TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Russia espelle un diplomatico, l’Italia convoca un inviato

MOSCA (Reuters) – La Russia lunedì ha espulso un diplomatico italiano e ha convocato l’ambasciatore italiano presso il suo ministero degli Esteri per quella che ha detto essere una mossa infondata da parte di Roma per espellere i diplomatici russi il mese scorso.

L’espulsione di un solo diplomatico – il vice addetto navale italiano – potrebbe indicare il desiderio di Mosca di non rispondere con forza a un paese con cui la Russia ha tradizionalmente avuto legami più cordiali rispetto a molte altre nazioni occidentali.

Il ministero degli Esteri italiano ha affermato che la mossa russa è infondata e ingiusta.

La polizia italiana ha detto a marzo di aver arrestato un capitano della marina italiana che stava passando documenti riservati a un ufficiale militare russo in cambio di denaro.

Questo incidente è l’ultimo di una serie di accuse di spionaggio negli ultimi mesi contro i russi nei paesi europei.

Diversi paesi dell’ex blocco sovietico hanno annunciato questo mese che avrebbero espulso i diplomatici russi, spingendo Mosca a rispondere.

La più grande lite diplomatica a Mosca ora è con la Repubblica Ceca, che ha espulso 18 diplomatici russi e ha ordinato alla Russia di ritirare la maggior parte del suo personale diplomatico rimanente da Praga.

Praga accusa i servizi segreti russi di essere dietro un’esplosione mortale in un deposito di munizioni nel 2014. Mosca ha respinto le accuse, definendole ridicole.

(Cover con Anton Kolodiazny a Mosca e Crispian Palmer a Roma; Scritto da Tom Palmforth / Gabriel Teatro Farber; Montaggio di Louise Heavens e Gareth Jones)