TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lewis Hamilton si scaglia contro il ritiro di Naomi Osaka | Lewis Hamilton

Lewis Hamilton è stato criticato per il contraccolpo contro Naomi Osaka dopo il suo ritiro dagli Open di Francia. Hamilton, che ha parlato prima del Gran Premio dell’Azerbaigian di questo fine settimana, ha elogiato la sua posizione coraggiosa, condannando gli organizzatori dell’Open di Francia per aver trattato la giocatrice giapponese dopo la sua decisione di non parlare con la stampa al torneo e ammettendo che anche lui aveva faticato a soddisfare le richieste. Questo arriva con la competizione sulla scena mondiale.

Osaka ha dichiarato di aver “soffrito lunghi periodi di depressione” da quando ha vinto il suo primo titolo del Grande Slam agli US Open del 2018 e non ha voluto parlare con la stampa agli Open di Francia. Non lo ha fatto dopo aver vinto il primo round, è stata multata di $ 15.000 e ha ricevuto una lettera congiunta dagli organizzatori del Grande Slam che la minacciava di un possibile divieto. Il giorno dopo, il 23enne si è ritirato dal Roland Garros.

Hamilton lo ha subito sostenuto pubblicandolo su Instagram. “La salute mentale non è uno scherzo, questo è reale e pericoloso”, ha scritto. “Ci vuole molto coraggio per farlo. Assicuriamoci tutti che Naomi sappia che non è sola.”

Osaka ha attirato critiche per la sua posizione e il suo ritiro dal torneo. Hamilton aveva 22 anni quando ha iniziato la sua carriera in Formula 1 e ha condannato la risposta negativa a un giovane atleta così simile.

“Con lo scenario di Naomi, non si sentiva a suo agio a causa della sua salute mentale personale, il contraccolpo contro di lei era ridicolo”, ha detto. “La gente non stava prendendo in considerazione che era un essere umano. Stava dicendo: ‘Non sono abbastanza bravo per farlo ora.

A Baku, il sette volte campione del mondo è stato anche esplicito nel suo licenziamento per il modo in cui le autorità del tennis hanno gestito la situazione.

“Naomi è una meravigliosa umanitaria e atleta e il suo attivismo è stato molto commovente”, ha detto. “Ma quando è così giovane con così tanto peso sulle spalle, quello che è successo è inevitabile. È stata incredibilmente coraggiosa e ora si tratta di fare domande a chi è al potere, il che fa riflettere sulla loro reazione perché il modo in cui affrontato con la multa non era buono.

Lewis Hamilton ha esperienza, come Naomi Osaka, di successi sportivi in ​​giovane età. Foto: Francois Niel/Associated Press

“Qualcuno che parlava della propria salute mentale personale e poi veniva multato per questo non era eccezionale. Avrebbero sicuramente potuto gestirlo meglio. Spero che approfondiranno la questione e troveranno un modo migliore per navigare in futuro. Come atleti, ci spingiamo al limite, siamo al limite. Siamo solo umani”.

Hamilton ha un rapporto ampiamente positivo con i media, ma nel 2016 è uscito da una conferenza stampa Mercedes al Gran Premio del Giappone, scontento delle critiche dei media che aveva ricevuto per aver giocato con il suo telefono durante un precedente evento mediatico.

La decisione di Osaka ha avviato un dibattito sulla relazione tra atleti, media e problemi di salute mentale, con Hamilton che ha salutato la sua simpatia per Osaka, notando lo stress che ha provato al suo debutto in Formula 1 nel 2007.

“Quando sei giovane, vieni messo sotto i riflettori e sotto i riflettori, e questo pesa molto su di te. La maggior parte di noi è impreparata”, ha detto. “Ho imparato a mie spese e ho fatto molti errori. Può essere scoraggiante davanti alla telecamera. Non è la cosa più facile da fare, soprattutto se sei un introverso e lotti sotto questo tipo di pressioni.

“Quando ero giovane sono stato gettato nel buco e non avevo alcuna guida o supporto. Non ero mai pronto per essere lanciato davanti alla telecamera o istruito su cosa cercare e come navigare attraverso di essa.

“Quando arrivano i giovani, sperimentano la stessa cosa e non so se sia la cosa migliore per loro”.

Hamilton partecipa all’incontro di questo fine settimana, staccato di quattro punti da Max Verstappen della Red Bull nel campionato del mondo.

READ  Jadon Sancho guida la mossa del Man United con Haaland e Ken non è nei piani