TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Olimpiadi di Tokyo 2020: quanto sono preparati il ​​Giappone e la squadra britannica?

Il conto alla rovescia per gli ultimi Giochi Olimpici di Tokyo è iniziato con 100 giorni di anticipo per andare alla cerimonia di apertura del 23 luglio. Ma quanto sono preparati il ​​Giappone e il team britannico e come saranno i Giochi in mezzo a una pandemia globale?

Quanto è pronta Tokyo per ospitare i giochi?

Dire che il Comitato Organizzatore di Tokyo 2020 ha affrontato sfide sono minime. Indipendentemente dalla pandemia globale e dal ritardo di un anno, Tokyo 2020 ha dovuto sostituire il suo presidente in seguito Rassegnato In mezzo all’indignazione pubblica per le osservazioni sessiste. Hanno anche accettato le dimissioni del direttore della cerimonia di apertura a causa di commenti inappropriati rivolti a un’attrice.

Da parte del comitato, tuttavia, sembrano aver superato quelle difficoltà. Hanno nominato un presidente di Seiko Hashimoto e aggiunto 12 nuovi direttori al consiglio di amministrazione, il che significa che ora le donne costituiscono il 42% del comitato che in precedenza era dominato dagli uomini.

Come ci si potrebbe aspettare dalla terza economia più grande del mondo, gli stadi e gli stadi sono pronti. Tuttavia, alcuni eventi pre-test tradizionali sono stati influenzati dalle preoccupazioni su Covid.

Il tuffo della Coppa del Mondo è stato annullato ad aprile prima della scadenza È stato rinegoziato all’inizio di maggio. Tra gli altri eventi in programma per maggio, le qualificazioni della maratona olimpica di nuoto sono state spostate in Portogallo e l’evento di prova di ginnastica artistica è stato annullato a causa delle restrizioni ai viaggiatori internazionali.

Per quanto riguarda i piani su come emergeranno i Giochi, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha rilasciato la prima bozza di una “guida del gioco” che spiega le molte regole che devono essere seguite per garantire un evento “sicuro e di successo” questa estate .

Tra le misure, agli spettatori è stato chiesto di astenersi dal cantare o cantilenare e invece solo applaudire i concorrenti. È inoltre vietato il contatto fisico tra gli atleti, come abbracciare e stringere la mano.

Ai team è stato chiesto di ridurre al minimo il numero del personale e dovranno aderire a rigide linee guida in materia di igiene, allontanamento sociale e test. I viaggi all’interno del Giappone saranno limitati a tutti i partecipanti approvati e saranno limitati al trasporto ufficiale, e solo tra i loro luoghi di alloggio, formazione e competizione.

È vietata la visita a siti turistici, negozi e ristoranti.

La cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo posticipate si terrà allo Stadio Olimpico il 23 luglio

I giochi continueranno?

A marzo, il presidente del CIO Thomas Bach ha dichiarato: “La questione non è se la questione è come si svolgeranno questi Giochi Olimpici”.

Fino ad allora, i commenti di alcuni funzionari locali e di altri importanti stakeholder sembravano lasciare la porta del dubbio aperta. Nonostante ciò, il governo giapponese ha affermato che i rapporti secondo cui aveva ammesso privatamente la necessità di annullare i Giochi erano “categoricamente errati”.

Anche i fan in Giappone sembrano avere delle riserve sui giochi in arrivo. Vari sondaggi condotti nell’ultimo anno rivelano costantemente che la maggioranza dei cittadini giapponesi non sostiene, sebbene i voti contrari siano scesi da circa l’80% a meno del 60% nell’ultimo sondaggio.

Per quanto riguarda il caso COVID-19 in Giappone, è stato molto meno grave che in molti altri paesi del mondo, incluso il Regno Unito. Il numero totale di decessi correlati a Covid registrati nel paese all’inizio di aprile era di circa 9.300.

Tuttavia, i tassi di infezione nell’area metropolitana di Tokyo sono in aumento, raggiungendo i livelli più alti dall’inizio di febbraio, con il numero di infezioni segnalate che raggiungono circa 500 casi al giorno.

