TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Starliner decolla… Ritorna in fabbrica, non nello spazio • Il record

Una capsula Boeing CST-100 Starliner in difficoltà, che avrebbe dovuto trasportare astronauti dentro e fuori dallo spazio, torna in officina dopo aver subito un guasto meccanico.

Il secondo test di volo senza equipaggio della navicella avrebbe dovuto svolgersi questo mese, anche se il lancio è avvenuto ritardoe ora rottamate, dopo che 13 delle valvole che comandano il sistema di propulsione utilizzato per la manovra hanno fallito un controllo pre-volo. Sebbene siano stati fatti tentativi per risolvere il problema nel sito, Boeing ha dichiarato in una conferenza stampa venerdì che separerà la capsula dal suo booster Atlas V e tornerà al negozio per un ripensamento.

“Il successo della missione nel volo spaziale umano dipende dalla combinazione di migliaia di fattori nel tempo”, Lei disse John Vollmer, vicepresidente e direttore del programma commerciale dell’equipaggio di Boeing. “Continueremo ad affrontare il problema dallo stabilimento Starliner e abbiamo deciso di rinunciare a questa finestra di lancio per fare spazio ad altre missioni prioritarie nazionali”.

La navicella spaziale Boeing CST-100 Starliner è diretta a posizionarsi in cima a un razzo Atlas V della United Launch Alliance presso la struttura di integrazione verticale presso lo Space Launch Complex 41 presso la Cape Canaveral Air Force Station, in Florida, il 21 novembre 2019. Credito: NASA/Cory Huston

Un Boeing CST-100 Starliner a Cape Canaveral Air Force One, Florida nel 2019… Credit: NASA/Cory Huston. Clicca per ingrandire, oppure quaggiù per maggiore

Questo è molto imbarazzante per il gigante spaziale che ha lavorato con la NASA sin dalla creazione dell’agenzia nel 1958. Lo Starliner avrebbe dovuto visitare la Stazione Spaziale Internazionale nel dicembre 2019 per il suo primo volo di prova, ma Problema di programma 31 minuti dopo il decollo, i suoi propulsori hanno causato una mancata accensione, lasciando la capsula del disastro che trasportava il carico senza un equipaggio senza abbastanza carburante per raggiungere la sua destinazione.

READ  Volo spaziale rinviato a causa di problemi medici degli astronauti - Spaceflight Now

La navicella ha quindi trascorso due giorni in orbita attorno al nostro pianeta prima di rientrare nell’atmosfera e atterrare tutta intera. Lo Starliner avrebbe dovuto consegnare i regali di Natale all’equipaggio della stazione spaziale dalle loro famiglie. Ben fatto Boeing.

L’annuncio di oggi eserciterà maggiori pressioni su Boeing per modellare e spedire alcune delle macchine che sono già in funzione. Dopo il fallimento di un precedente volo verso la Stazione Spaziale Internazionale, Kathy Lueders, direttore associato della Direzione delle missioni e delle operazioni di esplorazione umana della NASA, Lei disse L’agenzia statunitense si è affidata a Boeing per fare le cose per bene e ha concentrato gran parte del suo controllo sul nuovo arrivato SpaceX, presumendo erroneamente che Boeing fosse in cima alle cose per il progetto Starliner.

Boeing e SpaceX avrebbero dovuto competere per i contratti per fornire equipaggio e rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale. Il super geek di Elon Musk ha ora trasportato dieci astronauti in sicurezza nel laboratorio di scienze orbitanti mentre Boeing continua a, beh, Boeing. ®