TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La NASA rilascia una nuova splendida immagine del centro della Via Lattea

La NASA ha rilasciato una nuova immagine del violento centro cittadino della Via Lattea, a 26.000 anni luce dalla Terra

  • La NASA ha rilasciato un’immagine di una regione “centrale” nella Via Lattea, a 26.000 anni luce dalla Terra.
  • È un composto di 370 osservazioni dell’Osservatorio a raggi X Chandra, un telescopio spaziale lanciato nel luglio 1999
  • Il telescopio ha un costo di 1,65 miliardi di dollari ed è 100 volte più sensibile ai raggi X rispetto allo spazio precedente Telescopi

La NASA ha rilasciato una nuova stupefacente immagine della nostra violenta e vivace galassia “Downtown”, a 26.000 anni luce dalla Terra.

È un composto di 370 osservazioni dal lancio dell’Osservatorio a raggi X Chandra nel luglio 1999 (con un programma di missioni di 5 anni), raffiguranti miliardi di stelle e innumerevoli buchi neri al centro o al centro della galassia della Via Lattea.

Per creare l’immagine sono stati utilizzati anche i dati radio del MeerKAT Radio Telescope in Sud Africa.

In un’intervista con l’Associated Press, l’astronomo dell’Università del Massachusetts Daniel Wang ha detto di aver trascorso un anno a lavorare sulla foto durante la pandemia COVID-19.

“Quello che stiamo vedendo nella foto è un ecosistema violento o attivo nel mezzo della nostra galassia”, ha detto Wang in una e-mail venerdì.

Ci sono molti resti di supernova, buchi neri e stelle di neutroni là fuori. Ogni punto o caratteristica della radiografia rappresenta una sorgente attiva, la maggior parte al centro.

Wang, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati in Avvisi mensili della Royal Astronomical SocietyHa aggiunto che la galassia è come un ecosistema in sé.

READ  cattiva astronomia | I buchi neri infettano la massa stellare e alla fine la risolveranno

Wang ha detto: “Sappiamo che i centri galattici sono il luogo di lavoro e svolgono un ruolo enorme nel loro sviluppo”. dichiarazione.

Questa immagine a raggi X e radiofrequenza a falsi colori rilasciata dalla NASA venerdì 28 maggio 2021 mostra filamenti di gas molto caldi e campi magnetici al centro della Via Lattea. I raggi X rilevati dall’Osservatorio a raggi X Chandra della NASA sono in arancione, verde, blu e viola, mentre i dati radio dal radiotelescopio MeerKAT in Sud Africa sono mostrati in viola e grigio

L'Osservatorio a raggi X Chandra è stato nello spazio dal 1999, sebbene sia prevista solo una missione di 5 anni

L’Osservatorio a raggi X Chandra è nello spazio dal 1999, sebbene sia prevista solo una missione di 5 anni

Tuttavia, data la sua grande distanza dalla Terra (26.000 anni luce), è davvero difficile capire cosa stia succedendo, anche con strumenti potenti come l’Osservatorio a raggi X Chandra.

“Qual è il flusso totale di energia al centro della galassia? Come viene prodotto e trasportato? Come è organizzato l’ecosistema galattico?” Supponiamo che Wang.

Un anno luce, che misura la distanza nello spazio, è di circa 6 trilioni di miglia.

Chandra è in orbita 64 e continua a funzionare correttamente, anche se nel 2018 c’erano segnali ottici.

Ha fatto una serie di scoperte, inclusa la prima immagine ottica del residuo della supernova Cassiopea A, consentendo al mondo di vedere l’oggetto al suo centro, una stella di neutroni o un buco nero.

Ha anche scoperto la prima emissione di raggi X da un buco nero supermassiccio, Sagittarius A *, così come la scoperta di un nuovo tipo di buco nero nella galassia M82.

Nell’ottobre 2019, ha mostrato un time-lapse di 13 anni di una nube di detriti di supernova e le onde d’urto sparse dall’esplosione.

READ  L'innovativo elicottero della NASA compie il terzo e più ambizioso volo su Marte

Il satellite spaziale è anche noto per la sua famosa “Mano di Dio”, tra molte altre cose.

Cos’è l’Osservatorio a raggi X Chandra?

Il Chandra X-ray Observatory della NASA è un telescopio appositamente progettato per rilevare l’emissione di raggi X da regioni estremamente calde dell’universo come stelle che esplodono, ammassi di galassie e materia attorno ai buchi neri.

Poiché l’atmosfera terrestre assorbe i raggi X, Chandra deve orbitare sopra di essa, fino a un’altitudine di 86.500 miglia (139.000 km) nello spazio.

È stato lanciato il 23 luglio 1999 ed è sensibile alle sorgenti di raggi X 100 volte più deboli di qualsiasi telescopio a raggi X precedente, grazie all’elevata risoluzione angolare dei suoi specchi.

Non ci sono piani concreti da parte della NASA per sostituire Chandra e studiare ulteriormente la lunghezza d’onda dei raggi X della luce.

Il telescopio a raggi X Chandra è ora al suo 20 ° anno di attività e ha superato la sua durata prevista di 15 anni.

Chandra è passata automaticamente a quella che viene chiamata modalità provvisoria in ottobre a causa di un problema con il giroscopio.

Annunci