TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Previsione dell’ondata di caldo: l’aria del deserto africano infernale 50C cuocerà l’Europa in uno strano evento per una settimana | tempo | Notizia

Colonne di aria rovente dal Nord Africa inizieranno a inghiottire gran parte dell’Europa questo fine settimana, in quella che un meteorologo ha definito una “catastrofica ondata di caldo”. I rari cachi causano questo strano tempo e porteranno condizioni meteorologiche estreme dal deserto del Sahara sull’Europa meridionale.

L’Italia dovrebbe vedere il suo primo scoppio di temperature estreme domenica prima che la zona di alta pressione si diffonda a sud-est verso Grecia, Bulgaria e Turchia.

I meteorologi prevedono che il mercurio superi i 40 °C (104 °F) questo fine settimana prima di salire a 45 °C (113 °F) e fino a 50 °C (122 °F) entro la fine della prossima settimana.

La temperatura più alta mai registrata in Europa è stata il 10 luglio 1977, quando il mercurio ha raggiunto i 48 °C (118 °F) ad Atene, in Grecia.

Le mappe più recenti mostrano il sistema di maltempo diretto verso l’Europa.

I grafici della temperatura mostrano vaste aree dell’Europa meridionale che assumeranno una tonalità di rosso scuro nei prossimi sette giorni.

Jan Schenk, presidente di The Weather Channel, Germania, ha dichiarato: “Un’ondata di caldo catastrofica si sta dirigendo verso l’Europa meridionale, preparatevi, la temperatura potrebbe raggiungere i 50 gradi Celsius la prossima settimana e il record di temperatura potrebbe essere battuto in tutta l’Europa. è attualmente a 48 gradi Celsius.

“Cosa accadrà? Il khamasin soffierà incredibilmente forte dal Nord Africa all’Italia e fino alla Romania e spingerà quest’aria desertica nell’Europa sudorientale.

“A un certo punto, sarà impossibile distinguere tra le diverse masse d’aria, e poi in Grecia farà caldo come nel deserto, e poi vedremo un grande caldo e vedremo le temperature salire a 43 gradi Celsius a 45 gradi. gradi Celsius e in alcune aree possibili 50 gradi Celsius”.

I venti di Scirocco sono originari del Nord Africa e del Mediterraneo.

Il Bureau of Meteorology descrive i venti del tempo come “caldi, secchi e spesso polverosi”.

Il fenomeno meteorologico estremo comporta anche un aumento del rischio di incendi in tutto il continente.

Leggi di più: Brexit: il caos dell’UE fa sì che AstraZeneca guardi al futuro dei vaccini

“Il 2021 è già un anno che ha visto incendi, abbiamo già molti più incendi rispetto agli ultimi anni. 2,5 volte di più. Quindi è probabile che questo continui”.

Il cambiamento climatico ha anche causato l’aumento della temperatura del mare, con un meteorologo che afferma che il Mediterraneo è aumentato fino a tre gradi.

Ha aggiunto: “Inoltre, la temperatura dell’acqua nel Mediterraneo è già molto alta.

“Ci sono da 2,5 a 3 gradi sopra la media, quindi è probabile che ci sia una forte stagione medica in autunno, che sono tempeste simili a uragani sul Mediterraneo, che possono anche portare molta pioggia e forti venti.

“L’acqua nel Mediterraneo è molto calda come nell’Atlantico, dove di solito ci sono gli uragani.

Quindi stiamo affrontando un vero disastro la prossima settimana, l’ondata di caldo durerà per circa una settimana.

“Allora andrà un po’ meglio, ma farà ancora caldo nell’Europa sudorientale”.

(Segnalazione aggiuntiva di Monica Ballenberg)