TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sospettato braccio mafioso in Italia per combattere gli incendi – Politico

Premi play per ascoltare questo articolo

ROMA – La criminalità organizzata italiana è coinvolta nella raccapricciante legge sugli incendi che ha devastato la parte meridionale del Paese.

Quando l’Europa meridionale ha colto una delle peggiori ondate di calore degli ultimi decenni, l’aria calda e le condizioni secche hanno innescato incendi boschivi, che hanno ucciso almeno cinque persone e milioni in natura. animali In Italia.

Nonostante i cambiamenti climatici e la cattiva gestione delle foreste, attivisti ambientali, gruppi di campagne e agricoltori sospettano il coinvolgimento della mafia, dai potenziali accordi di rimboschimento all’imboschimento redditizio fino ai pannelli solari.

Poiché l’Italia riceve la prima tranche di 209 209 miliardi di sovvenzioni e prestiti dal Fondo di ripresa economica post-epidemia dell’Unione europea, le aziende criminali stanno cercando di beneficiare dei fondi stanziati per la transizione verde.

L’incendio si è esteso su 120.000 ettari di terreno in Italia Stagione, Tre volte la media nazionale annua.

L’associazione degli agricoltori ha affermato che sono stati arrecati ulteriori danni ai parchi nazionali, tra cui l’antica spiaggia forestale protetta dall’UNESCO nel Parco Nazionale dell’Aspramonde in Calabria, che impiegherebbe almeno 15 anni per riprendersi. Goldiretti.

Secondo il ministro per il Green Change Roberto Cingolani, circa il 70% degli incendi è causato dall’uomo, ma solo il 2% è il risultato di eventi naturali come i fulmini. Il fuoco è stato “dannoso, nella maggior parte dei casi”, ha detto Parlamento All’inizio di questo mese.

Coloro che hanno beneficiato finanziariamente dell’incendio includevano vigili del fuoco part-time pagati storicamente a ore e società private di vigili del fuoco e marine di elicotteri – e coloro che volevano convertire la terra per lo sviluppo o il pascolo.

L’Italia ha cercato di sigillare l’impeto per l’incendio doloso. Una legge approvata nel 2000 ha vietato la costruzione di foreste per il pascolo per 15 anni o per lo sviluppo per 10 anni.

READ  Strade e gasdotti allagati a Londra a causa dei temporali Regno Unito Meteo

Sebbene finora non siano state condotte indagini approfondite in tutto il paese, la mano della banda nell’incendio è stata a lungo sospettoso Perché hanno uno stretto controllo sul terreno e usano il fuoco come strumento di vendetta e intimidazione, comprese le dispute sulla terra.

Gli scienziati affermano che il riscaldamento globale sta intensificando e intensificando le ondate di calore, contribuendo a condizioni che facilitano la diffusione delle fiamme e che le alte temperature generalmente non sono sufficienti per innescare un incendio.

E l’80 per cento e il 55 per cento sono dati negli incendi boschivi I crimini legati agli incendi sono concentrati in aree che sono roccaforti della mafia, e non sorprende che i locali sospettino il coinvolgimento di bande.

“La gente ci sta provando perché fa troppo caldo e troppo basso per la pioggia, ma non ha senso”, ha detto Enrico Fontana, uno dei leader della legittima Ong che documenta i crimini ambientali commessi da gruppi mafiosi. “Le affermazioni secondo cui tutti questi incendi sono causati dalla natura, dalla mancanza di gestione e dai piromani non sono credibili. Quanti piromani possono esserci?”

Non era sempre chiaro quale fosse il movente della folla, ammise. “Ma per distruggere le abitudini naturali in questo modo, la caratteristica di questi sistemi è che devi essere completamente indifferente all’ambiente e alla natura”, ha detto.

Vincenzo Linarello, agricoltore e portavoce di Goyal, la Confederazione degli agricoltori contro la mafia in Calabria, non poteva nemmeno immaginare che la “Entranghetta Mafia” con sede nella regione fosse fuori dalle fiamme.

