TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’OMS approva il vaccino cinese Sinovac Covid | Vaccini e immunizzazione

L’Organizzazione mondiale della sanità ha approvato il vaccino Sinovac Covid-19 per uso di emergenza, il secondo vaccino cinese a ricevere il via libera dall’OMS.

L’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite ha firmato il CoronaVac, un vaccino a due dosi sviluppato da un’azienda con sede a Pechino che è già in fase di lancio in molti paesi del mondo.

“Sono lieto di annunciare che il vaccino Sinovac-CoronaVac ha ricevuto l’elenco degli usi di emergenza dell’OMS dopo che è stato ritenuto sicuro, efficace e di qualità garantita”, ha dichiarato martedì il capo dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus in una conferenza stampa.

“I requisiti di facile conservazione del CoronaVac lo rendono molto adatto a condizioni di risorse limitate”, ha aggiunto. “Ora è importante fornire questi strumenti salvavita alle persone che ne hanno bisogno rapidamente”.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che l’elenco degli usi di emergenza (EUL) offre a paesi, finanziatori, agenzie di acquisto e comunità la garanzia che il vaccino ha soddisfatto gli standard internazionali. Lo scorso mese Sinopharma è diventato il primo vaccino cinese Da approvare dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

L’organizzazione ha anche concesso lo status EUL ai vaccini prodotti da Pfizer/BioNTech, Moderna, Johnson & Johnson e AstraZeneca jab prodotti in India, Corea del Sud e Unione Europea, che vengono conteggiati separatamente.

L’elenco dell’OMS apre la strada ai paesi di tutto il mondo per approvare e importare un vaccino per una rapida distribuzione, in particolare quei paesi che non dispongono di un regolatore con i propri standard internazionali.

Apre anche la porta per entrare nel Covax Global Vaccine Sharing Facility, che mira a fornire un accesso equo alle dosi in tutto il mondo, in particolare nei paesi poveri. Attualmente, solo AstraZeneca e alcuni successi di Pfizer stanno affollando la classifica.

“Il mondo ha un disperato bisogno di più vaccini per Covid-19 per affrontare la massiccia disuguaglianza di accesso in tutto il mondo”, ha affermato Mariangela Simao, assistente del direttore generale dell’OMS per l’accesso ai prodotti sanitari.

“Esortiamo i produttori a partecipare alla struttura Covax, condividere le proprie conoscenze e dati e contribuire al controllo dell’epidemia”.

“L’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda che il vaccino sia utilizzato per gli adulti di età pari o superiore a 18 anni, in un programma di due dosi a distanza di due o quattro settimane”, ha affermato l’organizzazione in una nota.

“I risultati dell’efficacia del vaccino hanno mostrato che il vaccino ha prevenuto i sintomi della malattia nel 51 percento di quelli vaccinati e ha prevenuto il Covid-19 grave e il ricovero in ospedale nel 100 percento della popolazione studiata”.

Il vaccino Sinovac contiene una forma inattivata di coronavirus che non può causare malattie. Contiene anche una sostanza che aiuta a rafforzare la risposta immunitaria al vaccino.

Quando viene somministrata l’iniezione, il sistema immunitario riconosce il virus inattivato come estraneo e produce anticorpi contro di esso, che poi riconosceranno il virus attivo e difenderanno l’organismo da esso.

Pochissime persone di età superiore ai 60 anni hanno partecipato alla sperimentazione clinica del vaccino Sinovac. Tuttavia, l’Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che non dovrebbe esserci un limite di età superiore per il vaccino perché “non c’è motivo di credere che abbia proprietà di sicurezza diverse” nelle generazioni più anziane.

La siringa Sinovac è già utilizzata in 22 regioni del mondo, secondo un conteggio dell’AFP. lontano da CinaI paesi che utilizzano Sinovac includono Cile, Brasile, Indonesia, Messico, Thailandia e Turchia.

Chen Shu, ambasciatore della Cina a Ginevra, ha affermato che lo status di CoronaVac dell’EUL ha aumentato il numero di strumenti globali per combattere l’epidemia.

“La Cina continuerà a lavorare con la comunità internazionale per migliorare l’accessibilità e l’accessibilità dei vaccini contro il Covid-19, specialmente nei paesi in via di sviluppo”, ha affermato in un tweet su Twitter.

READ  Caitlyn Jenner risponde a Jimmy Kimmel dopo averla chiamata "Trump in a Wig"