TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ultime notizie sul coronavirus: il Canada richiede la vaccinazione di passeggeri di aerei, treni e crociere

Il sentimento dei consumatori negli Stati Uniti è crollato al livello più debole in più di nove anni, poiché l’aumento dei nuovi casi di Covid-19 ha intaccato le aspettative degli americani per l’economia e la finanza personale.

L’indice della fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan è sceso a 70,2 ad agosto, il valore più basso da dicembre 2011, secondo un sondaggio pubblicato venerdì. Il calo di mese in mese è stato inferiore alle aspettative degli economisti per l’indice di corrispondere alla sua lettura di luglio di 81,2.

Richard Curtin, capo economista presso le indagini sui consumatori dell’università, ha descritto il declino come una “sconcertante perdita di fiducia” poiché gli americani reagiscono a una ripresa dei casi di coronavirus e dei ricoveri a causa della diffusione di un delta variabile.

“I consumatori hanno correttamente ragionato sul fatto che la performance dell’economia diminuirà nei prossimi mesi, ma l’insolito aumento delle valutazioni economiche negative riflette anche una risposta emotiva, in particolare dalle speranze frustrate che la pandemia finirà presto”, ha affermato Curtin.

In precedenza, la lettura più bassa dell’indice per l’epidemia era di 71,8 nell’aprile 2020.

Andrew Hunter, capo economista statunitense di Capital Economics, ha avvertito che il deterioramento dell’ottimismo ad agosto potrebbe essere un segno dell’attuale ondata di infezioni da Covid-19 “potrebbe essere un onere maggiore per l’economia di quanto pensassimo”.

“Con la spinta dello stimolo fiscale ormai ben consolidata e gli aumenti dei prezzi che iniziano a influenzare il reddito reale, la minore fiducia è un altro motivo per aspettarsi che la crescita dei consumi rallenti bruscamente nei prossimi mesi”, ha aggiunto Hunter.

READ  La NASA sospende il contratto lunare da 2,9 miliardi di dollari di SpaceX dopo che i concorrenti hanno protestato

Robert Frick, un economista della Navy Federal Credit Union, ha osservato che gli arresti e i licenziamenti visti in precedenza nella pandemia rimangono improbabili. “Ma l’onda delta è sconosciuta e, come per le aspettative di inflazione, l’incertezza sta scuotendo la fiducia, ma è improbabile che scuota la spesa”, ha affermato.

I consumatori hanno riportato una minore fiducia nelle condizioni economiche attuali, mentre la loro visione delle prospettive future è diminuita di un margine più ampio a causa del deterioramento delle aspettative di inflazione a lungo termine. Il sondaggio ha rilevato che i consumatori si aspettano un’inflazione del 3% nei prossimi cinque anni, rispetto al 2,8% di luglio.