TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ultimo Coronavirus: il Regno Unito non ha segnalato morti per Covid per la prima volta dall’inizio della pandemia

La Nationwide Building Society ha rivelato che il rinvio dell’imposta di bollo e la modifica degli ordini hanno aumentato i prezzi delle case nel Regno Unito più del previsto il mese scorso al tasso annuale più veloce in quasi sette anni.

L’indice dei prezzi delle case nel Regno Unito è aumentato dell’1,8% a maggio rispetto al mese precedente, portando il prezzo medio delle case a un record di 243.000 sterline, con un aumento di 24.000 sterline negli ultimi 12 mesi.

Il prezzo medio delle case è aumentato del 10,9% rispetto a maggio dello scorso anno, dal 7,1% del mese precedente e il ritmo più veloce dall’agosto 2014.

“I record si stanno sciogliendo nel calore bianco di un mercato immobiliare in forte espansione”, ha affermato Jonathan Huber, CEO di Garrington Property Finders.

Ha aggiunto che gli agenti immobiliari nelle zone rurali e costiere desiderabili “sono ancora sopraffatti dalle richieste e i prezzi sono in aumento”.

Le letture erano molto più forti dell’espansione mensile dello 0,8% e della crescita annuale del 9,2% che gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto.

Parte di questa crescita è il risultato del credito d’imposta sugli alloggi, che è stato introdotto nel luglio dello scorso anno, nel tentativo di rilanciare il mercato immobiliare dopo che le vendite di case sono crollate durante i primi mesi della pandemia.

La polizza esenta le prime £ 500.000 di qualsiasi acquisto di proprietà in Inghilterra o Irlanda del Nord dall’imposta fondiaria applicata all’imposta di bollo e rimarrà in vigore fino alla fine di giugno. Una commissione esentasse di £ 250.000 è disponibile fino alla fine di settembre.

READ  Queste sono le prime 10 criptovalute con le migliori prestazioni finora nel 2021 - una di queste è aumentata di oltre l'8000% | Notizie sulle valute | Notizie finanziarie e commerciali

Tuttavia, Robert Gardner, capo economista di Nationwide, ha affermato che la necessità di più spazio dopo l’aumento del lavoro ha anche contribuito all’aumento dei prezzi delle case.

“Sta cambiando le preferenze abitative che continuano a guidare l’attività, mentre le persone rivalutano i loro bisogni sulla scia della pandemia”, ha detto.

Rapporti a livello nazionale indicano che tra coloro che si sono trasferiti o stanno considerando di trasferirsi, circa un terzo stava cercando di trasferirsi in un’area diversa, mentre quasi il 30% lo faceva per accedere più facilmente a un parco o uno spazio esterno.

“La maggior parte delle persone sta cercando di trasferirsi in un minor numero di aree urbane”, ha detto Gardner.

Ha aggiunto che le prospettive a breve termine erano ancora “in forte espansione” per il mercato immobiliare del Regno Unito, sostenute dal sostegno del governo per i posti di lavoro e dai minori costi di finanziamento.