TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Timelapse mostra la costruzione del velivolo supersonico della NASA programmato per volare l’anno prossimo

L’aereo supersonico della NASA, soprannominato “Son of Concorde”, sta prendendo forma mentre si prepara per il suo primo volo di prova il prossimo anno.

L’agenzia spaziale statunitense intervallo Video della costruzione dell’X-59 Quiet SuperSonic Technology (QueSST) del veicolo, che si svolge presso Lockheed Martin Skunk Works a Palmdale, in California.

L’imbarcazione è progettata per impedire che si senta un incredibile boom sonico a terra durante la navigazione a Mach 1.4, o 925 miglia all’ora. A scopo di confronto, la velocità del suono è di 767 miglia all’ora.

La breve clip di 43 secondi mostra l’evoluzione della fusoliera che ospita la cabina di pilotaggio e l’ala larga 29,5 piedi che contiene i sistemi di alimentazione e parti dei sistemi di controllo.

Alla fine del video, gli spettatori vedono insieme l’assemblaggio della coda.

Questa sezione è costruita con materiali resistenti al calore che proteggono il velivolo dal calore emesso dal motore GE F414 dell’X-59, situato nella parte superiore del velivolo.

Questo è uno dei numerosi elementi di design mirati che assicurano che l’aereo sia modellato per produrre un rumore più silenzioso per le persone sottostanti.

Anche la coda è in fase di completamento, ed è progettata con materiali resistenti al calore, che ospiterà il vano motore.

Scorri verso il basso per i video

L’aereo supersonico della NASA che viaggerà alla velocità del suono, a 767 miglia orarie, sta prendendo forma mentre si prepara per il suo primo volo di prova il prossimo anno.

“Ora siamo passati dall’essere una raccolta di parti separate situate in diverse parti del piano di produzione a un aereo”, ha dichiarato in una nota Jay Brandon, ingegnere capo della NASA per il progetto Low Boom Flight Demonstrator (LBFD).

L’X-59, annunciato per la prima volta nel 2018, è stato lanciato in collaborazione con Lockheed Martin, che ha affermato che la mossa “segna una pietra miliare per portare il viaggio supersonico commerciale sulla Terra un passo più vicino alla realtà”.

READ  Lo studio scopre che lo sperma può sopravvivere nello spazio per 200 anni senza danni

La NASA ha assegnato alla società aerospaziale e della difesa statunitense un contratto da 247,5 milioni di dollari per la costruzione dell’X-59, che dovrebbe terminare lo sviluppo quest’anno e iniziare i voli di prova nel 2022.

Il team ha iniziato il progetto creando progetti laser per l’ala e assemblando la coda e la fusoliera per garantire che i loro progetti si adattassero perfettamente.

L'agenzia spaziale statunitense ha condiviso un'istantanea della costruzione dell'X-59 Quiet SuperSonic Technology (QueSST) del rover soprannominato

L’agenzia spaziale statunitense ha condiviso un’istantanea della costruzione dell’X-59 Quiet SuperSonic Technology (QueSST) del rover soprannominato “Son of Concorde”, che si sta svolgendo presso Lockheed Martin Skunk Works a Palmdale, in California.

La breve clip mostra l'evoluzione della fusoliera che include la cabina di pilotaggio e l'ala larga 29,5 piedi che contiene i sistemi di alimentazione e parti dei sistemi di controllo.

La breve clip mostra l’evoluzione della fusoliera che include la cabina di pilotaggio e l’ala larga 29,5 piedi che contiene i sistemi di alimentazione e parti dei sistemi di controllo.

Man mano che il progetto procedeva, Lockheed e la NASA iniziarono a mettere insieme i pezzi, con il responsabile del programma Lockheed Martin David Richardson che lo paragonava ai Lego.

“L’ampio uso di fori e caratteristiche di montaggio preforati a grandezza naturale ha ridotto significativamente il tempo necessario per individuare e installare le parti, in particolare l’accoppiamento con grandi assiemi come questo”, ha affermato Richardson in una nota.

È un po’ come i giochi di Lego vanno insieme. Abbiamo utilizzato un laser tracker per assicurarci che fossero tutti conformi alle specifiche tecniche prima di collegarli in modo permanente.

Il team ha festeggiato quando ha confermato che tutto l’hardware sarebbe stato adatto al veicolo reale.

“Una pietra miliare come questa – vedere l’aereo insieme come un’unica unità – dà energia e motiva davvero la squadra”, ha affermato Dave Richwine, vice responsabile del progetto LBFD per la tecnologia della NASA.

