TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le speranze sono alte per una rapida ripresa del Regno Unito; Tate e Lyle in trattative per la rottura – Business Life | Attività commerciale

Buongiorno e benvenuti alla nostra rinnovata copertura dell’economia globale, dei mercati finanziari, della zona euro e degli affari.

Cresce l’ottimismo sul fatto che l’economia del Regno Unito si stia riprendendo fortemente dallo shock economico del Covid-19 e che il 2021 potrebbe vedere una rapida crescita.

Questa mattina , EY ITEM Club Ha aumentato le previsioni di crescita per il 2021 a un 6,8% positivo, in aumento rispetto al 5% previsto a gennaio. Si aspettano una solida ripresa quest’anno, poiché le restrizioni di blocco si sono allentate e i vaccini Covid-19 continuano a diffondersi.

Ciò significa che l’economia britannica dovrebbe tornare alle dimensioni di prima dello scoppio dell’epidemia nel secondo trimestre del prossimo anno – tre mesi prima di prima – e soffrire di meno “cicatrici” economiche a lungo termine.

E anche la disoccupazione, dicono, dovrebbe aumentare meno di quanto si temesse. Si prevede ora che raggiunga il 5,8% nel quarto trimestre del 2021, in calo rispetto al picco del 7,0% previsto a gennaio, con il piano di ferie in atto che protegge i posti di lavoro nell’ultimo anno (La disoccupazione è scesa al 4,9% la scorsa settimana).

Howard Archer, Consigliere economico capo di EY ITEM Club, Afferma che l’economia britannica si sta dimostrando più resiliente di quanto sembrava possibile all’inizio della pandemia.


Le aziende ei consumatori sono stati innovativi e flessibili nell’adattarsi alle restrizioni COVID-19 e, sebbene le restrizioni abbiano causato interruzioni, le lezioni apprese negli ultimi dodici mesi hanno contribuito a ridurre l’impatto economico.

In un’altra puntata, i numeri di Deloitte mostrano che i consumatori sono anche più ottimisti, alimentando le speranze con un aumento della spesa questa primavera ed estate mentre l’economia decolla.

La mia collega Richard Partington Lui spiega:


Riflettendo le aspettative di accelerare la crescita con la riapertura dell’economia, la fiducia dei consumatori è aumentata al ritmo più veloce in un decennio nei primi tre mesi del 2021, poiché la roadmap di uscita ha alimentato l’ottimismo.

Ogni misura di fiducia – dallo stato dell’economia, al benessere generale e ai livelli di debito personale – è aumentata nel periodo, secondo Deloitte Traccia il consumatore.

“Il Regno Unito è pronto per una forte ripresa dell’attività dei consumatori”, ha affermato Ian Stewart, capo economista di Deloitte. “Elevati livelli di risparmio, vaccinazioni di successo e allentamento dei blocchi hanno aperto la strada a un aumento della spesa nei prossimi mesi”.

Stewart ha detto che la decisione del governo di estendere i suoi sussidi fino alla caduta ha anche risollevato il morale, frenando gli alti tassi di disoccupazione. “Sembra che il picco finale della disoccupazione sarà molto più basso di quanto si temesse, e molto meno rispetto a qualsiasi contrazione negli ultimi 30 anni”.

La scorsa settimana, il Dipartimento del Tesoro ha riferito che gli analisti di Citi avevano aggiornato le loro previsioni del PIL per il 2021, poiché le famiglie volevano spendere i risparmi accumulati durante il blocco.

Hanno affermato che la previsione di crescita media quest’anno è stata del 5,7%, in aumento rispetto al 4,7%, il più veloce dal 1988.
Abbiamo anche visto che la fiducia nel settore manifatturiero ha raggiunto il livello più alto dal 1973. Mentre le vendite al dettaglio a marzo sono aumentate del 5,4%. – Una prima indicazione che i consumatori stavano spendendo troppo. Le aziende segnalano una domanda più forte, poiché venerdì il PMI mensile ha raggiunto il livello più alto dal 2013.
Naturalmente, una recrudescenza dell’epidemia potrebbe mettere da parte le cose; La scorsa settimana, i mercati hanno assistito a una breve flessione con l’escalation della crisi in India. Il Regno Unito ha subito un anno storicamente negativo, con una contrazione del PIL di quasi il 10%.
Ma se la crescita continua a mantenersi stabile, la disoccupazione potrebbe raggiungere il picco meno di quanto si temesse e anche le finanze pubbliche potrebbero subire meno danni. Ad esempio Paul Dales A partire dal Capital Economics Mettilo giù la scorsa settimana:


Tutto sommato, riteniamo che un aumento delle vendite al dettaglio ad aprile segnerà l’inizio di una rapida ripresa economica che potrebbe significare ulteriori aumenti delle tasse e tagli alla spesa che la maggior parte dei timori potrebbe non concretizzarsi.

programma di lavoro

  • 9 am GMT: sondaggio IFO sulla fiducia delle imprese tedesche
  • 13:30 GMT: ordini di beni durevoli negli Stati Uniti per marzo
  • 15.30 GMT: Indice Dallas Fed Manufacturing per aprile
READ  Chiuso per affari: l'amministrazione del Ground Rent ha intentato una causa di sfratto contro il Gramercy Park Hotel