TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’immigrazione e l’asilo possono essere un problema nella ricerca di alloggi adeguati nel Regno Unito per i rifugiati in Afghanistan

I richiedenti asilo afghani che arrivano nel Regno Unito possono incontrare difficoltà nell’ottenere un alloggio adeguato poiché i ministri ignorano i consigli dei propri funzionari su come aumentare il set di alloggi appropriato.

È probabile che l’arrivo di afghani in fuga dai talebani aumenti la pressione sull’asilo e sui rifugi per i rifugiati. C’è l’analisi del Guardian Rivelato Quasi un quarto dei 44.825 richiedenti asilo del Regno Unito supportati dal Ministero degli Interni sono in appena 10 enti locali, nove dei quali sono i più arretrati del paese.

Includono Middlesbrough, Cardiff, Rochdale e Glasgow, che hanno la più alta popolazione di rifugiati nel Regno Unito. Uno dei primi 10 posti – Barking a Londra e Dagenham – è nel sud dell’Inghilterra.

Le autorità locali possono porre il veto alle richieste del Ministero degli Interni per i richiedenti asilo di rimanere nelle loro zone. Di conseguenza, alcuni consigli devono sostenere la rappresentanza proporzionale.

In una corrispondenza del marzo 2020 menzionata nel caso dell’Alta Corte sull’asilo, gli alti funzionari pubblici hanno esortato i ministri ad abbandonare il veto dell’autorità locale, invece che più autorità locali facciano la loro parte.

Ma i ministri non hanno seguito il consiglio dei loro funzionari e hanno scelto di utilizzare gli hotel, che sono tre volte il prezzo medio per un tipico hotel disperso in case condivise, e il controverso hotel del campo militare che ha avuto una grande esplosione all’inizio di quest’anno.

Sindaco di Greater Manchester, Andy Burnham, Ha invitato i ministri a spiegare perché il consiglio delle autorità è stato ignorato, e in caso affermativo.

Nella loro presentazione ai ministri, i dipendenti del governo hanno ritenuto che la necessità di più autorità locali per i richiedenti asilo avrebbe garantito un alloggio adeguato.

READ  Douglas Rose e Willie Rennie sfidano Nicola Sturgeon per il primo ruolo ministeriale

I funzionari hanno chiesto che le autorità locali fuori Londra siano informate per sostenere questi obiettivi. Il ministro dell’immigrazione Chris Phillip ha raccomandato ai dirigenti locali di scrivere agli amministratori delegati per sostenere il cambiamento delle politiche.

Non è chiaro se abbia scritto la lettera. Non ci sono modifiche alle regole per rimuovere il veto.

Se i ministri avessero ascoltato i consigli dei loro stessi funzionari, ce ne sarebbero stati alcune centinaia Casi governativi nel campo di Napier Avrebbe potuto essere evitato con alcune complicazioni negli hotel, inclusi attacchi di estrema destra e un forte calo della salute mentale di molti richiedenti asilo che soggiornano lì. Un maggiore utilizzo di case condivise nel Regno Unito per i richiedenti asilo avrebbe comportato risparmi significativi per i contribuenti.

Burnham ha affermato che il Ministero degli Interni ha violato le promesse fatte nel suo ufficio di ridurre il numero di richiedenti asilo e porre fine all’uso degli hotel.

“I dipendenti pubblici del Ministero degli Interni sono consapevoli che l’attuale politica del governo è ingiusta e insostenibile”, ha affermato. “Ora è chiaro che la decisione politica dei ministri conservatori è quella di rifiutare quel consiglio ufficiale e aspettarsi che solo le parti più povere del Paese giocheranno un ruolo nella risoluzione della sfida nazionale”.

Ha detto che mentre la Greater Manchester era pronta a fare progressi, altri avevano bisogno di fare progressi.

“Ci sono domande a cui il ministro dell’Interno deve rispondere. Dobbiamo confermare oggi se ha respinto questo suggerimento e perché.

Maddie Harris, fondatrice della rete Humans for Rights, ha condannato la pubblicazione. Sospettiamo che l’uso di hotel e campi militari per accogliere i richiedenti asilo non è una risposta di emergenza, ma una politica deliberata.

“Chiediamo urgentemente a tutte le autorità locali di accogliere la giusta quota di persone in cerca di protezione al fine di eliminare la necessità dell’uso di hotel e campi militari.

“Mentre il nostro governo continua, il Regno Unito ha una lunga storia nel garantire coloro che hanno bisogno di protezione. È tempo di dimostrarlo”.

L’avvocato dell’immigrazione Simon Cox ha dichiarato: “Sembra esserci una carenza di alloggi adeguati poiché i ministri locali sembrano accontentarsi di fornire alle autorità locali l’ultima parola sull’opportunità o meno che i richiedenti asilo abbiano un posto in cui vivere. Questo alloggio non ha un giusto fornitura Non lo so.

Un portavoce del Ministero degli Interni ha dichiarato: “Il governo del Regno Unito continuerà a sostenere coloro che fuggono dalla persecuzione o dall’oppressione e migliaia di afgani saranno accolti nel Regno Unito attraverso il nostro ambizioso programma di reinsediamento. Lavoriamo a stretto contatto con le autorità.

“Siamo grati a tutte le autorità locali che attualmente ci stanno sostenendo e incoraggeremo tutti gli enti locali a fare volontariato e fornire maggiore assistenza a queste persone vulnerabili.