TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La mancanza di ossigeno minaccia il “collasso completo” di dozzine di sistemi sanitari | Sviluppo globale

Decine di paesi stanno affrontando gravi carenze di ossigeno a causa dell’elevata incidenza del virus Covid-19, che minaccia il “collasso totale” dei sistemi sanitari.

Il Ufficio di giornalismo investigativo I dati forniti da Every Breath Counts, NGO Pathway e Clinton Health Access Initiative (CHAI) sono stati analizzati per trovare i paesi più a rischio di rimanere senza ossigeno. Ha anche studiato i dati sui tassi di vaccinazione globali.

Diciannove paesi in tutto il mondo, inclusi India, Argentina, Iran, Nepal, Filippine, Malesia, Pakistan, Argentina, Costa Rica, Ecuador e Sud Africa Sono considerati i più a rischio dopo aver registrato massicci aumenti della domanda da marzo – un aumento di almeno il 20% – con meno del 20% della popolazione vaccinata.

Un uomo veglia su sua moglie, sospettata di avere il Covid-19, in un ospedale in Argentina
Un uomo veglia su sua moglie, sospettata di avere il Covid-19, in un ospedale di Lomas de Zamora, in Argentina. Foto: Natacha Pisarenko / AP

Si teme che altri paesi asiatici come il Laos siano a rischio, e paesi africani tra cui Nigeria, Etiopia, Malawi e Zimbabwe hanno sistemi di erogazione dell’ossigeno meno maturi, il che significa che un piccolo aumento dei bisogni può creare grossi problemi.

Leith Greenslad, coordinatore di All Breath Counts Alliance, ha detto che molti di questi paesi hanno dovuto affrontare carenze di ossigeno prima della pandemia. La necessità aggiuntiva è spingere i sistemi sanitari sull’orlo di un precipizio.

Ha detto: “La situazione avrebbe dovuto essere lo scorso anno, e di nuovo nel gennaio di quest’anno in Brasile e Perù, il campanello d’allarme”. Ma il mondo non si è svegliato. Avremmo dovuto saperlo India Accadrà dopo aver visto cosa è successo in America Latina. Ora, guardando all’Asia, dovremmo sapere che questo accadrà in alcune grandi città dell’Africa “.

“Possiamo vedere il completo guasto dei sistemi sanitari, specialmente nei paesi con sistemi molto fragili”, ha detto all’ufficio Robert Matteiro, a capo della Covid-19 Oxygen Emergency Task Force.

Gli ospedali in India hanno riferito Significativa mancanza di ossigeno Mentre il Paese combatte la seconda ondata. A metà maggio, l’India aveva bisogno di ulteriori 15,5 milioni di metri cubi di ossigeno al giorno solo per i pazienti con Covid-19, più di 14 volte quello di cui aveva bisogno a marzo, secondo l’analisi dell’ufficio.

Ossigeno fornito da un'organizzazione non governativa ad Amritsar, in India
Ossigeno fornito da un’organizzazione non governativa ad Amritsar, in India. Fotografia: Narinder Nano / AFP / Getty Images

In risposta, l’India ha vietato tutte le esportazioni di ossigeno liquido e in bombola.

Ma gli esperti sono preoccupati per i vicini dell’India – PakistanE il Nepal, il Bangladesh, lo Sri Lanka e il Myanmar, alcuni dei quali dipendono dall’ossigeno e dalle attrezzature di fabbricazione indiana.

“Potete immaginare se iniziano a vedere picchi dello stesso grado, potrebbe essere peggio, perché l’India ha bisogno di tutti i rifornimenti”, ha detto Zachary Katz, Vice President of Essential Medicines presso CHAI.

I dati di Office lo dimostrano Il Nepal ha bisogno adesso Più di 100 volte la quantità di ossigeno che era a marzo.

La domanda di ossigeno in Sri Lanka è aumentata di sette volte da metà marzo. In Pakistan, che sta vivendo la terza ondata di casi, quasi il 60% dei pazienti sta prendendo ossigeno in ospedale rispetto a quello che era durante il picco precedente del paese la scorsa estate, secondo un ministro del governo, che ha avvertito a fine aprile che la pressione è La fornitura di ossigeno è arrivata. Livelli pericolosi.

“L’atmosfera è molto cupa”, dice la dottoressa Faiza Jehan, un medico di Karachi. “Penso che siamo molto spaventati da una situazione simile all’India. Speriamo che accada qualche magia, e questo è.” [current] Il blocco può impedire un nuovo attacco di casi “.

Un camion carico di bombole di ossigeno per rifornire gli ospedali privati ​​di Karachi
Un camion carico di bombole di ossigeno per rifornire gli ospedali privati ​​di Karachi, in Pakistan. Foto: Farid Khan / Associated Press

“Il rapido aumento della necessità di ossigeno sta stressando il sistema sanitario, che non può soddisfare, e stiamo assistendo alla morte di pazienti”, ha detto Greenslade. “E continuerà ad accadere settimana dopo settimana e mese dopo mese, se il lancio del vaccino è lento, perché in questa fase, in molti di questi paesi, solo l’aumento della copertura vaccinale piegherà la curva di transizione”.

Greenslade ha detto che i sistemi sanitari in molti paesi poveri “non potrebbero essere peggiori”. “Dal capo dello stato, dal ministro della salute, dal ministro delle finanze … Questi paesi non hanno dato la priorità all’ossigeno come medicina primaria. Come vediamo in India, sempre più persone sono morte e muoiono ancora ogni giorno a causa della mancanza di ossigeno.”