La parte anteriore del veicolo, nota come fusoliera, aiuta a formare l'intera forma del veicolo supersonico.  Questa regione avrà presto il suo naso lungo 9 metri che è stato specificamente progettato per ridurre la resistenza associata agli impatti di un veicolo supersonico.

La parte anteriore del veicolo, nota come fusoliera, aiuta a formare l’intera forma del veicolo supersonico. Questa regione avrà presto il suo naso lungo 9 metri che è stato specificamente progettato per ridurre la resistenza associata agli impatti di un veicolo supersonico.

La fusoliera (la parte anteriore del veicolo) contribuisce a formare l’intero aspetto del veicolo supersonico.

Questa parte del veicolo presto otterrà il suo muso di 30 piedi, che è stato specificamente progettato per ridurre la resistenza associata agli impatti di un veicolo supersonico.

Secondo la NASA, la cabina di pilotaggio assomiglierà più a un ufficio con la sua tecnologia avanzata che aiuta i piloti a navigare su potenti aerei.

L’abitacolo avrà un “finestrino” anteriore eXternal Vision System (XVS), che consiste in due telecamere montate sopra e sotto il muso dell’X-59.

L’XVS funge da ulteriore aiuto di sicurezza per aiutare il pilota a manovrare in sicurezza attraverso il cielo; È anche l’unico sistema che si adatta alla cabina di pilotaggio: altre differenze saranno evidenziate attraverso il baldacchino, secondo la NASA.

Il video mostra anche l’ala, che secondo la NASA è “la parte più riconoscibile dell’aereo.

Entro la fine dell'anno, Lockheed Martin prevede di spedire l'X-59 a una struttura gemella a Ft.  Worth, Texas, dove verranno condotti test a terra per garantire che l'aereo possa sopportare i carichi e le sollecitazioni che normalmente si verificano durante il volo

Entro la fine dell’anno, Lockheed Martin prevede di spedire l’X-59 a una struttura gemella a Ft. Worth, Texas, dove verranno condotti test a terra per garantire che l’aereo possa sopportare i carichi e le sollecitazioni che normalmente si verificano durante il volo

Il veicolo, denominato

L’imbarcazione, soprannominata “Figlio del Concorde”, è stata progettata per impedire che a terra si udisse un sorprendente boom sonico durante la crociera a Mach 1,4 (925 mph).

Questa era “la più complessa e la prima sezione dell’X-59 mai inventata da Lockheed Martin”, ha spiegato Richwin.

La NASA ha condiviso la dichiarazione: “Il team di Lockheed Martin ha utilizzato macchine robotiche con nomi che suonavano come segnali di chiamata sperimentali – Mongoose e COBRA – per fabbricare l’ala prima che il suo compagno assemblasse la coda e la fusoliera”.

READ  Più di 500 casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, con due regioni ben al di sopra della media nazionale

“La mangusta è uno strumento che ha la capacità di tessere insieme pelli di ali composite usando la luce ultravioletta per legare il materiale composito COBRA – il processo combinato: bullone e perforazione robotica – sono stati creati in modo efficiente dei fori che hanno permesso al team di attaccare le pelli delle ali all’ala portafoto.

Entro la fine dell’anno, Lockheed Martin prevede di spedire l’X-59 a una struttura gemella a Ft. Worth, Texas, dove verranno condotti test a terra per garantire che l’aereo possa sopportare i carichi e le sollecitazioni che normalmente si verificano in volo.

Il team calibrerà e testerà anche i sistemi di alimentazione e invierà l’X-59 in California per ulteriori test prima che raggiunga il cielo con il suo primo volo di prova nel 2022.

Nel 2024, la NASA farà volare l'X-59 su diverse comunità in tutto il paese per misurare la risposta delle persone al suono sonoro prodotto dall'aereo, se sentono qualcosa.

Nel 2024, la NASA farà volare l’X-59 su diverse comunità in tutto il paese per misurare la risposta delle persone al suono sonoro prodotto dall’aereo, se sentono qualcosa.

Se il volo di prova avrà successo, la NASA prevede di far volare l’X-59 sul raggio di prova presso l’Armstrong Flight Research Center in California nel 2023 per dimostrare che può produrre un boom sonico più silenzioso ed è sicuro operare nel sistema dello spazio aereo nazionale.

Nel 2024, la NASA farà volare l’X-59 su diverse comunità in tutto il paese per misurare la risposta delle persone al suono di sciopero sonoro che l’aereo produce, se sentono qualcosa.

Secondo la NASA, “i dati raccolti saranno presentati alla Federal Aviation Administration e all’International Civil Aviation Organization per essere presi in considerazione nel modificare l’attuale divieto di voli supersonici sulla Terra”.