TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Quaranta è il nuovo 30 mentre il Dax tedesco subisce una ristrutturazione

Wirecard ha ferito più degli investitori ingannati quando è fallita nel 2020. L’ex startup di alta quota era una delle sole 30 società blue chip nell’indice Dax della Germania, dopo aver sostituito Commerzbank due anni fa, e lo straordinario crollo ha gettato un’ombra sul restante membri di Questo è un club d’élite.

In parte in risposta a questa crisi delle pubbliche relazioni, l’operatore DAX Deutsche Boerse Group ha deciso che era giunto il momento di rinnovare il benchmark di 32 anni. Ha lanciato una consulenza, chiedendo a centinaia di aziende e istituzioni finanziarie cosa vorrebbero cambiare.

I suggerimenti andavano dall’aggiunta di standard ambientali e di governance per consentire l’inclusione nell’indice di alcuni produttori di armi vietati.

Alla fine, Deutsche Boerse ha deciso di seguire una strada meno controversa. Da metà settembre 2021, il Dax si espanderà da 30 a 40 delle maggiori società pubbliche per capitalizzazione di mercato.

Verranno inoltre introdotti nuovi requisiti di redditività: per essere ammissibili, le imprese dovranno dichiarare due anni di utili positivi prima di interessi, deprezzamento fiscale e ammortamento.

Le aziende in perdita come Wirecard alternativa, Delivery Hero, avranno difficoltà a salire al primo livello, sebbene le nuove regole non si applicheranno ai membri esistenti.

I principali contributori hanno accolto favorevolmente questi passaggi. “Le nuove regole arrivano come un aggiornamento tanto atteso per l’indice azionario più influente della Germania”, ha affermato Jürgen Hackenberg, responsabile del patrimonio netto presso l’Associazione degli investitori istituzionali.

Ha aggiunto che l’espansione consentirebbe alle società più giovani con un maggiore potenziale di crescita nel DAX “e, di conseguenza, l’indice rifletterà meglio la più grande economia europea”.

READ  Il prezzo di Bitcoin è live: Ethereum ha raggiunto i massimi storici con il ritorno del mercato delle criptovalute

Il vecchio Dax era a malapena sottoperformante. Gli investitori che sono entrati all’inizio dell’indice nel 1988 avrebbero visto un rendimento medio annuo dell’8,6%, dividendi esclusi. Un investimento iniziale di 1.000 euro varrà ora 15.887 euro.

In confronto, gli investitori nell’S&P 500 nello stesso periodo hanno beneficiato di un rendimento medio del 9% annuo, dividendi esclusi. Considerando che quelli nel FTSE 100 avrebbero visto le loro azioni aumentare solo del 4,3 percento all’anno.

Il grafico mostra che il Dax è stato uno degli indicatori più performanti negli ultimi 30 anni

Ma mentre la composizione dell’indice si è evoluta dall’essere pesantemente ponderato verso banche e aziende chimiche, a un mix molto più ampio di case automobilistiche, gruppi industriali e prodotti farmaceutici, c’è solo una società di software puro in Dax: SAP.

Le aziende più recenti e innovative sono tra quelle in cerca di promozione quando i rating di capitalizzazione di mercato dei contendenti Dax 40 vengono valutati il ​​3 settembre.

Il rivenditore di abbigliamento online Zalando sembra aver probabilmente prenotato il suo posto al rinnovato Dax, insieme al fornitore di kit pasto Hello Fresh.

Alcune esperienze speciali vecchio stile, sotto forma di Symrise, che fornisce sapori e aromi a decine di migliaia di cibi e prodotti quotidiani, porteranno anche colore e varietà al catalogo.

Ma se lo guardiamo nel suo insieme, il Dax 40 non sarà necessariamente un modello per la diversità aziendale. Quattordici dei potenziali componenti sono fondamentalmente sei aziende che si sono frammentate in parti sparse.

Ci sono già due bracci Fresenius sull’indice, ed entrambi fanno parte di un gruppo sanitario. È probabile che due recenti filiali, Siemens Healtheners e Siemens Energy, si uniscano all’attività industriale di Siemens, mentre Infineon, l’ex società Siemens, rimarrà.

Covestro Chemicals, ammiraglia di lunga data dell’ammiraglia di Bayer, per il momento eviterà di atterrare. Daimler, che si dividerà in Mercedes e Daimler Trucks entro la fine dell’anno, probabilmente prenderà due posti nel tempo e Porsche SE, il veicolo di investimento che possiede la maggior parte della Volkswagen, probabilmente siederà accanto alla casa automobilistica in Dax 40. Sia Post che Deutsche Telekom – in realtà componenti di Dax – è stata creata attraverso la privatizzazione della Deutsche Bundespost nel 1995.

“[The index] “Difficilmente cambierà il suo carattere a causa dell’aggiunta di 10 azioni”, ha affermato Joachim Chalmeyer, capo dei mercati dei capitali presso l’investitore istituzionale Deka. Il cambiamento più significativo, ha affermato, è una revisione più regolare dell’appartenenza a Dax che aggiornerà l’indice due volte anziché una volta all’anno.

Coloro che sono passati all’indice più popolare della Germania alla fine di questa settimana – il nuovo indice inizierà a essere negoziato nel corso del mese – possono aspettarsi che i loro prezzi delle azioni traggano beneficio da maggiori investimenti, in particolare dai fondi istituiti per acquistare azioni di Dax nel suo complesso. Godranno inoltre di maggiore pubblicità e copertura stampa.

fabbrica mercedes benz
Daimler, che si dividerà in Mercedes e Daimler Trucks entro la fine dell’anno, occuperà probabilmente due spazi a Dax © Michaela Handrek-Rehle/Bloomberg

“Appartenere a Dax dopo 20 anni… sarebbe un grande stimolo per i nostri dipendenti, per il riconoscimento del marchio”, ha affermato Thierry Bernard, presidente di Qiagen Diagnostics, che è tra i contendenti.

