TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Secondo i dati del mondo reale nel Regno Unito, due gatti AstraZeneca COVID possono essere efficaci all’85-90%

Una dose di vaccino AstraZeneca è stata preparata presso il COVID-19 Vaccination Center presso il cinema Odeon Lux a Maidstone, in Gran Bretagna, il 10 febbraio 2021. Reuters / Andrew Canridge / File Photo

La Public Health England (PHE) ha detto giovedì che due dosi del vaccino Oxford / AstraZeneca COVID-19 potrebbero essere efficaci dall’85% al ​​90% contro i sintomi, pur avvertendo che non ha ancora dati sufficienti per essere conclusivi.

La Gran Bretagna ha subito una delle peggiori morti al mondo a causa dell’epidemia, ma ha anche visto uno dei lanci di vaccini più veloci, generando molti dati sull’uso dei vaccini in condizioni reali.

È stato il primo paese a introdurre AstraZeneca (AZN.L)Il vaccino ha affrontato domande sulla costruzione di studi clinici, sull’efficacia del vaccino e sul divario ottimale tra le dosi del vaccino.

PHE ha affermato che i risultati preliminari sono stati i primi nel suo genere sull’efficacia di due dosi di AstraZeneca in un ambiente reale, ma ha avvertito che aveva “scarsa fiducia” nei risultati e che i risultati sarebbero stati inconcludenti finché non fossero state raccolte ulteriori prove.

In un rapporto di monitoraggio settimanale, Public Health England ha affermato che l’efficacia stimata del vaccino AstraZeneca, inventato all’Università di Oxford, era dell’89% rispetto alle persone senza vaccinazione.

Ciò è paragonabile al 90% dell’efficacia stimata contro i sintomi di Pfizer / BioNTech (PFE.N), Siero.

Il ministro per le vaccinazioni Nadim Al-Zahawi ha dichiarato: “Questi nuovi dati evidenziano l’effetto sorprendente che le due dosi del vaccino possono avere, poiché una seconda dose del vaccino Oxford / AstraZeneca fornisce una protezione fino al 90%”.

READ  Il FTSE sale dopo che i commenti della Fed USA hanno attenuato le preoccupazioni sull'inflazione

La Gran Bretagna ha lanciato gli scatti realizzati da Pfizer e AstraZeneca rispettivamente da dicembre e gennaio, e ad aprile ha anche iniziato a lanciare Moderna. (MRNA; o) Siero.

PHE ha detto che c’è stata una “leggera diminuzione dell’efficacia del vaccino” da 10 settimane dopo la prima dose di una dose di Pfizer prima che fosse somministrata la seconda iniezione.

La Gran Bretagna ha ampliato il divario tra le dosi a 12 settimane, sebbene Pfizer abbia avvertito che non ci sono prove di efficacia al di fuori dell’intervallo di tre settimane utilizzato negli studi. Leggi di più

La scorsa settimana, la Gran Bretagna ha ridotto il divario tra le dosi a 8 settimane per gli over 50, con l’obiettivo di fornire la massima protezione alle persone più vulnerabili alla luce della preoccupazione per la variante B.1.617.2 che è stata trovata per la prima volta in India. Leggi di più

I nostri criteri: Thomson Reuters Trust Principles.