TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Non ho finito!” Kamala Harris si imbatte nel giornalista che ha interrotto la sua domanda su quando visitare il confine

Kamala Harris ha chiamato un giornalista dell’Univision giovedì per chiedere quando avrebbe visitato il confine tra Stati Uniti e Messico e ha perso di nuovo la calma quando le è stato chiesto perché non fosse andata sul sito come il suo “zar di confine”.

Harris ha parlato con la giornalista colombiana Elia Calderon, anchor per la rete con sede a Miami, il giorno dopo il suo ritorno dal Messico e dal Guatemala, dove ha parlato con i presidenti dei due paesi sui modi per limitare gli arrivi al confine.

Il numero di immigrati è in linea quest’anno, raggiungendo livelli che non si vedevano dal 2006.

“Ho detto che stavo andando al confine”, ha detto Harris, visibilmente infastidito.

‘E io-‘

Calderon ha parlato tramite il collegamento video, interrompendolo e chiedendo: “Quando vai?”

“L’amministrazione ha chiesto…” continuò Harris.

Feci una pausa e, udendo la domanda di Calderon, risposi seccamente: «Non ho finito.

Ho detto che vado al confine. Inoltre, se vogliamo affrontare i problemi alla frontiera, dobbiamo affrontare i problemi che spingono le persone ad andare alla frontiera, a fuggire alla frontiera.

Queste sono le cause profonde.

Quindi il mio primo viaggio, come vicepresidente degli Stati Uniti, è stato quello di andare – in termini di viaggio all’estero – in Guatemala.

essere lì per terra. Per affrontare le cause profonde – e perché la gente del Guatemala se ne va?

Giovedì, Harris ha parlato con il giornalista di Univision Elia Calderon, che le ha chiesto quando avrebbe visitato il confine tra Stati Uniti e Messico per vedere in prima persona la situazione dei migranti. Harris visibilmente infastidito l’ha attaccata per averla interrotta, per metterla in discussione

Harris ha detto a Calderon che non aveva ancora finito di parlare, accusando il giornalista di averla interrotta.  Poi ha spiegato che non aveva ancora visitato perché voleva che il suo primo viaggio all'estero - in Guatemala e Messico - riguardasse la lotta alle cause profonde dell'immigrazione.

Harris ha detto a Calderon che non aveva ancora finito di parlare, accusando il giornalista di averla interrotta. Poi ha spiegato che non aveva ancora visitato perché voleva che il suo primo viaggio all’estero – in Guatemala e Messico – riguardasse la lotta alle cause profonde dell’immigrazione.

Harris agitò il dito verso Calderon, dicendole:

Harris ha mosso il dito verso Calderon, dicendole: “Non ho finito” – come mostra la traduzione spagnola. Rise goffamente mentre rimproverava il giornalista

“Hai una data per il tuo viaggio al confine per vedere la situazione con i tuoi occhi?” chiese Calderon.

READ  I britannici hanno una scadenza per mantenere i loro diritti in cinque paesi dell'Unione europea | Brexit

“Ti terrò aggiornato”, ha risposto Harris.

Il suo rimprovero a Calderon, succintamente “Non ho finito”, ha fatto eco al suo licenziamento di Mike Pence, quando ha cercato di interromperla durante il dibattito vicepresidente lo scorso ottobre.

‘Sto parlando,’ lo rimproverò con un sorriso prima di completare il suo punto.

Il momento è diventato un meme e “Sto parlando” è stato blasonato sulle magliette indossate dai sostenitori di Biden Harris.

Questa volta, l’abbandono era meno noto.

Il viaggio di due giorni del vicepresidente è stato perseguitato da domande su quando visitare il confine, con suo apparente sgomento.

Cruz Estuardo Tunbomay (a sinistra), un immigrato di 32 anni del Guatemala, posa con altri richiedenti asilo in attesa di entrare in una struttura del governo messicano a Tijuana.  Lì verranno esaminati prima di essere portati al confine dall'UNHCR e dalle autorità messicane.  L'amministrazione Biden ha promesso a Harris un approccio più umano al confine

Cruz Estuardo Tunbomay (a sinistra), un immigrato di 32 anni del Guatemala, posa con altri richiedenti asilo in attesa di entrare in una struttura del governo messicano a Tijuana. Lì verranno esaminati prima di essere portati al confine dall’UNHCR e dalle autorità messicane. L’amministrazione Biden ha promesso a Harris un approccio più umano al confine

Harris ha raddoppiato dicendo che non visiterà il confine durante il suo viaggio ¿ o in qualunque momento presto.  Continuerò a concentrarmi su [addressing root causes of migration and corruption] A differenza dei grandi gesti

Harris ha raddoppiato dicendo che non visiterà il confine durante il suo viaggio – o in qualunque momento presto. Continuerò a concentrarmi su [addressing root causes of migration and corruption] Contrariamente ai grandi gesti”

Era esasperata dall’ancora della NBC Lester Holt quando le ha chiesto di visitare il confine.

“A un certo punto, sai, andremo al confine”, ha detto.

Siamo andati al confine. Quindi tutto questo riguarda i confini. Siamo andati al confine. Siamo andati al confine.

Rispose: Non sei andato al confine.

“E non sono andato in Europa”, ha risposto Harris, poi si è messo a ridere velocemente.

E voglio dire, non capisco il punto che stai facendo, non scarto l’importanza dei confini.

Il 24 marzo, il presidente Joe Biden ha annunciato: “Ho chiesto a lei, vicepresidente, oggi – perché è la persona più qualificata per farlo – di guidare i nostri sforzi con il Messico e il Triangolo del Nord e i paesi che dovranno aiutare a fermare il movimento di così tante persone e fermare l’immigrazione al nostro confine meridionale.