Ciò ha portato le autorità a reimporre restrizioni di emergenza sull’orario di lavoro di ristoranti e bar, con il governatore di Tokyo Yuriko Koike che ha affermato che è “urgente” adottare tali misure “o che siamo obbligati a vedere una situazione in cui l’infezione si diffonde. e diventa più pericoloso. “

Tuttavia, con la pubblicazione dei playbook e di altre misure di sicurezza in atto, sembra che i giochi si svolgeranno il 23 luglio, anche se in un formato completamente diverso.

Tra i tanti protocolli già individuati per la gestione del rischio di infezione, la decisione è stata la più grande Divieto di spettatori internazionali E volontari che si sono recati in Giappone per partecipare ai giochi.

Gli organizzatori possono anche limitare il numero di spettatori locali. La staffetta della torcia olimpica è iniziata il 26 marzo in Giappone, ma per ridurre la folla, i nomi delle celebrità che portavano la torcia non sono stati rilasciati fino a 30 minuti prima dell’inizio della loro tappa.

A Osaka, la seconda città del Giappone e l’attuale epicentro del COVID-19 del paese, la staffetta è stata trasferita per svolgersi in un parco completamente chiuso al pubblico.

Nonostante le misure di sicurezza e le garanzie, un paese ha finora annunciato che non parteciperà, poiché la Corea del Nord ha affermato che la sua decisione è stata presa per proteggere gli atleti dal contrarre il virus Covid.

Come stanno andando i preparativi del Team GB?

La situazione di preparazione del Team GB è stata descritta come “procedendo molto bene” dal capo della missione, Mark England, nonostante le sfide presentate dalla pandemia.

L’Inghilterra ha dichiarato: “È chiaro che abbiamo dovuto adattarci al clima che cambia e apportare alcune modifiche ai nostri piani”. “Siamo fortunati che le strutture come il Preparation Camp e il Performance Inn saranno sicure, protette e completamente funzionali grazie a tutti i nostri stakeholder in Giappone.

“Abbiamo piena fiducia che porteremo una squadra molto forte ai Giochi, che credo sarà un’opportunità unica e speciale per celebrare lo sport e l’umanità a livello globale”.

Ma, come per la maggior parte degli aspetti della vita dall’inizio del 2020, la pandemia ha avuto un forte impatto sugli sport e sulla qualificazione alle Olimpiadi.

Molti atleti in Gran Bretagna, in particolare gli sport indoor, sono stati costretti a sospendere o modificare i loro programmi di allenamento fino alla scorsa estate, quando è stato consentito loro di riprendere le attività negli stadi. Resta da vedere se e come questo, oltre a ridurre i voli competitivi, potrebbe influenzare i risultati di Tokyo.

I pugili britannici avevano sperato di assicurarsi la maggior parte dei loro posti a Tokyo l’anno scorso a marzo, ma l’evento di qualificazione europea a Londra è stato sospeso nel mezzo dell’evento mentre la pandemia si diffondeva e solo Jalal Yafai e Peter McGrill sono stati in grado di farlo. Luoghi di classe sicuri Prima che le procedure si interrompano.

Anche la ripresa dell’evento è stata posticipata dopo un anno e il tracciato di qualificazione è stato ora modificato per incorporare il sistema di classifica e un altro torneo di qualificazione.

Alistair Brownlee, affiancato da Johnny e dal bronzo Henry Schumann
Alistair Brownlee (al centro) ha vinto l’oro nel triathlon a Londra 2012 e Rio 2016 e spera di difendere il suo titolo olimpico a Tokyo quest’estate.

Nel triathlon, il due volte campione olimpico maschile Alistair Brownlee ha tre mesi per dimostrare che vale la scelta. Lo Yorkshire ha evitato la competizione olimpica sulla distanza negli ultimi anni per concentrarsi su eventi come Iron Man e, dopo aver perso un anno di competizione per annullare Covid, dovrà utilizzare tre o quattro eventi a livello globale per convincere i selezionati che dovrebbe farlo ancora tempo unirsi a suo fratello Johnny ai Giochi Olimpici di Tokyo.

Mentre molti atleti devono seguire un programma di qualificazione in ritardo o interrotto, altri che si aspettavano di partecipare ai giochi l’anno scorso hanno deciso che non potevano più mettersi la vita dopo la competizione.

