Canyon dal Walhalla Plateau, con la linea rossa che mostra il grande disallineamento

La differenza negli strati geologici sui lati orientale e occidentale della valle, nota come il

La differenza negli strati geologici sui lati orientale e occidentale della valle, nota come il “Grande Disallineamento” ha portato a un’inondazione di rocce e avvallamenti per miliardi di anni.

Il geologo ed esploratore John Wesley Powell notò la Grande Discordia durante il suo storico viaggio in barca lungo il fiume Colorado più di 150 anni fa, nel 1869.

Un disegno di una porzione della valle, che mostra come gli strati rocciosi medio e tardo primitivi siano quasi verticali, rispetto agli strati orizzontali sopra

Il fenomeno rende evidenti “bellissime strisce” dal fiume Colorado, ha affermato Beck, uno studente laureato in geoscienze presso l’Università del Colorado Boulder.

Disegno di una sezione stratigrafica del Grand Canyon di John Wesley Powell del 1875. Rappresentazione dell'area della sezione

Disegno di una sezione stratigrafica del Grand Canyon di John Wesley Powell del 1875. L’area della sezione B tra X e Y rappresenta le aree “non allineate” che non corrispondono all’orientamento degli altri strati

“In fondo puoi vedere molto chiaramente che ci sono massi che sono stati messi insieme”, ha detto nella dichiarazione.

I suoi strati sono verticali. Poi c’è il taglio, e in cima ci sono questi bellissimi strati orizzontali che compongono le creste e le cime che li collegano al Grand Canyon.

READ  Come esplodono le stelle più grandi? Bolle di titanio con esplosioni innescano il Titanic

Il suo team ha utilizzato la “cronologia termica”, che traccia la storia del calore nelle rocce lasciate dalla pressione da formazioni geologiche sepolte nelle profondità della Terra.

“Abbiamo nuovi metodi analitici nel nostro laboratorio che ci consentono di decifrare la data nella finestra temporale mancante tramite la Grande discordia”, ha affermato nella dichiarazione la coautrice Rebecca Flowers, professoressa di geoscienze della CU.

Hanno campionato pietre da tutta la valle e hanno scoperto che le parti occidentale e orientale avevano storie di calore diverse e probabilmente hanno subito diversi cambiamenti geologici nel tempo.

“Non è una singola massa con la stessa storia di temperatura”, ha detto Beck.

A giudicare dai livelli di calore, le rocce più basse a ovest sono emerse in superficie circa 700 milioni di anni fa, mentre le rocce equivalenti erano state sommerse da chilometri di sedimenti.

La grande differenza, ha detto Beck, era dovuta alla rottura di Rodinia, dove terremoti ed “eventi di rifting” hanno inquinato la Terra in vari modi, creando un grave disallineamento.

Lei e i suoi colleghi stanno ora cercando di esplorare periodi simili di tempo perso in siti in tutto il Nord America.