TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sì, ma no, ma sì: le prenotazioni di voli sono in aumento nonostante regole di viaggio confuse Corona virus

Le compagnie aeree hanno notevolmente aumentato il numero di voli per Elenco ambra Destinazioni di vacanza in crescita nel mezzo Confusione Sulla strategia del semaforo del governo.

Sono stati programmati un totale di 1.841 voli dagli aeroporti del Regno Unito verso Francia, Spagna, Italia e Grecia per due settimane dopo lunedì scorso – un aumento di oltre il 300% rispetto alle due settimane precedenti – nonostante gli avvertimenti del primo ministro Boris Johnson di non proseguire. vacanze nei paesi della Lista d’Ambra.

L’aumento consentirà a un massimo di 356.768 passeggeri di viaggiare potenzialmente verso i paesi nella lista ambra, secondo i dati rilasciati dall’analista di dati sull’aviazione Cirium.

Fonti del settore hanno affermato che le compagnie aeree hanno organizzato voli e consentito prenotazioni perché il governo ha affermato che avrebbe alleggerito le restrizioni di viaggio. I ministri hanno suscitato confusione la scorsa settimana, affermando che le vacanze all’estero nei paesi della lista gialla erano consentite, prima che il primo ministro insistesse sul fatto che non fossero consentite.

Nonostante gli avvertimenti, i viaggi sembrano essere in piena espansione in Europa. Le prenotazioni di Airbnb in tutto il continente sono quasi tornate ai livelli del 2019 dopo un enorme picco nelle ultime due settimane. AirDNA, che monitora i siti di ammissione alle vacanze, ha affermato che le nuove prenotazioni per la settimana terminata il 15 maggio sono state inferiori solo del 4% rispetto al 2019.

“A partire dalla fine di aprile, abbiamo finalmente assistito a una rinascita delle prenotazioni di affitti a breve termine in tutta Europa. L’aumento è stato osservato in quasi tutti i paesi in Europa, ma il più forte in Francia”, ha affermato Jimmy Lynn, vicepresidente della ricerca presso AirDNA. Ha detto che le riserve erano forti ovunque tranne che per Parigi.

READ  Notizie dall'Unione Europea: la Spagna ignora i consigli della Commissione Europea sul piano di risanamento COVID-19 | Il mondo | notizia

Dopo mesi di attesa di persone alla disperata ricerca di una vacanza estiva, il sistema del semaforo del governo ha aggiunto un ulteriore livello di complessità ai viaggi all’estero.

I vacanzieri devono navigare in una serie di regole in rapida evoluzione su quali paesi consentiranno loro di entrare e cosa il governo si aspetta che facciano quando torneranno a casa, con il rischio che la scelta sbagliata potrebbe lasciare loro migliaia di sterline dalle loro tasche se lo fossero. . Non ha diritto a un rimborso.

Spiaggia di São Rafael, Albufeira, Algarve, Portogallo
Preparazione per l’arrivo dei visitatori britannici alla spiaggia di São Rafael ad Albufeira, in Algarve, la scorsa settimana. Il Portogallo è uno dei paesi inclusi nella lista verde. Fotografia: Anna Brigida / Associated Press

Sabato, solo tre destinazioni nella lista verde, Portogallo, Madeira e Gibilterra, non hanno restrizioni di ingresso e devono affrontare le meno restrizioni imposte dal governo: prenotare i test Covid prima della partenza e dopo il ritorno.

La maggior parte delle destinazioni di vacanza popolari in Europa sono sulla lista dell’ambra, il che significa che chiunque viaggi da qualsiasi paese britannico in quei paesi dovrebbe fare un test Covid-19 prima di tornare, quindi essere isolato per 10 giorni e avere altri due test mentre è isolato .

Tuttavia, non tutti i paesi accetteranno turisti britannici. La Spagna, uno dei paesi nella lista dell’ambra, consentirà ai viaggiatori britannici di entrare da lunedì. La Germania ha annunciato sabato che rifiuterà l’ingresso a chiunque viaggi dal Regno Unito a meno che non sia residente o cittadino tedesco a partire dalla mezzanotte di domenica, a causa delle preoccupazioni sull’alternativa indiana a Covid.

Tuttavia, sebbene i vacanzieri possano viaggiare in Spagna, chiunque abbia prenotato una vacanza potrebbe rimanere deluso. L’associazione di viaggi Abta ha affermato che i tour operator annulleranno i pacchetti vacanza verso qualsiasi destinazione poiché il Dipartimento di Stato ha sconsigliato i viaggi ad eccezione dei viaggi essenziali, cosa che fa nella maggior parte dei paesi della lista Amber.

A rendere le cose ancora più confuse, il consiglio del Dipartimento di Stato non si applica ai territori spagnoli delle Isole Canarie, quindi chi ha prenotato una vacanza all-inclusive a Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura o Lanzarote potrà viaggiare.

In effetti, potrebbero dover ignorare l’appello del primo ministro a non viaggiare o rischiare di perdere i soldi delle vacanze. I tour operator sono obbligati a fornire rimborsi solo quando alle persone è vietato viaggiare.

La stessa scappatoia si applica alle isole greche di Rodi, Kos, Zante, Corfù e Creta, nonché a Barbados, Bermuda e Grenada nei Caraibi.

Rory Bolland Editor Quale? ViaggioHa detto: “Se sei un vacanziere, il governo ti mette tra l’incudine e il martello. Dice di non andare ma non ti dà un modo per rivendicare i soldi indietro. È una situazione davvero difficile essere nel.

“Le persone sono sommerse da informazioni contraddittorie e confuse sui viaggi internazionali e coloro che vogliono aderire ai consigli del governo e decidono di non viaggiare nei paesi della Lista Ambra, compresi quelli che hanno prenotazioni dall’anno scorso, avranno probabilmente difficoltà a ottenere i soldi indietro.”

Per rendere le cose più complicate, le persone che viaggiano in modo indipendente in luoghi contro il parere della FCDO possono revocare la loro assicurazione di viaggio, secondo l’Associazione degli assicuratori britannici. Un portavoce dell’ABI ha affermato che fintanto che si seguono i consigli della FCDO, le politiche possono coprire le cure mediche di emergenza necessarie all’estero per un caso legato a Covid.

Questo articolo è stato modificato il 23 maggio 2021. Testo modificato per chiarire che le polizze assicurative possono coprire le cure mediche di emergenza necessarie all’estero per una condizione correlata a Covid, secondo ABI, a condizione che il viaggio rientri nei consigli della FCDO.