TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nuova specie di coleottero scoperta nella cacca di dinosauro di 230 milioni di anni

piccola coccinella Triamexa Coprolytica È il primo insetto mai descritto da feci fossili. Credito: Qvarnström et al.

piccola coccinella Triamexa Coprolytica È il primo insetto mai descritto da feci fossili. Forse i ricercatori sugli animali dovrebbero ringraziare per l’eccellente conservazione è stato l’antenato dei dinosauri Celsaurus opulensis, che inghiottì il piccolo coleottero in gran numero 230 milioni di anni fa.

In uno studio recentemente pubblicato su biologia attualeI paleontologi dei vertebrati dell’Università di Uppsala e gli entomologi della National Sun Yat-sen (Taiwan), della Friedrich-Schiller-Universität Jena (Germania) e dell’Università di Guadalajara (Messico) hanno utilizzato l’imaging di microelettroni di sincrotrone per ricostruire i coleotteri in 3D mentre erano ancora intrappolati dentro le loro feci pietrificate. La coprolite conteneva abbondanti parti del corpo del coleottero, la maggior parte delle quali apparteneva alla stessa piccola specie. Pochi degli esemplari sono stati trovati quasi completi, con molte delle minuscole zampe e antenne rimaste intatte. Lo stato di buona conservazione di questi fossili ha permesso di produrre una descrizione dettagliata del nuovo genere di coleotteri e di confrontarlo con specie più recenti. Triamexa Coprolytica Rappresenta un sottordine estinto precedentemente sconosciuto Myxophaga, i cui rappresentanti moderni sono piccoli e vivono di alghe in ambienti umidi.

Celsaurus opulensis

Questo animale che i ricercatori dovrebbero ringraziare per l’eccellente conservazione del coleottero Triamexa Coprolytica Probabilmente era l’antenato dei dinosauri Celsaurus opulensis. Attestazione: Malgorzata Czaja

“Siamo rimasti assolutamente sbalorditi dall’abbondanza di coleotteri e dalla loro squisita conservazione nella parte dei coproliti. In un certo senso, dovremmo davvero ringraziare celsauro, che è probabilmente l’animale che ci ha aiutato a assemblarli”, afferma Martin Kvarnstrom, ricercatore presso l’Università di Uppsala e uno dei coautori della ricerca.

READ  Lancio di SpaceX - In diretta: il test pivot SN15 dell'astronave annullato

Celsaurus opulensis – Il probabile prodotto dei coproliti – era l’antenato di un dinosauro relativamente piccolo, con un peso corporeo stimato di circa 15 chilogrammi, e visse in Polonia circa 230 milioni di anni fa. In uno studio precedente, gli autori hanno assegnato coproliti con resti di coleotteri smontati a Silesaurus in base alle dimensioni e alla forma dei coproliti e a diverse modifiche anatomiche nell’animale. celsauro Ha un becco sulla punta delle mascelle che può essere usato per radicare i rifiuti e possibilmente beccare gli insetti dal terreno, un po’ come gli uccelli moderni. ma anche celsauro Ingoiare molte persone Triamexa Coprolytica, è probabile che il coleottero sia troppo piccolo per essere l’unica preda bersaglio. mentre quello, Triamexa Probabilmente condivideva un habitat con coleotteri più grandi, che sono rappresentati dai resti sconnessi di coproliti, e altre prede, che non sono mai finite in forma riconoscibile nei coproliti.

Questo video mostra un modello 3D di una possibile coprolite di Silesaurus con coleotteri Triamyxa. Credito: Qvarnström et al.

“Non avrei mai pensato che saremmo riusciti a capire cosa mangiava un antenato del Triassico per cena”, afferma Grzegorz Niedzwiedzki, un paleontologo dell’Università di Uppsala e uno degli autori del documento di ricerca.

La conservazione dei coleotteri nei coproliti è simile agli esemplari di ambra, che di solito producono i fossili di insetti meglio conservati. Tuttavia, l’ambra si è formata principalmente durante l’era geologica relativamente recente. Questo studio mostra che i coproliti possono essere utili per studiare la prima evoluzione degli insetti e, allo stesso tempo, la dieta dei vertebrati estinti.

La scansione di sincrotrone è stata eseguita presso l’European Synchrotron Radiation Facility (ESRF) di Grenoble.

Triamyxa Coprolytica piccolo coleottero

piccola coccinella Triamexa Coprolytica È il primo insetto mai descritto da feci fossili. Credito: Qvarnström et al.

Riferimento: “Coleotteri eccezionalmente conservati in una coprolite triassica di una presunta origine di dinosauro” di Martin Kvarnstrom, Martin Vekacic, Joel Fickberg Fernstrom, Sigrid Hold, Rolf J. E il biologia attuale.
DOI: 10.1016 / j.cub.2021.05.015

READ  Ogni 1.000 passi in più che gli anziani fanno quotidianamente riduce il rischio di morte del 28%.