TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nissan crea 400 posti di lavoro nella fabbrica di automobili di Sunderland | aprile

Nissan ha annunciato l’intenzione di creare 400 posti di lavoro nel suo stabilimento automobilistico in Sunderland, settimane dopo aver promesso di investire 1 miliardo di sterline nel sito.

La società giapponese, che ha superato Jaguar Land Rover per diventare la più grande casa automobilistica del Regno Unito nel 2020, ha dichiarato di essere alla ricerca di personale per costruire un nuovo veicolo elettrico e modelli tra cui Juke, Qashqai e Leaf elettrico.

In una mossa sostenuta dai ministri del governo come un rinnovato voto di fiducia nella Gran Bretagna post-Brexit, la società ha affermato che l’assunzione di più personale aiuterebbe a preparare il suo stabilimento di Sunderland per la produzione di auto elettriche.

Non è questo il caso, ha affermato Kwasi Kwarting, ministro degli affari aprile Rimangono dove sono, si moltiplicano”.

Lo sviluppo fa parte dei piani di costruzione 6000 nuovi posti di lavoro a Sunderland In Nissan e tra i suoi fornitori, nell’ambito di uno schema annunciato dalla società all’inizio di questo mese in cui sta investendo 1 miliardo di sterline per sviluppare un centro per la produzione di auto elettriche.

I piani, noti collettivamente come EV36Zero, includono un impianto di batterie elettriche “Giga Factory” costruito dal partner Nissan Envision, un impianto di riciclaggio delle batterie e la produzione di un nuovo modello del veicolo completamente elettrico.

L’investimento è stato sostenuto da una promessa di 100 milioni di sterline in finanziamenti governativi.

Il governo ha approfittato dell’investimento di Nissan nel Regno Unito come segno delle prospettive di attrarre investimenti in Gran Bretagna dopo la Brexit. La casa automobilistica giapponese ha ripetutamente avvertito che il futuro della sua posizione a Sunderland sarà in pericolo se la Gran Bretagna lascerà l’Unione Europea senza un accordo.

Invece, Nissan ha annunciato una serie di investimenti nel Regno Unito da quando gli accordi sulla Brexit sono diventati chiari, tra cui 400 milioni di sterline spesi per la costruzione di un nuovo Qashqai.

Riflettendo l’importanza dello stabilimento per l’azienda e l’economia britannica, l’azienda ha superato JLR come il più grande produttore di automobili del paese lo scorso anno nonostante il più grande calo della produzione di automobili dal 1984 durante la prima ondata di Covid-19.

L’investimento di Nissan a Sunderland è fortemente orientato verso le auto elettriche, che sono diventate il fulcro delle speranze del settore automobilistico britannico.

Iscriviti per un tutore . email di lavoro

Ford e i conglomerati di elettronica coreani LG e Samsung Tra le aziende che hanno avuto anche primi colloqui con il governo o le autorità locali sulla costruzione di mega-fabbriche.

British Volt Battery mira ad essere la prima azienda ad aprirne una nel Regno Unito, in una centrale elettrica a carbone convertita a Blythe, nel Northumberland, dopo l’approvazione dei suoi piani.

A maggio, il regolatore energetico Ofgem ha approvato un investimento da 300 milioni di sterline per contribuire a triplicare il numero di punti di ricarica ultraveloci per auto elettriche in tutto il paese, come parte degli sforzi per accelerare il Regno Unito. Passa all’energia pulita.

Alan Johnson, vicepresidente del produttore di motori del Regno Unito Nissan, ha dichiarato: “Questo è un vero voto di fiducia in Sunderland da parte della nostra società madre in Giappone e riaffermerà davvero la reputazione di Sunderland come produttore di livello mondiale”.

READ  NFT vende il codice sorgente del World Wide Web a Tim Berners-Lee per 5,4 milioni di dollari | Token non fungibili (NFT)