“Con la chiara intenzione di bruciare l’intera Aspramonde, è impossibile immaginare che questo tipo di incendio, appiccato in vari luoghi, possa aver avuto luogo senza la loro collaborazione o il loro consenso”, ha affermato. Oppure hanno perso il controllo del territorio, che è troppo bello per essere vero, o sono direttamente responsabili o autorizzati. “

READ  L'immigrazione e l'asilo possono essere un problema nella ricerca di alloggi adeguati nel Regno Unito per i rifugiati in Afghanistan

Fontana è d’accordo: “Se guardi la mappa della polizia che mostra dove la mafia ha un grande controllo sul confine della mafia e sulla mappa del fuoco, dovresti avere qualche dubbio”.

Seguendo i soldi

Linarello ha affermato che l’obiettivo della mafia erano progetti di riqualificazione finanziati con fondi pubblici, poiché le foreste sono state gravemente colpite.

Due Il grande colpevole Indagini Si è scoperto che le industrie del legname e della silvicoltura in Calabria sono infiltrate da bande, con restrizioni estese agli affari di legname e agli impianti di biocarburanti.

“Ndrangheta” “è molto concentrata sui fondi per il cambiamento verde provenienti dall’UE, e parte di questi soldi potrebbe aver alimentato il mito che fosse destinato alle foreste”, ha detto Linarello.

Ha aggiunto: “Gli alberi, la natura e la biodiversità sono il più grande tesoro della regione, unico in tutta Europa, da cui possono nascere crescita, turismo e prosperità in futuro. Bruciarli è un atto molto sciocco e controproducente”.

Un’altra teoria è che la mafia voglia fare soldi affittando pannelli solari.

La Commissione Antimafia in Sicilia ha acceso le segnalazioni di alcuni proprietari terrieri che si sono rifiutati di vendere le loro terre alle filiali del settore solare.

Lo ha detto il capo della commissione, Claudio Fava, al sito di notizie Vivi Cecilia: “C’è una ricerca provvisoria di terreni acquistabili a 30.000 000 mila per ettaro, mentre sono già state presentate alla Giunta regionale 200 domande per progetti fotovoltaici”.

In teoria, A causa della legge del 2000, il terreno non può essere utilizzato per pannelli solari dopo un incendio, né può essere utilizzato per il rimboschimento per molti anni con denaro pubblico, tranne in circostanze eccezionali.

Quel bar sembra aver incontrato il fuoco di Aspramonde. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha annunciato giovedì un piano straordinario di rimboschimento.

READ  Elenco dispositivi, giocatori e ultime notizie del gruppo

Negli ultimi anni la situazione è peggiorata. Secondo la Lombardia, il numero di reati di incendi boschivi condannati per incendi boschivi è aumentato dell’8% nel 2020 a oltre 4.200 in Italia. Le forze di polizia sono aumentate del 25% a 552.

Goyal ha invitato la popolazione locale a informare sui responsabili. “Parliamo con i veri Calabra che vivono nelle aree colpite e vedono il futuro dei loro figli bruciato! Questo non è più un tempo di paura e silenzio… Non essere complice di questo ambiente”.

Ma le indagini sull’incendio sono più complesse, con una piccola frazione del numero degli arresti e del numero degli incendi, ha detto Fontana. Dei 4.200 crimini coinvolti nell’incendio della scorsa stagione, 500 sono stati denunciati alla polizia e 18 arrestati. “Coloro che hanno appiccato il fuoco pensano di poter agire senza punizione”, ha detto.

Tuttavia, gli agricoltori stanno iniziando a dare voce. Emanuel Feldri, un contadino di Paternò, afferma che il video di un giovane che infuria contro la mafia dopo che un contadino è morto mentre cercava di spegnere un incendio è diventato virale.

Ha chiesto la classificazione completa di Legampient Island, un’indagine sull’uso delle risorse e la piena attuazione della legge del 2000.

Goyal propone l’obiettivo della riforestazione dando lavoro in beneficenza. Nel 2003 un’analoga iniziativa locale, in cui 40.000 ettari del Parco Nazionale dell’Aspramonde sono stati consegnati ad associazioni e cooperative.

Hai bisogno di più analisi da Politica? Politica Pro è il nostro servizio di intelligence premium per i professionisti. Dai servizi finanziari al business, dalla tecnologia alla sicurezza informatica e altro ancora, Pro analizza gli scoop di intelligence in tempo reale, informazioni approfondite e un passo avanti. E-mail [email protected] Richiedi un’udienza di apprezzamento.