TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo shock della coppia dopo una seconda dose sbagliata di vaccino Covid-19 nella miscela di vaccini GWH

I MEDICI hanno somministrato a una donna la dose sbagliata di Covid quando è andata per la sua seconda dose al Great Western Hospital.

Lei e suo marito sono rimasti scioccati quando hanno scoperto che aveva ricevuto il vaccino Pfizer al posto della versione AstraZeneca.

“Non potevo crederci”, ha detto il marito ad Adver, “è un errore fatale e profondamente inquietante”.

“Ci dicono che questa è la prima volta che succede, non solo a Swindon ma nel Regno Unito”.

La donna scioccata ha detto di sentirsi bene in seguito, ma la coppia, volendo rimanere anonima, è rimasta sorpresa e arrabbiata per l’errore.

Hanno detto che quando ha prenotato il suo appuntamento, ha indicato di aver già ricevuto il vaccino AstraZeneca.

Il marito, che era sulla buona strada per la sua prima pugnalata, ha detto: “L’operatore le ha chiesto del vaccino che aveva ricevuto l’ultima volta, quindi abbiamo pensato che sarebbe stato scritto e portato dai medici.

“Ci siamo divisi in stanze diverse e quando siamo usciti mi ha raccontato cos’è successo.

La moglie ha detto che in nessun momento durante l’appuntamento il personale sanitario ha chiesto di vedere la tessera consegnatale dopo la sua prima vaccinazione, anche se lei l’ha chiaramente messa sul tavolo. .

“Poi è venuto un dottore e ha chiesto scusa, ma ha detto che pensiamo che starai bene.”

Il marito ha aggiunto: “Questo è illogico. Devono esserci una serie di armadietti guasti per garantire che ciò non accada. Non siamo riusciti a capire come o perché sia ​​successo”.

Un portavoce del Great Western Hospital ha dichiarato: “Ci scusiamo sinceramente per averle dato un vaccino diverso per Covid-19 come seconda dose.

READ  Il team del telescopio Hubble celebra il suo 31 ° compleanno con l'immagine di una rara stella super luminosa sull'orlo dell'estinzione - RT World News

“Abbiamo ricevuto consigli dal Southwest Clinical Counseling and Response Service, un servizio esterno che fornisce ai centri di vaccinazione consulenza e guida di esperti.

Ha informato che entrambi i vaccini attualmente autorizzati in questo caso dipendono dalla proteina spike e quindi la seconda dose funzionerebbe come dovrebbe per migliorare la risposta alla prima dose.

Per questo motivo, non sono necessarie ulteriori dosi e non ci aspettiamo alcun effetto negativo da questo.

“Stiamo rivedendo le tracce attuali all’interno del nostro centro di vaccinazione per imparare da questo incidente e assicurarci che incidenti simili vengano evitati in futuro”.