Persone del calibro della medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio Sally Conway, che dopo il suo ritiro a febbraio ha detto che “avrebbe gareggiato al 100%” la scorsa estate, ora sente che è il momento giusto per passare ad altre cose.

Ce l’ha anche il pugile Sandy Ryan Ho deciso di cambiare professionista Poiché il torneo di qualificazione aggiuntivo che sperava di utilizzare per qualificarsi è stato abbandonato a favore del sistema di classificazione, lo pone troppo in basso per ridurre i giochi.

Tuttavia, mentre per alcuni l’anno in più è stato un periodo molto lungo, per altri li ha aiutati a richiedere un annuncio. La campionessa olimpica di coppie Helen Glover si è ritirata due volte dopo Rio 2016, ma è tornata con successo nella squadra di canottaggio britannica dopo aver riscoperto il suo amore per lo sport e il suo livello di forma fisica durante il blocco.

Sarà interessante vedere quanto un anno in più di preparazione possa aiutare alcune delle speranze di medaglia del Regno Unito. I ciclisti in Gran Bretagna hanno raggiunto i ciclisti olandesi in diversi eventi la scorsa estate: gli straordinari potrebbero aiutarli a colmare il divario?

Chi sono i GB da tenere d’occhio?

Dina Asher Smith corre
Dina Asher Smith (al centro) è la corridore più veloce nella storia britannica

Data la sua costanza e i successi negli ultimi due anni, Dina Asher-Smith è una delle principali atlete che i fan britannici sperano ardentemente di raggiungere il podio a Tokyo.

In qualità di campionessa mondiale ed europea dei 200 m attualmente, mirerà a eccellere in questo campo. Ma il venticinquenne vedrà anche opportunità nella staffetta dei 100 metri e nella staffetta 4×100, dove Anche le medaglie rivendicate In passato i campionati del mondo.

Rimanendo nell’arena dell’atletica, potrebbe essere questo l’anno di Katarina Johnson-Thompson?

Dopo aver inizialmente lottato per indossare la corona di vertice trasmessa da Jess Ennis Hill, con alcune evidenti delusioni globali e olimpiche, Johnson-Thompson ora va ai Giochi di Tokyo come campione del mondo – e un vero contendente per l’oro.

Sulla pista ciclabile, Kenny, Laura e Jason possono essere incoronati Re e Regina della pista. Jason mira a diventare l’atleta olimpico di maggior successo della Gran Bretagna di tutti i tempi, se aggiunge un altro oro al suo attuale conteggio di sei medaglie. Nel frattempo, Laura sta anche cercando oro notevoli per migliorare i suoi quattro titoli, il che può renderli uguali o addirittura superare i risultati di suo marito.

E anche se non esiste una medaglia d’oro provata, Adam Beatty dovrebbe avvicinarsi. Il campione olimpico di rana che ha battuto il record del mondo non solo ha dominato i podi a 50 e 100 metri dalle ultime Olimpiadi, ma è anche diventato l’unico a battere i record del mondo nel processo.

Tra gli atleti meno conosciuti che vale la pena seguire ci sono i Shauna CoxieInfatti, il campione del mondo multi-rock che gareggerà nel nuovo evento olimpico di arrampicata sportiva, così come Tom Bedcock, un giovane ciclista precoce che sta già riscuotendo successi a livello di età in varie forme, punta a gareggiare in mountain bike .

I più progressisti sono Sky Brown e Bombette Martin, rispettivamente di 12 e 14 anni, che potrebbero essere le migliori speranze di GB di conquistare una medaglia al loro primo evento di pattinaggio olimpico.

Altrove, nel judo, Chelsea Giles ha dimostrato di poter mescolare il meglio con il meglio dell’anno con una serie di medaglie d’oro e d’argento sul circuito del Grande Slam, e nel sollevamento pesi, Emily Muskett ed Emily Campbell hanno vinto storici titoli europei per la Gran Bretagna.

Informazioni sul banner BBC iPlayerInformazioni sul piè di pagina di BBC iPlayer

READ  Comiso, proprietario della Fiorentina, dice che ho lasciato gli Stati Uniti per evitare un sistema simile alla Premier League