Secondo i dati diffusi dall’Associazione Nazionale Energie Rinnovabili ANIE Rinnovabili, a fine marzo 2021 in Italia erano 43.784 i sistemi di accumulo collegati a generatori di energia rinnovabile. Questi sistemi di stoccaggio hanno una capacità di stoccaggio combinata di 212,1 MW e una capacità di stoccaggio massima di 333,0 MW. Ciò si confronta con la capacità di stoccaggio distribuita di 115,9 MW / 186,3 MW a fine dicembre 2019 e 189,5 MW / 295,6 MW a fine 2020.

La nuova capacità installata per i primi tre mesi di quest’anno è di 22,5 MW / 37,9 MW, indicando il trimestre più forte mai registrato nel Paese per l’implementazione dello storage.

Secondo i nuovi dati, le quattro batterie non sono collegate a un singolo generatore di energia solare e la maggior parte dei dispositivi si basa su tecnologie agli ioni di litio da 42.274 MW di capacità 206,5 MW / 319,1 MW, con lo stock rimanente rappresentato da batterie al piombo e altre tecnologie non specificate .

La maggior parte dei sistemi di accumulo utilizzati nell’area lombarda – circa 13.102 unità con una capacità combinata di 55,9 MW / 93,6 MW.

Il governo regionale sta implementando uno schema di sconti pluriennale per i sistemi di risparmio residenziali e commerciali in combinazione con il fotovoltaico. Il progetto è aperto a due diversi tipi di progetti: installazione di sistemi fotovoltaici collegati a sistemi di accumulo e implementazione di singoli sistemi di accumulo collegati a sistemi solari esistenti. Per il primo tipo di progetto, gli sconti coprono il 50% dei costi di acquisto e installazione. Questa percentuale può arrivare fino al 90% per progetti sviluppati da piccoli comuni.

READ  Notizie Euro 2020, Italia vs Spagna, Semifinali, Zero Immobile Video, Diving, Dispositivi, In qualsiasi momento, Come guardare l'Australia, Ultime notizie sulla squadra

La regione Veneto sostiene l’implementazione di stoccaggio distribuito attraverso un piano temporaneo, con la seconda capacità di stoccaggio a 33,3 MW / 57,0 MW.

Questo contenuto è protetto da copyright e non può essere riutilizzato. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: [email protected]