TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Liz Cheney si impegna a non permettere a Trump di avvicinarsi di nuovo allo Studio Ovale dopo essere stato rimosso dalla guida del Partito Repubblicano

Blaise Cheney viene rimossa dalla sua posizione di leader del Partito Repubblicano alla Camera dei Rappresentanti.

Il partito ha rimosso Cheney dalla sua posizione di presidente della convenzione con voto vocale per opporsi alle bugie elettorali di Donald Trump.

La proposta di rimuovere il rappresentante del Wyoming è stata fatta da Virginia Fox e sostenuta dal leader repubblicano Kevin McCarthy.

“Se vuoi leader che possono potenziare e diffondere le sue bugie distruttive, non sono la tua persona, hai molti altri tra cui scegliere. Questa sarà la loro eredità”, ha detto la signora Cheney, parlando durante l’incontro a porte chiuse con i repubblicani.

“Non possiamo lasciare che l’ex presidente ci trascini indietro e ci renda complici dei suoi sforzi per smantellare la nostra democrazia. Su questa strada si trova la nostra distruzione, e forse il nostro paese”, ha aggiunto.

Ci sono rapporti che quando la signora Cheney ha iniziato a parlare e criticare l’ex presidente, è stata fischiata da alcuni membri. Tuttavia, in seguito ha ricevuto un applauso per la sua leadership.

La signora Cheney ha offerto una preghiera durante la riunione della conferenza: “Caro Dio, riempici dell’amore per la libertà e della riverenza di tutti i tuoi talenti. Aiutaci a comprendere la gravità di questo momento. Aiutaci a ricordare che le democrazie possono improvvisamente dissolversi e crollare. Quando lo fanno, se ne vanno per sempre. “

Parlando ai giornalisti dopo l’incontro, ha aggiunto di non sentirsi tradita dal voto di oggi e continuerà a lottare per impedire a Trump di tornare alla Casa Bianca.

“Non possiamo abbracciare la grande menzogna e abbracciare la costituzione … Farò tutto ciò che è in mio potere per garantire che l’ex presidente non si avvicini mai più allo Studio Ovale”.

READ  Biden Aides sostiene il controverso cambio di maschera Covid | Amministrazione di Biden

Dal momento che Cheney è stato licenziato per voto vocale, non vi è alcuna registrazione ufficiale di come hanno votato i singoli membri, sebbene molti siano andati su Twitter o abbiano parlato con i giornalisti dopo l’incontro. Una stima è che tre quarti di loro hanno votato contro.

“Il voto di oggi mostra che i repubblicani sono uniti dietro un obiettivo: ripristinare la Camera dei rappresentanti”, ha detto il rappresentante Lance Gooden del Texas, uno dei primi a chiedere pubblicamente la rimozione di Cheney.

Mike Kelly, il rappresentante del Sedicesimo Circuito in Pennsylvania, ha giustificato il suo voto per rimuoverlo su Twitter: “Come rappresentante del Wyoming, Liz Cheney può votare come vuole e rispondere ai suoi elettori. Il compito del presidente della conferenza è quello di rappresentare la nostra intera conferenza , cosa che ha costantemente omesso di fare. “

Uno dei più accesi sostenitori di Cheney che si rifiuta anche di piegarsi alla “grande bugia” sulle elezioni del 2020 promossa da Trump è il rappresentante dell’Illinois Adam Kinzinger.

“Sostengo pienamente Liz. Quello che è successo oggi è stato triste. Liz ha commesso l’unico peccato di essere coerente e di dire la verità, e la verità è che le elezioni non sono state rubate”, ha detto.

Commentando le richieste di unità del leader Kevin McCarthy, il membro del Congresso ha detto: “Guarda, io sono tutto per la solitudine. Sono tutto per la solitudine e la verità, sai. La verità non può coesistere con le bugie. La verità non può coesistere con la menzogna, cosa che tu non puoi unitevi. “” Penso che sia quello che ha detto Liz. “

READ  Direttore dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica: l'incapacità dell'Iran di spiegare gli effetti dell'uranio è un "grosso problema" Iran

“Sono accanto a Liz. Sono orgoglioso di lei.”

Il rappresentante del Colorado Ken Buck ha dichiarato: “Penso che Liz Cheney sia stata cancellata oggi perché ha parlato della sua opinione e ha contraddetto la narrativa presentata dall’ex presidente”.

Questa esclusione lascia la signora Cheney come una figura patriottica che ha un’enorme piattaforma per esprimere la sua opinione sul potere di una persona che ha scelto lo stato sul partito.

Subito dopo il suo licenziamento, il membro del Congresso del Wyoming si è seduto per un’intervista esclusiva con Savannah Guthrie di NBC News.

Venerdì si terrà una votazione per sostituire Cheney alla presidenza della conferenza. L’attore di New York Elise Stefanic è l’unico candidato.

Secondo quanto riferito, la signora Stefanick, che fa parte dello stato di New York, si sta muovendo per rassicurare qualsiasi membro del partito che potrebbe avere delle riserve sul suo record di voto più moderato.

La signora Stefanek ha inviato una lettera ai suoi colleghi su una visione per unificare la convenzione repubblicana e riconquistare la maggioranza nel 2022.

Promette un messaggio disciplinato e unificato dalla direzione del partito. “Posizione della comunicazione sulla criminalità ogni giorno”; E per “permettere a tutti i nostri membri di brillare”.