TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La mossa di Biden per indagare sulle origini di Covid apre un nuovo est nelle relazioni USA-Cina | Politica estera degli Stati Uniti

La decisione di Joe Biden di espandere l’indagine degli Stati Uniti sulle origini della pandemia di Covid-19, con un’agenzia di intelligence incline alla teoria che fosse fuggita dal laboratorio di Wuhan, ha aperto una nuova falla nel già teso rapporto della sua amministrazione con la Cina.

Biden ha detto giovedì che pubblicherà i risultati dell’indagine di 90 giorni, che ha dato la priorità alle agenzie di intelligence. La mossa segna un cambiamento radicale dalla politica di gestione fino ad ora all’abbandono delle indagini Organizzazione mondiale della Sanità.

Giovedì, gli Stati Uniti hanno invitato l’Organizzazione mondiale della sanità a condurre una seconda fase della sua indagine sulle origini del coronavirus, garantendo al contempo agli esperti indipendenti il ​​pieno accesso ai dati e ai campioni originali in Cina.

La missione statunitense presso le Nazioni Unite a Ginevra ha dichiarato: “È importante che la Cina fornisca agli esperti indipendenti pieno accesso ai dati originali completi e ai campioni rilevanti per comprendere l’origine del virus e le prime fasi dell’epidemia”.

Pechino ha reagito con rabbia, descrivendo l’annuncio di Biden come parte di una più ampia lotta geopolitica. Il governo cinese ha messo in dubbio le motivazioni di Washington e ha criticato il “famigerato record” dell’intelligence statunitense nel periodo precedente la guerra in Iraq del 2003.

Tuttavia, come ha ammesso Biden, la comunità dell’intelligence statunitense è divisa sulle potenziali origini della pandemia. L’ufficio del direttore dell’intelligence nazionale (ODNI) ha rilasciato una dichiarazione giovedì, riconoscendo il disaccordo e la continua incertezza sui fatti.

“La comunità dell’intelligence statunitense non sa esattamente dove, quando e come il virus Covid-19 sia stato inizialmente trasmesso, ma è convergente attorno a due possibili scenari: o è apparso naturalmente dal contatto umano con animali infetti o è stato un incidente di laboratorio, “ha detto la dichiarazione.

READ  Una missione Onu in Mali chiede l'immediato rilascio del presidente e primo ministro arrestati | Finanziario

“Mentre due componenti dell’IC si inclinano verso il primo scenario e l’altro si inclina maggiormente verso il secondo – ciascuno ha una confidenza bassa o moderata – la maggior parte degli elementi all’interno dell’IC non crede che ci siano informazioni sufficienti per valutare che uno sia più probabile di un altro “.

La dichiarazione concludeva che: “Il CICR continua a esaminare tutte le prove disponibili, a considerare diversi punti di vista, a raccogliere nuove informazioni e ad analizzarle vigorosamente per determinare le origini del virus”.

Il virus è stato rilevato per la prima volta nella città cinese di Wuhan alla fine del 2019 e da allora si è diffuso in tutto il mondo, uccidendo quasi 3,5 milioni di persone. L’ampio consenso tra gli esperti scientifici rimane che la spiegazione più probabile è che il Covid-19 sia saltato sugli esseri umani da un ospite animale, in un evento naturale.

Giovedì, un portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, ha detto che era “estremamente improbabile” che il virus provenisse da un laboratorio di Wuhan, riferendosi a Risultati del rapporto di marzo Dalla missione dell’OMS.

Zhao ha detto:[The US’s] Uno degli obiettivi è utilizzare la pandemia per perseguire lo stigma e la manipolazione politica per attribuire la colpa. Non rispettano la scienza, non sono responsabili della vita delle persone e sono controproducenti per gli sforzi globali coordinati per combattere il virus “.

Citando i ricordi della guerra in Iraq del 2003 e l’intelligence senza fondamento che è stata usata per giustificare l’invasione guidata dagli Stati Uniti, Zhao ha detto: “Il famigerato record della comunità dell’intelligence americana è noto da tempo al mondo”.

READ  L'Iran invia una nave da guerra in una rara missione nell'Atlantico tra speculazioni sul Venezuela | Iran

Mercoledì, Biden ha concesso alle agenzie di intelligence statunitensi 90 giorni per informarlo nel tentativo di raggiungere un “risultato finale” sulle origini del Coronavirus.

Ha incaricato i laboratori nazionali degli Stati Uniti di assistere nelle indagini e ha chiamato Cina Collaborare alle indagini internazionali sulle origini dell’epidemia. Biden ha detto che ha anche chiesto alla comunità dell’intelligence di tenere informato il Congresso del suo lavoro in materia.

“Gli Stati Uniti continueranno inoltre a lavorare con partner che la pensano allo stesso modo in tutto il mondo per fare pressione sulla Cina affinché partecipi a un’indagine internazionale completa, trasparente e basata su prove e per fornire accesso a tutti i dati e le prove pertinenti”, ha affermato.

Voci del virus SARS-CoV-2 Potrebbe provenire da un laboratorio cinese Lo spread è iniziato poco dopo che la Cina ha annunciato i primi casi all’inizio dello scorso anno. Anche se all’epoca liquidata come una teoria marginale, Donald Trump, il segretario di Stato Mike Pompeo e il senatore repubblicano Tom Cotton dell’Arkansas l’hanno promossa mentre il bilancio delle vittime ha iniziato a salire negli ultimi mesi dell’amministrazione Trump. .

Questa teoria è stata respinta dalla maggior parte degli scienziati e, a febbraio, una missione internazionale di esperti in Cina per conto dell’OMS ha descritto la teoria delle perdite di laboratorio come “estremamente improbabile”.

Peter Bin Mubarak, il capo della missione dell’OMS, disse all’epoca che il lavoro per identificare le origini del Covid-19 indicava un “serbatoio naturale” nei pipistrelli, ma che era “improbabile” che accadesse a Wuhan.

Tuttavia, il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha affermato a marzo che “tutte le ipotesi rimangono sul tavolo” dopo che 14 paesi, tra cui Stati Uniti e Regno Unito, hanno rilasciato una dichiarazione congiunta esprimendo le loro preoccupazioni sulle conclusioni del team dell’OMS. Globalismo.

READ  Greta Thunberg risponde alla "diffamazione" dei media statali cinesi | notizie dal mondo

di domenica, Il giornale di Wall StreetCitando informazioni dell’intelligence statunitense “precedentemente non divulgate”, ha affermato che tre lavoratori in un importante laboratorio di virus a Wuhan avevano sviluppato sintomi simili a Covid e sono stati ricoverati in ospedale prima di registrare il primo paziente Covid all’inizio di dicembre 2019.

Citando le persone informate sull’intelligence, la CNN ha riferito lunedì che la comunità dell’intelligence “ancora non sa con cosa sono stati effettivamente infettati i ricercatori”. “Alla fine della giornata, non c’è niente di definitivo”, ha detto uno che ha visto l’intelligence della CNN.

Il rapporto del Wall Street Journal è arrivato alla vigilia di un’importante riunione dell’organo decisionale dell’OMS, che avrebbe dovuto discutere in dettaglio la fase successiva dell’indagine sulle origini del Covid-19.

Pechino ha negato con forza il rapportoDescrivendolo come “per niente vero”. Giovedì, Zhao ha anche proposto la teoria cinese, senza prove, che il virus potrebbe aver avuto origine da una base militare statunitense nel Maryland.