TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tolto per due anni il divieto di sponsorizzazione delle scommesse sul calcio italiano

4 agosto – La Federcalcio italiana (FIGC) chiede ai regolatori nazionali di revocare la sponsorizzazione delle corse e il divieto di pubblicità.

Il presidente della FIGC Gabriel Gravina ha dichiarato: “Siamo a un bivio; Contributi.

Invece di riconoscere l’importanza socio-economica del calcio adottando alcune misure urgenti per liberare i club dalla crisi creata dal Govt-19, non chiediamo ristoro al governo. Il calcio può giocare un ruolo cruciale nella ripresa complessiva dell’Italia.

Il divieto di pubblicità in Italia è iniziato il 1 gennaio 2019 e copre tutto il marketing delle agenzie di corse, comprese le posizioni dei prodotti, la distribuzione di prodotti di marca e il marketing di influenza. I club italiani possono fare accordi con sponsor di corse al di fuori dell’Italia.

La FIGC vuole revocare il divieto di due anni (minimo) fino al 30 giugno 2023. Ha inoltre sostenuto che dovrebbe essere creato un fondo di risparmio calcio (essenzialmente un’imposta aggiuntiva sulle scommesse) che invii l’1% di tutte le scommesse online e personali in Italia al fondo nazionale gestito dalla FIGC con scadenza 30 giugno 2023.

Invece di riconoscere il significato socio-economico del calcio adottando alcune misure urgenti per liberare i club dalla crisi creata dal Govt-19, non chiediamo al governo un ringiovanimento. Il calcio può giocare un ruolo cruciale nella ripresa complessiva dell’Italia”, ha detto Kravina.

Contatta l’autore di questa storia moc.l1628057809Il computer portatile1628057809ofdlr1628057809ஒடி1628057809Sny n1628057809Oslo1628057809cin.l1628057809Vapore1628057809

READ  Govt-19: lo scienziato SAGE avverte il Regno Unito del "filo del rasoio" poiché la Gran Bretagna approfitta del clima di Weil | Notizie dal Regno Unito