TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pep Guardiola: l’allenatore del Manchester City sfida i critici sulla spesa del club

Il boss del Manchester City Pep Guardiola ha parlato con Jack Grealish mentre si sedeva in panchina
Pep Guardiola ha consegnato £ 100 milioni di firma di Jack Grealish al suo debutto con il Manchester City nel Community Shield che Leicester ha battuto a Wembley la scorsa settimana

Il manager del Manchester City Pep Guardiola ha sfidato i critici del club a fornire prove se ritengono che i Blues stiano violando le regole del fair play finanziario.

Tredici mesi dopo il Tribunale Arbitrale dello Sport Il divieto cittadino revocato per due anni Dalla competizione europea alla violazione delle regole FFP, sono state sollevate ancora una volta domande sulla spesa del club.

Guardiola ha difeso il City Firma record britannica del valore di 100 milioni di sterline Jack Grealish, centrocampista inglese.

L’allenatore spagnolo insiste che l’accordo è stato possibile solo grazie alle vendite del club di 60 milioni di sterline negli ultimi 12 mesi, inclusi gli 11 milioni di sterline ricevuti dal Borussia Dortmund dopo il trasferimento di Jadon Sancho al Manchester United.

“Se ci sbagliamo, dimostralo”

Tuttavia, con il City che conta un’offerta sull’importo speso per Grealish per cercare di convincere il presidente del Tottenham Daniel Levy a consentire a Harry Kane di unirsi a loro, Guardiola ha ascoltato la nuova guida di Jurgen Klopp.

Il tecnico del Liverpool ha detto che il suo club non può essere paragonato al City perché “chiaramente non hanno limiti”.

È un’opinione che Guardiola respinge.

“Abbiamo restrizioni a causa del FFP”, ha detto l’allenatore del City. “Siamo sulla stessa linea di tutti gli altri. Dopodiché, ogni club decide cosa vuole fare. Ogni stagione, superiamo i controlli che sono in vigore per tutti. Se sbagliamo, dimostralo”.

Guardiola ritiene chiaramente che le critiche alla proprietà del City ad Abu Dhabi derivino da club i cui proprietari non sono disposti a investire sulla stessa scala.

“L’ho detto prima, ci sono proprietari che vogliono i benefici per se stessi”, ha detto.

“I nostri proprietari non vogliono perdere soldi, ma se possono spendere, lo faranno.

“Nel passato, [Manchester] Lo United ha vinto molti titoli perché ha speso più soldi di altri club. Ricordati che? Hanno speso più del Manchester City perché non potevamo farlo.

“Prima c’erano uno, due o due club e mezzo. Poi sono arrivati ​​altri club – Chelsea con [Roman] Abramovich noi con lo sceicco Mansour. Vogliono essere in questo mondo. qual è il problema?”

Non ci sono garanzie di successo

Per molti, il problema è che la spesa del City minaccia di allontanarli da quasi tutti gli altri club, quindi una competizione significativa diventa impossibile.

Guardiola usa i suoi successi in Champions League con il Barcellona nel 2009 e nel 2011 per respingere anche questa teoria.

“Non ci sono garanzie”, ha detto. “Puoi vincere con squadre diverse, giocatori diversi e in situazioni diverse.

“Al Barcellona ho avuto il miglior giocatore che abbia mai visto, Lionel Messi, in campo giovanile. Abbiamo vinto due volte la Champions League con sette giocatori del vivaio a costo zero. Ogni squadra ha la sua realtà”.

Come seguire il Manchester City sul banner della BBC?Piè di pagina del logo del Manchester City

READ  Ungheria vs Inghilterra Live Stream: aggiornamenti sulle qualificazioni ai Mondiali