TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Premier League e Coppa Carabao: 10 punti di discussione da questo fine settimana | calcio

1) Città enormemente superiore … Ora all’istinto del killer

Con il Manchester City che avanzava nel primo tempo, il loro gioco era simile alla finale della FA Cup 2019, con il Watford eliminato 6-0. Ma i gol del primo tempo non sono mai arrivati ​​ei dubbi si sono placati. Il City era meglio della scorsa settimana a Wembley quando il Chelsea ha concluso la vittoria a quattro, ma i loro problemi erano gli stessi. A loro manca il vero marcatore, con l’addio di Sergio Aguero e Gabriel Jesus, che due anni fa hanno segnato due gol contro il Watford, di cui Pep Guardiola non si fida più. Anche lo scarso livello di Raheem Sterling è stato inutile. Una squadra che spera di raggiungere la prima finale di Champions League del club quando affronterà il Paris Saint-Germain questa settimana e poi manca l’istinto di un killer nell’attacco che i recenti vincitori come il Liverpool, con Mohamed Salah, e il Bayern Monaco, con Robert Lewandowski, possono fare affidamento su. Pazienza e qualità alla fine, ma Guardiola preferisce decisamente non affidarsi a costanti tiri verticali dei difensori per vincere partite che avrebbero dovuto essere nascoste. John Bruin

The Fiver: Iscriviti e ricevi la nostra email quotidiana sul calcio.

2) Klopp dirige la sua rabbia verso i giocatori

“Davvero quasi inaccettabile.” La pazienza di Jürgen Klopp è stata interrotta in tutte le direzioni la scorsa settimana a causa dell’avidità dei suoi proprietari, ma è stato semplicemente e notevolmente, La prestazione dei suoi giocatori contro il Newcastle Questo lo ha spinto oltre il limite come manager di calcio. La protezione che ha dato loro durante il sesto round di sconfitte ad Anfield non era più disponibile. Il Liverpool ha centrato il gol più di prima Sconfiggendo il Crystal Palace 7-0 il 19 dicembre – un punteggio che ha portato i campioni a cinque punti dalla vetta – ma erano debitori della stupida regola della pallamano di un punto. Data l’entità della recessione, è stato chiesto a Klopp: è troppo semplicistico credere che il Liverpool si rinnoverà una volta che la cavalleria ferita sarà tornata? Lui ha risposto: “No.” “Le soluzioni a lungo termine sono buone, ma a breve ci dobbiamo lavorare. Non abbiamo più niente da perdere. Vogliamo meritarci la Champions. Non vogliamo essere scortesi e venire in qualche modo. Vogliamo vincerla e con questi risultati non lo farai “. Andy Hunter

READ  Leicester 2-1C Palace

3) La forma del figlio era scontata

Nell’ottobre 2017, Pep Guardiola ha descritto il Tottenham come “Team Harry Kane”. Son-Heung min Guardiola ha servito con molti aiuti dalle sue stesse parole. Oh figliolo, non Kanehas era il denominatore comune nelle vittorie del Tottenham su Guardiola City. Ha segnato sei gol contro di loro, di cui tre nei quarti di finale di UEFA Champions League del 2019. A Wembley era tutt’altro che al suo meglio. Sun ha concluso la partita piangendo, confortato da Phil Foden e Ilkai Gundogan. Erano lacrime di delusione e forse anche di frustrazione per la sua prestazione. Sun è di solito un giocatore dinamico e deciso, ma ha sempre fatto la scelta sicura e sembrava particolarmente riluttante a incontrare Kyle Walker. All’inizio della stagione, a Nausea è stato detto che Jose Mourinho avrebbe avuto la possibilità di vincere titoli al Tottenham se Kane e il figlio fossero rimasti in forma. Abbiamo dato per scontata la loro forma. Rob Smith

Son Heung-min è stato devastato nel fischio finale a Wembley. Foto: Michael Zemanick / BPI / Shutterstock

