TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

SpaceX completa il suo centesimo viaggio consecutivo dopo il lancio di Starlink

SpaceX ha raggiunto un nuovo traguardo mercoledì con il suo centesimo lancio consecutivo di successo.

La società di proprietà di Elon Musk ha lanciato un missile Falcon 9 alle 15:00 EDT per consegnare un lotto di 60 satelliti Starlink in orbita bassa, portando il totale a 1.737 trasmettitori su Internet.

Il missile ha acceso i potenti motori Merlin che hanno generato più di 1,7 milioni di libbre di spinta per il decollo dalla Cape Canaveral Space Force Station in Florida.

“Che bella giornata per lanciare un missile”, ha detto un membro di SpaceX durante il live streaming, indicando il meraviglioso cielo blu sopra la rampa di lancio.

La missione odierna rappresenta il secondo riutilizzo di questo specifico booster, che in precedenza era volato lo scorso novembre per portare in orbita un satellite della NASA.

Scorri verso il basso per i video

SpaceX ha raggiunto un nuovo traguardo mercoledì con il suo centesimo lancio consecutivo di successo. La società di proprietà di Elon Musk ha lanciato un missile Falcon 9 alle 15:00 EST per trasportare un lotto di 60 satelliti Starlink in orbita bassa, portando il totale a 1.737 trasmettitori su Internet.

SpaceX ha lanciato sia il Falcon 9 che il Falcon 9 Heavy 121 volte dal 2010, 119 delle quali sono state il pieno successo della missione: una è stata un fallimento parziale e il 2015 è stata una perdita completa.

La nuova pietra miliare non include i quattro razzi Starship che sono esplosi.

La giornata segna anche la 28a missione Starlink, che mira a creare un’enorme massa di satelliti che trasmetterà su Internet.

READ  L'innovativo elicottero della NASA compie il terzo e più ambizioso volo su Marte

Questo lotto di 60 dispositivi lo trasporta sugli Starlink 1737 che fluttuano nell’orbita terrestre bassa.

Il razzo è decollato alle 3 pm EST dalla stazione delle forze spaziali di Cape Canaveral in Florida. Nella foto, Falcon 9 è pochi istanti prima che fosse lanciato lo scorso anno

Oggi segna anche la 28a missione Starlink, che mira a creare un’enorme massa di satelliti che invierà su Internet (illustrazione)

Il Falcon 9 è stato riempito con un milione di libbre di cherosene e ossigeno liquido pochi minuti prima del decollo.

Alle 3 p.m. ET, esplose come un proiettile che sfrecciava nello spazio mentre lanciava in orbita un payload satellitare.

Quindi, il booster è atterrato in sicurezza a bordo della nave drone denominata “Just Read the Instructions”, situata nell’Oceano Atlantico.

SpaceX ha recentemente chiesto alla Federal Communications Commission (FCC) degli Stati Uniti di aumentare i suoi piani originali da 1.600 a circa 2.800 satelliti.

Ciò consentirà a SpaceX di fornire un Internet migliore e più veloce a più di 10.000 clienti attualmente paganti.

Il CEO di SpaceX Gwen Shotwell ha dichiarato in una recente intervista: “Il mercato target totale per il lancio, con una visione conservatrice dei viaggiatori umani commerciali, è probabilmente di circa 6 miliardi di dollari, ma il mercato accessibile per la banda larga globale è di 1 trilione di dollari.

Ha detto: “Il mercato totale che può essere presentato per il lancio, con una visione conservatrice dei viaggiatori commerciali, potrebbe essere di circa $ 6 miliardi, ma il mercato di riferimento per la banda larga globale è di $ 1 trilione”.

Questo lotto di 60 strumenti porta enormi pianeti a 1737 Starlink che fluttuano nell'orbita terrestre bassa.  Il diritto è il primo stadio della combustione in orbita

Questo lotto di 60 strumenti porta enormi pianeti a 1737 Starlink che fluttuano nell’orbita terrestre bassa. Il diritto è il primo stadio della combustione in orbita

Secondo Tesmanian, se SpaceX ottiene 25 milioni di abbonati a Starlink, genererà circa $ 30 miliardi ogni anno.

Questo è 10 volte di più di quello che l’azienda guadagna come fornitore di lancio, ha aggiunto.

Un file con la FCC di febbraio rileva che il servizio “soddisfa e supera i 100/20 megabit al secondo (Mbps) tra i singoli utenti” e molti vedono una latenza “pari o inferiore a 31 millisecondi”.

Il booster ha effettuato un atterraggio sicuro a bordo della nave velivolo senza pilota del nome

Il booster ha effettuato un atterraggio sicuro a bordo della nave drone denominata “Just Read the Instructions”, situata nell’Oceano Atlantico.

Tuttavia, ci sono alcuni inconvenienti per gli utenti: oltre al costo proibitivo, ci sono interruzioni pianificate a causa del numero limitato di satelliti e del fatto che Starlink è ancora nella fase iniziale di test.

Il sito web di Starlink recita: “Ci saranno anche brevi periodi di assenza di contatto.

“Man mano che lanciamo più satelliti, installiamo più stazioni terrestri e miglioriamo il nostro software di rete, la velocità dei dati, la latenza e il tempo di attività miglioreranno notevolmente”.