READ  Netflix attirerà gli spettatori più anziani mentre l'afflusso di fan più giovani rallenta | Netflix

Joachim Kreuzburg, amministratore delegato di un altro candidato, Sartorius, ha affermato che la quotazione di Dax “non influirà sulla nostra attività”, ma “dimostrerà la crescente importanza delle industrie della biotecnologia e delle scienze della vita e porrà Sartorius ancora di più sotto gli occhi del pubblico”.

Tuttavia, alcuni ritengono che Deutsche Boerse avrebbe dovuto chiedere più nuovi membri, soprattutto per quanto riguarda le regole di governo societario.

Secondo Christian Stringer, l’ex capo del gestore patrimoniale DWS tedesco che è diventato un importante sostenitore della governance aziendale, i partecipanti a Dax non dovranno sopportare alcun tumulto nella sala del consiglio.

“Un semplice comitato di revisione ora è comunque richiesto dalla legge”, ha detto di uno dei pochi nuovi requisiti di governance. “Avrebbero dovuto almeno alzare l’asticella per questo, e hanno detto che la maggioranza del consiglio di sorveglianza dovrebbe essere indipendente, in particolare il presidente del comitato di audit”.

Stringer ha affermato che il mandato per le aziende che esaminano il Dax 40 di pubblicare due anni consecutivi di EBITDA positivo è “lontano dalla vera redditività”.

“È un’occasione mancata per molti versi”.

Dax 40 corridori e cavalieri: probabilmente inclusi

Confezioni di articoli Zalando

© Michel Tantossi/Getty

Airbus: La risposta dell’Europa a Boeing è già, in termini di capitalizzazione di mercato, molto più ampia della maggior parte delle attuali società Dax, ma è stata esclusa dall’adesione all’indice a causa della doppia quotazione in Francia. Forte pagatore di dividendi, è probabile che la sua inclusione sia incoraggiata dagli investitori istituzionali.

Zalando: Il rivenditore online con sede a Berlino è attivo in 23 paesi europei e afferma di avere 45 milioni di clienti “attivi” nel continente. È probabile che i profitti rimangano modesti poiché sta investendo pesantemente per diventare il “punto di partenza della moda” in un settore affollato.

Siemens Healtheners: Il produttore di dispositivi medici è diventato pubblico nel 2018 dopo che la società madre Siemens si è scissa come parte della campagna dell’allora CEO Joe Kaiser per ridurre l’ex conglomerato. Ha recentemente acquisito l’American Radiotherapy Company Varian per circa 16 miliardi di dollari.

Symrise: Se ti lavi i denti o applichi il profumo, probabilmente hai incontrato prodotti con un odore e un sapore proprietari di questa azienda. Recentemente ha alzato la sua guida dopo che la flessione indotta dalla pandemia nelle vendite dei cosiddetti beni per la casa come la crema solare è rimbalzata.

Ciao Fresco: L’azienda, che vende ricette e ingredienti in porzioni preconfezionate e li invia direttamente ai consumatori, ha raddoppiato le entrate a causa dell’aumento della domanda durante i blocchi del coronavirus. Parte di questa crescita viene mantenuta anche quando le economie si riaprono.

Porsche SE: Il veicolo di investimento delle famiglie Porsche e Beech possiede oltre il 50 percento delle azioni con diritto di voto in Volkswagen, e quindi le sue fortune sono strettamente legate al Gruppo Wolfsburg. Tuttavia, l’attività di Stoccarda ha anche una serie di piccoli investimenti.

stampa: L’azienda di distribuzione di prodotti chimici di 110 anni ha sempre preso di mira l’appartenenza a Dax. Ha effettuato una serie di acquisizioni negli ultimi anni nel tentativo di rafforzare la sua presenza globale ed è nel mezzo di una ristrutturazione triennale, con l’obiettivo di aumentare i profitti di 220 milioni di euro nel 2023.

Dax 40 Runners and Riders: in gara per i primi tre

Pipetta elettronica Sartorius

© T Narayan/Bloomberg

Sartorio: Un produttore di apparecchiature di laboratorio di 152 anni, i cui bioreattori sono utilizzati dai produttori di vaccini RNA Covid-19, tra molte altre aziende. Si sta espandendo rapidamente in Asia e nelle Americhe.

puma: Il marchio di abbigliamento sportivo sta beneficiando della forte domanda di abbigliamento per il tempo libero. Indubbiamente, la sua recente ascesa è stata aiutata dalla squadra di calcio italiana – disegnata da Puma – che ha vinto Euro 2020.

Beiersdorf: Il produttore di Nivea a Dax è stato sostituito da Siemens Energy a causa del fatto che non c’erano abbastanza azioni in libera circolazione. Le sue vendite sono tornate ai livelli pre-pandemia dopo che la chiusura ha colpito il business della cura della pelle.

Qiagen: L’azienda è catapultata ai vertici dell’industria biotecnologica a causa dell’enorme domanda per il suo portafoglio di test Covid e per le sue tecnologie per rilevare nuove varianti di coronavirus tramite il monitoraggio genetico.

Proprietà delle gambe: Una società immobiliare locale costituita attraverso la privatizzazione di diverse imprese pubbliche nello stato più popoloso del Nord Reno-Westfalia in Germania. Ha una grande impronta in città in crescita come Colonia.