4) La recessione di Fernandez non poteva durare più a lungo

Bruno Fernandez ha segnato una sola volta nelle ultime 10 partite del Manchester United – un calcio di rigore nel finale contro il Granada – e ha sfruttato un’occasione d’oro per sbloccare la situazione su Elland Road. Una delle caratteristiche della categoria regista portoghese è che è ancora il capocannoniere del club in questa stagione con 24, quattro davanti a Marcus Rashford. Certo, la sua siccità non può durare più a lungo, e questa potrebbe essere una cattiva notizia per la Roma che si recherà all’Old Trafford per l’andata della semifinale di Europa League giovedì. La mancanza di efficacia di Fernandez mostra recentemente uno sviluppo incoraggiante per Solskjaer – un segno della sua mancanza di dipendenza dal centrocampista. Il sorteggio ha segnato il primo inciampo dopo cinque vittorie consecutive in campionato e lo United ha concluso la stagione con la stessa forza con cui era stato debole all’inizio. Ora, la speranza è che Fernandez possa cambiare il suo posto finale. Jimmy Jackson

5) Arteta sente il caldo mentre le corsie per l’Europa si restringono

Mikel Arteta era furioso dopo la sconfitta dell’Arsenal contro l’Everton, prendendo l’oggetto della sua rabbia al valore nominale, nessuno può davvero biasimarlo. Il video assistente arbitro mette alla prova la pazienza della maggior parte dei tifosi di calcio e la Premier League sarebbe migliore senza la sua presenza arrogante. Ma sembrava essere un veicolo confortante per una frustrazione più ampia: come quasi tutti nello sport che non è un miliardario assente, Arteta è stato duramente colpito dal fallimento della Premier League, quindi Proteste udibili dei fan Fuori dagli Emirati, con l’avanzare della partita, dovrebbe essere doloroso. C’è anche la scomoda verità su cosa significhi il Friday Night Result. L’Arsenal può dimenticare di vincere il calcio europeo attraverso la pista nazionale ora, quindi tutto è in bilico in Europa League con il Villarreal, guidato dal predecessore di Arteta, Unai Emery. È un pareggio da vincere, ma il sostituto renderà le cose visibilmente imbarazzanti prima dell’estate poiché l’Arsenal richiede cambiamenti da cima a fondo. Può sopportare l’errore? Nick Ames

6) Werner non è un altro flop in avanti per il Chelsea

Timo Werner sta vivendo una stagione molto strana. In un certo senso, il tedesco è stato una delusione da quando è arrivato al Chelsea dall’RB Leipzig. Il brillante gol di Werner nella decisiva vittoria per 1-0 sul West Ham è stato solo il terzo nelle ultime 32 partite, ed è comunque riuscito a evocare un errore comico durante la seconda metà, sottolineando la sua capacità di passare da superbo a ridicolo in . Per 90 minuti. Tuttavia, i ritocchi finali irregolari dell’attaccante non raccontano appieno la storia. Sebbene Werner sia un puzzle davanti alla porta, è un incubo da tenere a mente. Ha molti gol nel suo gioco, motivo per cui Thomas Tuchel lo ha scelto. Werner è veloce, si muove bene e sta facendo accadere le cose. Ha realizzato il gol di Hakim Ziyech contro il Manchester City in FA Cup ed è stato più efficace di colpi di scena precedenti come Alvaro Morata e Fernando Torres. Jacob Steinberg

7) Bielsa rivela il suo lato pragmatico

In questo periodo dell’anno, le giostre possono sentire l’odore della stagione che si avvicina, e quella era una di quelle. Ma il modo in cui Marcelo Bielsa ha adattato la sua tattica è stato importante. Il suo metodo è ostinato, ma il sistema difensivo in singolo del Leeds è stato distrutto quando le squadre riunite all’Old Trafford hanno costretto un ripensamento. Così Bielsa ha preso una decisione coraggiosa di far seguire a Bruno Fernandez Calvin Phillips, sacrificando efficacemente il suo giocatore più importante per sottomettere i suoi avversari – proprio come hanno fatto Germania Ovest e Germania nei Mondiali 1966 e 1990, mettendo Franz Beckenbauer e Lothar Matthews in Bobby Charlton e Diego Maradona rispettivamente. Quella era una chiamata audace, e poco sapeva che Paul Pogba, l’altro loro creatore, sarebbe stato in panchina per 76 minuti. Ma ha dimostrato che Bielsa è disposto a scendere a compromessi quando le circostanze lo richiedono, ricamando il suo idealismo con un tocco di pragmatismo. Fa ben sperare per i progressi della sua squadra. Daniel Harris