Diversi paesi hanno richiesto alle aziende che producono ossigeno liquido di trasferire i prodotti dai loro clienti industriali agli ospedali. L’ossigeno medico rappresenta solo l’1% della produzione globale di ossigeno liquido.

Riempimento di bombole di ossigeno appena installate a Ramlila Land a Nuova Delhi, India
Riempimento di bombole di ossigeno appena installate a Ramlila Land a Nuova Delhi, India. Foto: Arun Sankar / AFP / Getty

Tuttavia, i dati di Gasworld Business Intelligence, che analizza il mercato globale dei gas industriali, mostrano che molti dei paesi più bisognosi continueranno a soffrire di carenze anche se sono tutti loro. La produzione locale di ossigeno è stata dirottata agli ospedali.

In Iraq, le compagnie del gas possono produrre circa 64.000 metri cubi di ossigeno liquido al giorno, che è un terzo di ciò di cui hanno bisogno i pazienti con Covid-19 nel paese. In Colombia, l’industria può risparmiare solo 450.000 metri cubi al giorno, meno di due terzi del necessario.

In Perù, le società del gas possono accedere solo all’80% dell’ossigeno di cui hanno bisogno se tutto l’ossigeno viene deviato all’assistenza sanitaria. Attualmente, il Perù sta registrando una diminuzione del [Covid] Jes وس s Valverde Huaman, che lavora nell’unità di terapia intensiva a Lima, ha detto. “Tuttavia, abbiamo ancora bisogno di ossigeno medico, soprattutto per gli ospedali”. Ha detto che era difficile trovare abbastanza ossigeno per i pazienti, tranne per un breve periodo a novembre e dicembre dello scorso anno, quando i casi sono diminuiti.

Centinaia di persone in Perù aspettano di riempire le loro bombole di ossigeno
Centinaia di persone in Perù aspettano di riempire le bombole di ossigeno fuori da un impianto di gas a San Juan de Loriganco, Lima. Foto: Gian Mazco / AFP / Getty Images

“Dobbiamo porre una domanda molto critica: perché una risorsa essenziale come l’ossigeno nelle miniere, nell’acciaio, nel petrolio e nel gas viene sequestrata quando un sistema ospedaliero pubblico debole non può fornire abbastanza per mantenere in vita bambini, adulti e anziani”, ha detto Greenslad.

“Questi paesi dovrebbero dare una buona occhiata a come stanno investendo in ossigeno medico nel sistema sanitario. Se la capacità di ossigeno è disponibile per le compagnie minerarie per estrarla, allora la capacità deve essere in atto affinché il sistema sanitario salvi vite. “

Sebbene l’ossigeno liquido sia una delle principali fonti per i medici in molti paesi, non è una fornitura completa. Gli ospedali possono anche ottenere ossigeno da fabbriche in loco che convertono l’aria ambiente in ossigeno e da macchine a condensatore portatili.

il mondo Salute L’UNICEF, la Banca mondiale, altri donatori e ONG hanno spedito centinaia di migliaia di condensa ai paesi per aiutarli a far fronte all’aumento del fabbisogno di ossigeno, ma i produttori soffrono di una carenza di pezzi di ricambio.

La Banca mondiale ha avvertito che molti paesi non hanno richiesto prestiti di emergenza disponibili per aiutarli a modernizzare i loro sistemi di ossigeno. L’anno scorso, la Banca mondiale ha messo a disposizione $ 160 miliardi (£ 113 miliardi) per i paesi per prepararsi al Covid-19 e ha aggiunto altri $ 12 miliardi questo mese. Il denaro potrebbe essere utilizzato per importare ossigeno o sostenere la produzione.

United e Wellcome hanno donato 20 milioni di dollari in finanziamenti di emergenza per l’ossigeno per i paesi a basso reddito. Il Fondo globale ha anche fornito sovvenzioni per 13,7 miliardi di dollari ai paesi da utilizzare in programmi di risposta al Covid-19, compreso l’acquisto di concentratori di ossigeno e la costruzione di impianti di ossigeno pubblici.

Gli attivisti vogliono finanziamenti rapidi e di emergenza per le forniture di ossigeno in tutto il mondo.

I paramedici valutano il caso di un paziente COVID-19 a Linasia, Johannesburg.
I paramedici del servizio di ambulanza gestito dalla comunità stanno valutando il caso di un paziente COVID-19 a Linacea, Johannesburg. Fotografia: Michel Spatari / AFP / Getty Images

Ma Micky Chopra, un alto funzionario della Banca Mondiale, ha detto che i paesi hanno richiesto prestiti per ventilatori e dispositivi di protezione individuale, ma non per forniture di ossigeno. “I cambiamenti e i picchi che abbiamo visto ora hanno colto di sorpresa le persone, in larga misura, e si è scoperto che il punto più debole del sistema è il sistema di alimentazione dell’ossigeno”.

Guardando al futuro, Greenslad vorrebbe che i governi mettessero in atto strategie nazionali complete per l’ossigeno medico, con lavoratori formati per fornire ossigeno ai pazienti e mantenere e riparare le attrezzature.

Ha detto che i paesi devono elaborare piani per aumenti inaspettati della domanda. “Quello che stanno facendo in questo momento è quando la crisi colpisce, [governments] Si affrettano a riunire un gruppo per trovare un modo per gestirli. Ma devono andare avanti con il gioco “.

Segnalato da Oksana Gritsenko, Anemul Irfan, Evan Ruiz, Radwan Shehzad, Natalie Vikrov, Claudia Chavez e Ralph Zapata

READ  Nazioni Unite: incendio su una nave in Sri Lanka ha causato ingenti danni al pianeta | Notizie sullo Sri Lanka