TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’asteroide è pieno di molti metalli preziosi che rendono ogni persona sulla Terra un miliardario

La NASA ha lanciato una missione per studiare un asteroide del valore di oltre 10.000 quadrilioni di dollari, che si dice contenga così tanti metalli preziosi che tutti sulla Terra diventerebbero miliardari se il suo prezioso carico utile fosse diviso tra gli umani.

Psyche 16 – avvistata per la prima volta nel marzo 1852 – è una roccia spaziale larga 124 miglia che sarà l’obiettivo principale del progetto della NASA, il cui lancio è previsto per l’agosto 2022.

La navicella raggiungerà l’asteroide quattro anni dopo, all’inizio del 2026.

Un’impressione artistica della Psiche

(NASA)

Sarà la prima esplorazione del mondo del metallo piuttosto che delle rocce e del ghiaccio. “A differenza della maggior parte degli altri asteroidi che sono corpi rocciosi o ghiacciati, gli scienziati ritengono che l’asteroide 16 Psyche sia un tipo M (metallico) composto principalmente da ferro e nichel metallico simile alla Terra”, ha detto la NASA.

L’asteroide si trova tra Marte e Giove. secondo mail giornalierae Si ritiene che siano “i resti di un protopianeta che è stato distrutto” da un mordi e fuggi “quando si è formato il sistema solare”.

Psiche 16 sarà al centro del progetto della NASA 2022

(NASA)

Da allora, un team in California ha creato una nuova mappa della temperatura per aiutare la NASA a comprendere le proprietà della superficie dell’asteroide. Le immagini a infrarossi di una roccia spaziale di solito forniscono un bit di dati pari a un pixel, ma i ricercatori possono ottenere una risoluzione di 50 pixel.

“I risultati sono un passo verso la soluzione del mistero dell’origine di questo insolito oggetto, che alcuni credono sia parte del nucleo di un inquietante protopianeta”, hanno affermato i ricercatori dell’ultimo studio.

Hanno scoperto che la sua superficie era costituita da almeno il 30 percento di metallo, con altre rocce sulla superficie contenenti grani minerali.

“Pensiamo che parti dei nuclei, dei mantelli e delle croste di questi corpi rimangano ancora oggi sotto forma di asteroidi”, ha aggiunto Catherine de Claire, professore associato di scienze planetarie e astronomia del Caltech. “Se è vero, ci dà la nostra unica vera possibilità di studiare direttamente i nuclei di corpi simili a pianeti. “.

READ  Un razzo SpaceX si dirige verso la Stazione Spaziale Internazionale con forniture di calamari, dentifricio e avocado | spazioX