TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ragazzo, 14 anni, “maltrattato a livello razziale” prima di essere accoltellato a morte a Birmingham | Notizie dal Regno Unito

Un ragazzo di 14 anni a Birmingham è stato oggetto di abusi razzisti prima di essere inseguito e pugnalato perché era soprannominato Dee-John Reid, ha detto la polizia.

Sei persone, quattro uomini di 30 anni e due ragazzi di 13 e 14 anni sono stati arrestati con l’accusa di omicidio e sono sotto custodia della polizia.

La polizia ha detto che l’attacco è avvenuto lunedì sera a seguito di un precedente incidente che ha coinvolto Dee-John e i suoi amici. Il Guardian comprende che si ritiene che l’abuso riguardi la parola N.

L’incidente precedente si è intensificato, ha detto la polizia, e de-John è stato inseguito lungo una strada trafficata a Kingstanding, a nord di Birmingham, prima di essere pugnalato. È morto sul posto e l’autopsia ha confermato che la causa della sua morte è stata una coltellata al petto.

Si ritiene che la polizia stia indagando sui collegamenti tra il primo incidente e l’omicidio nella stessa zona di Birmingham.

Martedì la polizia delle West Midlands ha rilasciato una dichiarazione negando qualsiasi motivo razziale dietro l’attacco, ma in seguito ha affermato di essere di mentalità aperta a seguito delle preoccupazioni della comunità locale.

La polizia sta indagando sul movente razziale dell’incidente iniziale, ma gli investigatori non credono che l’omicidio possa essere classificato come un crimine efferato. Le indagini sono in corso.

L’attentatore ha colpito poco dopo mezzogiorno di fronte a una stazione di polizia a North Birmingham. Foto: Jacob King / B.A.

In un tributo mercoledì, la famiglia di Dee-John lo ha descritto come “un ragazzo incredibilmente talentuoso”. “Vorremmo ringraziare la diligenza e il supporto dei servizi di emergenza … vorremmo ringraziare il pubblico per aver espresso amore e sostegno in questo momento tragico e difficile”, hanno detto.

“Questa perdita è nota non solo a noi, ma a tutti coloro che conoscono Dee-John. Abbiamo perso un figlio, i suoi fratelli hanno perso un fratello, altri hanno perso un amico. Il tempo di questo ragazzo incredibilmente talentuoso sarà sentito da tutti di noi. Quante altre madri dovranno soffrire per i loro figli per fermare questo?”

Il DCI Stu Moberley, della West Midlands Police Assassination Unit, ha affermato che nuove informazioni sul caso arrivano continuamente. “Mentre l’indagine procede, crediamo che ci sia stato un incidente che ha coinvolto Dee-John e i suoi amici poco prima dell’omicidio. Si è intensificato rapidamente, provocando la tragica morte di Dee-John”, ha detto.

“Il linguaggio razzista è stato rivolto a Dee-John e ai suoi amici durante questo precedente incidente; ora è oggetto di indagine.

Desmond Judo, un attivista sociale locale che ha parlato con la famiglia dall’omicidio, si è detto deluso dal fatto che la polizia avesse inizialmente escluso la possibilità di un movente razziale. “La gente in questo paese è ancora imbarazzata per la razza”, ha detto, sollevando i testimoni oculari degli abusi razzisti del capo della polizia all’inizio di questa settimana.

La polizia sta affrontando le accuse di vecchia data della comunità secondo cui non prende sul serio i crimini efferati e non li affronta in modo efficace. La polizia dice che sono migliorati notevolmente nel corso degli anni.

La polizia del West Midlands ha dichiarato di aver deferito volontariamente la questione al Police Monitoring Committee, un ufficio indipendente per la condotta della polizia, che si ritiene sia stato collegato a una rissa in cui aveva precedentemente gestito i contatti con la vittima. Il Guardian capisce che Dee-John non ha precedenti penali.

Gli investigatori discutono con gli avvocati del Crown Prosecution Service delle prove in loro possesso e se i sospetti in custodia dovrebbero essere rilasciati, accusati o rilasciati mentre le indagini continuano.

Chiunque abbia informazioni è pregato di contattare tramite live chat Sul loro sito web Oppure contattando anticrimine Anonimo allo 0800 555 111.

READ  Reporter Food: la casa italiana di Nino nelle Auburn Hills • Auckland County Times