La Harris ha insistito da allora, ma soprattutto questa settimana, che la sua attenzione è sulle cause profonde della migrazione, piuttosto che affrontare la crisi alla frontiera.

READ  L'attore di Hollywood Steven Seagal si unisce alla festa pro-Cremlino | Stephen Seagal

La CNN ha riferito che i funzionari erano preoccupati all’interno dell’amministrazione che qualunque progresso Harris avesse fatto da leader a leader, avrebbe potuto essere minato dalle sue risposte contrastanti e dagli errori di pubbliche relazioni.

“Ha lasciato confusi alcuni funzionari di gestione, frustrando la squadra del vicepresidente”, Grid segnalato mercoledì.

C’era speranza che il viaggio avrebbe avuto successo e, alla fine, sentivano che avrebbe potuto essere oscurato da alcune delle sue risposte a queste domande.

I valichi di frontiera sono esplosi del 674% in più a maggio 2021 rispetto a maggio 2020.

Le autorità hanno registrato 180.034 immigrati che hanno attraversato il confine negli Stati Uniti il ​​mese scorso.

Si tratta di un leggero aumento rispetto ai 178.000 immigranti incontrati ad aprile e ai 172.000 immigranti incontrati a marzo.

A febbraio, quasi 100.000 immigrati hanno attraversato illegalmente il confine tra Stati Uniti e Messico per entrare negli Stati Uniti.

Questo grafico mostra il numero di immigrati fermati dall'Office of Field Operations (OFO) e dagli agenti della US Border Patrol in aprile e maggio.

Questo grafico mostra il numero di immigrati fermati dall’Office of Field Operations (OFO) e dagli agenti della US Border Patrol in aprile e maggio.

I migranti centroamericani siedono sul pavimento in attesa di essere trasportati dagli agenti della polizia di frontiera degli Stati Uniti dopo aver attraversato il fiume Rio Grande negli Stati Uniti

I migranti centroamericani siedono sul pavimento in attesa di essere trasportati dagli agenti della polizia di frontiera degli Stati Uniti dopo aver attraversato il fiume Rio Grande negli Stati Uniti

Chanel, 7 anni, e sua sorella Adriana, 10, entrambi minori non accompagnati che viaggiano da soli dall'Honduras, siedono tra i figli di altri richiedenti asilo in attesa di essere trasferiti in una struttura di controllo della polizia di frontiera degli Stati Uniti

Chanel, 7 anni, e sua sorella Adriana, 10, entrambi minori non accompagnati che viaggiano da soli dall’Honduras, siedono tra i figli di altri richiedenti asilo in attesa di essere trasferiti in una struttura di controllo della polizia di frontiera degli Stati Uniti

I dati della US Border Patrol hanno mostrato che gli adulti single rappresentano ancora la maggioranza dei transfrontalieri.

La Polizia di Frontiera ha rilevato che nel mese di maggio si è registrato un calo del numero dei minori non accompagnati, da circa 16.910 a 13.906.

Il CBP ha anche affermato che la maggior parte di coloro che hanno attraversato il confine è già stata espulsa a causa del Titolo 42, che consente al governo degli Stati Uniti di rimuovere rapidamente le persone che utilizzano la pandemia di COVID-19.

Dei 180.034 transitori, 112.302 transitori furono espulsi.

CBP ha anche osservato, Secondo Fox News, questo indirizzo 42 induce le persone a tentare di attraversare il confine più di una volta, il che può interessare anche grandi numeri.

READ  Migliaia di persone si radunano a Londra per prendere parte alla marcia di solidarietà con la Palestina | Londra

Axios segnalato martedì I dati preliminari del CBP dell’anno fiscale 2021 hanno mostrato che gli attraversamenti illegali sono stati i più grandi dal 2006 e mancano ancora quattro mesi.

Inoltre, il Dipartimento della salute e dei servizi umani ha riferito martedì che 16.200 bambini rimangono in detenzione, il 50 percento in più rispetto ai livelli di marzo.

Il segretario dell’HHS Xavier Becerra è apparso davanti al comitato Ways and Means per rispondere alle domande sulla crisi dei confini.

Biden ha promesso di riunire le famiglie separate durante l’amministrazione Trump e di accelerare la gestione dei casi di minori non accompagnati arrivati ​​alla frontiera negli ultimi mesi.

Tuttavia, un nuovo rapporto della task force Biden sul ricongiungimento familiare rileva che 2.127 bambini “non sono ancora stati riuniti” con i loro genitori.

Il povero spettacolo in corso al confine arriva sulla scia del viaggio di Harris in Guatemala e Messico, dove ha affrontato un contraccolpo per essersi fatta strada ridendo su argomenti seri e distribuendo biscotti a bordo dell’Air Force One con la sua figura senza volto impressa. Con loro.

Il rapporto sui progressi della task force presentato al presidente la scorsa settimana mostra che solo sette bambini sono stati riuniti con successo da quando Biden è entrato in carica.

Il rapporto sui progressi di 22 pagine della task force, pubblicato martedì durante il viaggio di Harris, è stato presentato a Biden la scorsa settimana e mostra che 2.127 bambini stanno ancora aspettando di essere riuniti.

Si afferma anche, tuttavia, che nelle prossime settimane verranno riunite altre 29 famiglie.

Questa sentenza consentirà alle famiglie di entrare negli Stati Uniti con un’amnistia umanitaria che dura 36 mesi e può essere rinnovata.

Incolpa le tristi performance della riunione per l’incapacità dell’amministrazione Trump di mantenere dati accurati e organizzati su famiglie e bambini quando sono stati separati al confine.