TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’India registra per la prima volta più di 200.000 nuovi casi di coronavirus | Notizie sulla pandemia di coronavirus

L’India ha segnalato 200.739 casi di COVID-19 nelle ultime 24 ore, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, poiché diversi ospedali che trattano pazienti affetti da coronavirus hanno segnalato gravi carenze di letti e forniture di ossigeno.

Giovedì, i dati hanno mostrato che il numero di morti ha raggiunto 1038, portando il numero totale a 173.123. Il numero totale di casi nel paese ha raggiunto 14,1 milioni, dietro agli Stati Uniti, che supera il numero globale con 31,4 milioni di casi.

L’aumento di giovedì è stato il settimo aumento giornaliero record negli ultimi otto giorni e arriva mentre l’India è alle prese con una seconda massiccia ondata di infezioni che si è concentrata nello stato economicamente importante del Maharashtra, la casa di Mumbai. Lo stato occidentale rappresenta circa un quarto di tutti i casi nel paese.

A causa dell’improvviso aumento del numero di casi, c’è stata una pressione significativa sulle fragili infrastrutture sanitarie del paese, con molte aree che segnalano carenze di letti di terapia intensiva e bombole di ossigeno in diversi stati.

Ospedali e medici nel Maharashtra e in altre regioni tra cui Gujarat e Delhi nel nord hanno segnalato scene caotiche mentre le strutture sanitarie sono sopraffatte dall’aumento dei ricoveri di pazienti COVID-19.

“La situazione è spaventosa”. Avinash Gwandi, un funzionario del Government Medical College and Hospital di Nagpur, un centro commerciale nel Maharashtra, ha detto: “Siamo un ospedale da 900 posti letto, ma ci sono circa 60 pazienti in attesa e noi non lo facciamo. Non ho spazio per loro. “

Un medico mette una maschera di ossigeno su un paziente all’interno di un’ambulanza in attesa in fila per entrare nell’ospedale COVID-19 di Ahmedabad [Amit Dave/Reuters]

In Gujarat, lo stato del primo ministro Narendra Modi, c’era una lunga fila di ambulanze dove venivano curati i pazienti, poiché non c’era nessun posto in ospedale che dicesse che erano a corto di bombole di ossigeno.

READ  La terza dose del vaccino COVID è più efficace nei trapiantati rispetto alle prime due dosi

“Se tali condizioni persistono, il bilancio delle vittime aumenterà”, ha scritto l’ufficiale medico capo di Ahmedabad in una lettera al primo ministro del Gujarat.

Il governo indiano ha affermato che il paese produce ossigeno a piena capacità ogni giorno negli ultimi due giorni e ha incrementato la produzione.

“Oltre all’aumento della produzione di unità di trattamento dell’ossigeno e alle scorte in eccesso disponibili, l’attuale disponibilità di ossigeno è adeguata”, ha affermato giovedì il ministero della Salute in un comunicato.

La gente aspetta per mangiare iftar il primo giorno del mese di digiuno musulmano del Ramadan, in mezzo alla diffusione del COVID-19, alla Jama Masjid nei vecchi quartieri di Delhi. [Danish Siddiqui/Reuters]

“Il boom è allarmante.”

Anche nella capitale, Delhi, i casi quotidiani di COVID-19 hanno stabilito nuovi record, con i medici che avvertono che l’aumento potrebbe essere più mortale di quanto non fosse nel 2020.

Secondo le statistiche, Delhi ha registrato 17.282 casi nelle ultime 24 ore – il più alto per un solo giorno fino ad ora – poiché la città stava vivendo una carenza di letti in terapia intensiva per i pazienti COVID-19, con ventilatori disponibili fino a mercoledì.

“Questo virus è più contagioso e pericoloso … Abbiamo 35 anni affetti da polmonite in terapia intensiva, cosa che non è avvenuto lo scorso anno”, ha detto Derin Gupta, pediatra del Sir Ganga Ram Hospital di Nuova Delhi. “È disordinato.”

Più di una dozzina di hotel e sale per matrimoni in città sono stati convertiti in centri COVID-19 collegati agli ospedali.

“L’aumento è preoccupante”, ha detto SK Sarin, un esperto di sanità del governo a Nuova Delhi.

Man mano che venivano segnalati più morti, c’era un carico significativo su crematori e cimiteri nella capitale.

NDTV News ha riferito che un flusso costante di udienze stava raggiungendo Nighambud Ghat, uno dei principali crematori di Delhi, con un tempo di attesa per la cremazione compreso tra cinque e sei ore.

READ  Biden prevede di imporre restrizioni ai viaggi statunitensi dall'India durante la crisi COVID-19 - diretto | Notizie dagli Stati Uniti

I canali televisivi locali hanno anche mostrato i parenti arrabbiati di un paziente morto dopo aver trascorso ore su una barella fuori dall’ospedale COVID-19 a Ranchi, la capitale dello stato di Jharkhand, poiché tutti i letti sarebbero stati occupati.

Scene simili possono essere viste a Patna, la capitale del vicino stato di Bihar.

I letti che supportano l’ossigeno sono visti in una struttura di quarantena di recente costruzione per i pazienti con diagnosi di coronavirus a Mumbai. [Francis Mascarenhas/Reuters]

A Mumbai, sono stati istituiti due enormi complessi di pazienti quando il governo dello stato del Maharashtra ha avviato una serie di restrizioni di due settimane su movimenti, raduni e attività commerciali.

A partire da mercoledì sera, tutti i negozi, i centri commerciali e le consegne di e-commerce ad eccezione di articoli essenziali come cibo, generi alimentari e medicinali sono stati sospesi fino al 1 ° maggio.

Tutte le unità di produzione saranno chiuse, ad eccezione di quelle che producono materiali di base. Bar e ristoranti sono già stati chiusi e le riunioni di più di cinque persone sono state vietate in tutto lo stato.

Negli ultimi giorni, lavoratori migranti con lo zaino in spalla hanno travolto i treni affollati in partenza da Mumbai.

L’India ha registrato una tendenza al ribasso delle infezioni a partire dalla fine del 2020, ma i numeri hanno ricominciato a salire a metà febbraio.

Si prevede che le recenti elezioni regionali e festival, incluso il mega mese di Kumbh Mela Festival, accelereranno ulteriormente il tasso di infezione, con il virologo Shahid Jamil che li descrive come eventi super diffusi.

La campagna vaccinale è iniziata in India a gennaio con l’obiettivo di vaccinare 300 milioni dei suoi 1,35 miliardi di persone entro luglio.

Il ministero della Salute ha affermato che finora sono state somministrate più di 111 milioni di dosi di vaccino, di cui 13 milioni erano seconde dosi.

READ  Appello della Spagna per regolarizzare lo status di immigrazione per l'uomo che ha salvato due sconosciuti | Spagna