TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La NASA afferma che il nuovo pianeta “alieno” ha un’atmosfera “sconosciuta” notevolmente simile alla Terra

La scoperta di uno strano pianeta ha recentemente suscitato l’interesse degli scienziati nella loro ricerca di vita extraterrestre.

I ricercatori del Jet Propulsion Laboratory della NASA e dell’Università del New Mexico hanno scoperto un esopianeta TOI-1231 b in orbita attorno a una stella nana M, nota anche come nana rossa.

Gli scienziati sono stati in grado di distinguere questa stella, misurando sia il raggio che la massa TOI-1231 b. Questo ha poi fornito loro i dati necessari per calcolare la densità e per assumere di cosa è fatta l’atmosfera.

Il pianeta, un corpo temperato delle dimensioni di Nettuno con un’orbita di 24 giorni, è otto volte più vicino alla sua stella che la Terra al Sole, ma la sua temperatura è simile al nostro pianeta natale perché la stessa nana rossa è meno potente.

La sua atmosfera è di circa 330 K, o 140 gradi Fahrenheit, rendendo TOI-1231b uno dei piccoli esopianeti più interessanti accessibili per gli studi atmosferici scoperti finora. È possibile che ci siano nuvole alte nell’atmosfera e possibilmente tracce di acqua.

“Le future osservazioni di questo nuovo pianeta ci consentiranno di determinare come si formano le nuvole d’acqua comuni (o rare) intorno a questi mondi temperati”, ha affermato Jennifer Burt, scienziata della NASA presso il Jet Propulsion Laboratory, con un assistente professore presso l’Università del New Mexico. Dipartimento di Fisica e Astronomia. Ha aggiunto che sarebbero necessari ulteriori studi per capire con precisione come si forma.

“La bassa densità di TOI 1231b indica che è circondato da una grande atmosfera piuttosto che da un pianeta roccioso. La composizione e l’estensione di questa atmosfera sono sconosciute”, ha detto Dragomir.

READ  Il test rapido Covid in Inghilterra potrebbe essere ridotto a causa di falsi positivi | Corona virus

“TOI1231b potrebbe avere una grande atmosfera di idrogeno o idrogeno ed elio, o un’atmosfera di vapore acqueo più densa. Ognuno di questi punta a un’origine diversa, consentendo agli astronomi di capire se i pianeti si formano in modo diverso attorno alle nane M e come si formano rispetto ai pianeti intorno a noi, il sole.”

Gli scienziati possono farlo controllando se il gas sta volando via e cercando prove di atomi di idrogeno ed elio, solitamente impossibili perché la loro esistenza è oscurata dal gas interstellare. Tuttavia, poiché il sistema stella-pianeta si sta allontanando rapidamente dalla Terra, gli scienziati sperano che possa essere raggiunto.

“Una delle scoperte più interessanti negli ultimi due decenni della scienza degli esopianeti è che, finora, nessuno dei nuovi sistemi planetari che abbiamo scoperto assomiglia al nostro sistema solare”, ha detto Burt.

“È pieno di pianeti tra le dimensioni della Terra e Nettuno su orbite molto più brevi di Mercurio, quindi non abbiamo esempi locali con cui confrontarlo. Questo nuovo pianeta che abbiamo scoperto è ancora strano, ma è un passo più vicino a essendo in qualche modo come i nostri pianeti vicini.” Con la maggior parte dei pianeti in transito scoperti fino ad oggi, che spesso hanno temperature estreme di diverse centinaia o migliaia di gradi, TOI-1231 b è decisamente gelido.”

La ricerca degli studiosiTOI-1231 b: pianeta temperato delle dimensioni di Nettuno che passa vicino a M3 Dwarf NLTT 24399‘, in un prossimo numero di Giornale astronomico.