8) La signorina Maupay riassume il problema di Brighton

Graham Potter ha detto: “La sfida non è pensare a quello che è appena successo”. Il problema con Neil Mobaye è che la sua mancanza di Pramall Lane è stata così memorabile che potrebbe non essere dimenticato: a tre metri di distanza, ha pattinato lungo il percorso di un tiro sopra la traversa. Se fosse stato un difensore, sarebbe stato un meraviglioso allontanamento da situazioni ancora più pericolose. Invece, è un attaccante dispendioso, l’incarnazione della stravaganza di Brighton. Solo Timo Werner e Roberto Firmino non sono riusciti a raggiungere i loro obiettivi attesi con più di Mobay. Questa opportunità, sulla scala, sarà un obiettivo l’87% delle volte. Secondo xG, il Brighton “doveva” battere l’Arsenal e il Tottenham in questa stagione. Invece, i goal medi per partita sono solo, e nessun goal è stato negli ultimi 347 minuti. È grazie a Maupay che come corridore appassionato, ha i punti che gli mancano; È una preoccupazione che continui a farlo. Richard Jolly

Neil Mobay riflette sprecato da tre metri di distanza Brighton viene condannato alla sconfitta da Pramal Lane.
Neil Mobay riflette sprecato da tre metri di distanza Brighton viene condannato alla sconfitta da Pramal Lane. Foto: MI News / NurPhoto / Shutterstock

9) Burnley offre ai lupi una lezione di spirito di squadra

Guardare lo spettacolo dei lupi senza vita a Molineux era difficile da guardare e non riguardava il modo in cui era assemblata la squadra. Jorge Mendes ha avuto un’influenza nel club Documentato in dettaglio Apparentemente ha servito bene la squadra: i piazzamenti consecutivi al settimo posto testimoniano una squadra con un pool di talenti serio (e molto costoso). Ma forse il problema nel lasciare che un super agente si prenda cura della tua squadra è che fattori come l’atteggiamento, il lavoro di squadra e l’impegno per il progetto cadono nel dimenticatoio. Non tutti i giocatori di lupi mannari possono essere mercenari del laissez-faire, ma sicuramente saranno indotti a guardare in questo modo da parte di una temibile squadra di Burnley che ha compensato i propri limiti con perseveranza e impegno. La missione di Nuno Espírito Santo, se vuole evitare qualsiasi sussurro sul suo lavoro, è motivare una squadra svuotata e indifferente che non ha nulla per cui giocare. Forse dovrebbe ricordare loro che non si tratta solo della sua reputazione, ma anche della sua reputazione. Alex Hess

Iscriviti a The Recap, l’email settimanale scelta dai nostri redattori.

10) Allardyce rimarrà con Baggies dopo la caduta?

West Brom sta cercando di retrocedere, dopo che il pareggio in ritardo di Kenan Davis ha strappato quella che sarebbe stata una scialuppa di salvataggio a cui aggrapparsi. Quando accade qualcosa di quasi inevitabile, cosa succede accanto a Sam Allardyce e al suo team? Tra quelli con cui lavora, il miglior giocatore di Park contro Villa, Matthews Pereira, appare come una persona molto più simpatica premier League Club di fantasia da sfruttare. Il portiere Sam Johnston, super oberato di lavoro a Villa Park, ha avuto una stagione solida. Ebbene Yuxlaw, centrocampista 6’3 ‘in prestito dal Celta Vigo, era solito ingaggiare Allardyce a gennaio. Connor Gallagher, in prestito dal Chelsea, sta facendo del suo meglio al centro del centrocampo e sarà uno dei migliori giocatori del torneo se continuerà la prossima stagione. Ma la domanda principale è se lo stesso Allardyce sopravviverà. Qual è il suo appetito per la gestione in un dipartimento che ha visitato l’ultima volta con il West Ham nel 2012? JB