TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’eredità di Ed Woodward con il Manchester United è incostante, ma il titolo incombe ancora una volta | Manchester United

Ed Woodward, l’esecutivo più potente del Manchester United: aveva successo o era fallito quando era nel ruolo che ha avuto inizio nel maggio 2013 e lo farà? Finisce alla fine dell’anno?

Una risposta è un compromesso per l’uomo che (probabilmente) non è riuscito a supervisionare il titolo di campionato ma ha trasformato lo United in un vero contendente per il 21 ° titolo.

I turbolenti otto anni del vicepresidente esecutivo sono iniziati con curve di apprendimento più ripide che avrebbero sfidato un esperto esperto trasferitosi dal Real Madrid o dai New York Yankees ad assumere la responsabilità del club più decorato d’Inghilterra. Nonostante ciò, Woodward non aveva esperienza alla guida di alcuna entità sportiva, quindi una tale pietra di paragone nel World Game era un test.

Woodward succede a David Gill, che è stato CEO per un decennio e ha goduto della benedizione di lavorare con Sir Alex Ferguson, il più grande manager dello United. Ferguson è partito contemporaneamente a Jill in quello che si è rivelato un doppio smacco per il nuovo arrivato, dato che lo scozzese era un genio in tutte le questioni del calcio e il suo luogotenente è un brillante operatore di mercato in una partnership che ha portato trofei quasi ogni stagione.

All’arrivo, Woodward ha lottato per raggiungere il livello di esperienza di Jill e riempire il vuoto delle dimensioni di Ferguson era un compito quasi impossibile. È stato solo quando Jose Mourinho è stato licenziato nel dicembre 2018 e Ole Gunnar Solskjaer è stato assunto che è finalmente riuscito a escogitare una formula che, pur non essendo in grado di rivendicare nuovamente gli United Championships, ha rinvigorito Ferguson e Sir Matt Busby, un altro grande manager per il club.

Solskjær è stato il quarto giocatore permanente di Woodward e il quinto in assoluto, con Ryan Giggs che ha disputato quattro partite come sostituto ad interim di David Moyes, che è stato licenziato per 10 mesi con un contratto di sei anni nell’aprile 2014. È arrivato dopo l’estate precedente quando Woodward è stato in grado di firmare solo Marwan Fellaini ha rafforzato le speranze di Moyes di mantenere il titolo.

Il reclutamento è stato il luogo in cui Woodward è stato severamente giudicato dai fan che hanno correttamente tracciato il confine tra la sua capacità di portare giocatori di qualità United e l’abilità dell’allenatore – Moise, poi Louis van Gaal, Mourinho e Solskjaer – di avere successo.

Qui Woodward è caduto in quattro anni – 2014-2018 – in cui Fellaini, Radamel Falcao, Morgan Schneiderlin, Henrik Mkhitaryan e Alexis Sanchez erano tra i deludenti consensi che hanno rivelato una politica dei trasporti sconnessa e indicato problemi strutturali fondamentali.

Da Moise a Mourinho, i manager di Woodward hanno vinto solo tre titoli: FA Cup 2016 Van Gaal e Coppa di Lega 2017 E il Lega europea Sotto il portoghese. I centri finali sono stati il ​​settimo, quarto, quinto, sesto e secondo. Il titolo è arrivato quando la squadra di Mourinho si è classificata seconda al Manchester City nella stagione 2017-18 con 19 punti rispetto a quando hanno concluso al settimo posto, con 22 punti di vantaggio sui rivali di città quattro anni prima nella campagna di Moise Giggs.

Jose Mourinho ha vinto l'Europa League nel 2017, ma è stato uno dei soli tre titoli che Ed Woodward ha vinto per otto anni.
Jose Mourinho ha vinto l’Europa League nel 2017, ma è stato uno dei soli tre titoli che Ed Woodward ha vinto per otto anni. Foto: Peter Powell / Agenzia per la protezione ambientale

Il crollo si è solo aggiunto alla rabbia dei fan che hanno interpretato Woodward come un burattino dei Glazers, i proprietari ampiamente odiati che si rifiutano di comunicare, e hanno appesantito il club con una mossa. L’indebitamento finanziario netto è di 455 milioni di sterline.

Nonostante questo, Woodward è stato coinvolto: con i media e i rappresentanti dei fan. Il primo passo, in particolare, fu un allontanamento dal modus operandi di Ferguson-Gill che guardò con sospetto al quarto stato, e non va dimenticato che ognuno di loro ha lavorato per otto anni all’ombra dei Glazers. Woodward ha cercato di modernizzare lo United e il suo senso degli affari ha aperto fonti di reddito redditizie sia attraverso il record £ 750m affare da Adidas O un’impronta globale che ha attratto un gran numero di partner commerciali.

Tuttavia, tutto ciò non ha senso se la squadra è così poco interessante come lo era fino all’arrivo di Solskjær. Mentre il giocatore norvegese ha riacquistato il fascino della squadra che è arrivata terza nel suo primo incantesimo completo e attualmente ha 10 punti al secondo posto, Woodward ha riformato la strategia di trasferimento e l’accademia, riconoscendo in privato che entrambi sarebbero dovuti accadere nel momento in cui ha preso il comando.

Ciò significa che il successore di Woodward erediterà una proposta più adatta allo scopo di lui. Chiunque possa essere questo appuntamento, complotta. A Solskjær, lo United ha un pacchetto promettente a tutto tondo: un ex giocatore che “arriva” al club e ha gli strumenti per il suo ruolo. È uno schema che il club è più adatto a seguire quando sostituisce Woodward e sebbene i candidati idonei possano essere difficili da trovare, il CEO dell’Ajax Edwin van der Sar – ex portiere dello United – dovrebbe essere di interesse.

The Fiver: Iscriviti e ricevi la nostra email quotidiana sul calcio.

L’olandese è in carica da cinque anni nel club olandese e, appena un decennio dopo il suo ritiro da giocatore, ha vinto sei stagioni con lo United in quattro titoli di Premier League, UEFA Champions League, Coppa del mondo per club e Coppa di Lega. Altrettanto importante, il 50enne è un ex compagno di squadra del Solskjær, che lo avrebbe anche visto mentre si allenava con Ferguson.

La ricerca del successore di Woodward, ovviamente, non lo riguarda. Quale sarà l’opinione della sua eredità. Woodward ha accennato al suo punto di vista – quasi da uomo – quando ha annunciato la sua partenza. “Volevo davvero che il club vincesse la Premier League durante il mio mandato”, ha detto.

L’ironia è che lo United, otto punti dietro il City, si è avvicinato nelle ultime due stagioni. Quindi, una volta che Woodward se ne sarà andato, sembra che il Sacro Graal sia di nuovo possibile per la prima volta dalla partenza di Ferguson.

READ  Ibrahima Konatti: Il Liverpool è vicino alla conclusione dell'accordo di trasferimento dopo aver attivato la clausola rescissoria dell'RB Leipzig