TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia approva il mandato di riforma per aprire i fondi di recupero dell’UE

ROMA (Reuters) – Il governo italiano si riunirà venerdì più tardi per approvare un passaggio chiave su come supervisionare gli investimenti finanziati dall’UE e accelerare le procedure dei lavori pubblici per aprire i fondi dell’UE.

Le riforme hanno promesso alla Commissione europea il via libera al piano di ripresa di Roma, con 205 miliardi di euro (250 miliardi di dollari) in sussidi e prestiti a basso costo da ricevere da Bruxelles entro agosto.

Il Consiglio dei Ministri si riunirà alle 18:00 (1600 GMT) per firmare il decreto, che è oggetto di discussioni tese con i sindacati. Sarà quindi inviato alla Commissione per l’approvazione.

L’Italia, che ha svelato il suo piano di ripresa il mese scorso, è il maggior beneficiario dei 50.750 miliardi di gattini istituiti per aiutare 27 paesi dell’alleanza a riprendersi dall’epidemia di Covit-19.

Secondo il progetto di mandato Reuters, il progetto sarà gestito dal Primo Ministro Mario Draghi, ministri chiave e vice segretari di gabinetto, mentre il Tesoro sarà responsabile di concentrarsi su eventuali impatti sui progressi degli investimenti.

Un comitato di audit separato è stato istituito presso l’ufficio contabile dello Stato per prevenire casi come frode, corruzione o conflitto di interessi.

Drake avrà ampi poteri per nominare commissari speciali se uno qualsiasi degli obiettivi nel piano è “anche a rischio”, ha mostrato la bozza.

Con le elezioni che si profilano nel 2023, il mandato stabilisce una “struttura tecnica” nell’ufficio di gabinetto fino al 2026 per garantire che i piani di investimento continuino ad essere attuati anche dopo i cambiamenti di governo.

Questo mandato combina due filoni che in origine erano considerati leggi separate: uno per facilitare la governance del piano di risanamento e l’altro per facilitare le procedure burocratiche per gli investimenti.

READ  Basket: i D'Diggers si scontrano con l'Italia nello scontro Mac R Break

Nel pacchetto di semplificazione che Tracy aveva inizialmente promesso di adottare dall’UE entro il 20 maggio, alcune misure facilitano l’approvazione di nuovi progetti di energia rinnovabile, come i piccoli impianti solari.

Altri mirano ad accelerare la connettività ad alta velocità in tutto il paese, riducendo i tempi di autorizzazione per l’installazione di antenne per reti telefoniche e digitali da sei mesi a 90 giorni.

Come misura per facilitare l’aggiudicazione di subappalti alle aziende che hanno vinto gare d’appalto pubbliche per l’esecuzione di progetti, c’è un concetto chiave che deve ancora essere affrontato. I sindacati dicono che questo porterà a salari più bassi e allo sfruttamento dei lavoratori.

Il mandato si estende alle persone che desiderano rendere le loro case più efficienti dal punto di vista energetico espandendosi in hotel e pensioni e offre ai proprietari di case gli stessi vantaggi dell’installazione della banda larga ad alta velocità.

Ai beneficiari verrà rimborsato il 110% di quanto speso per lavori di installazione a banda larga oa efficienza energetica.

($ 1 = 0,8219 euro)