TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Gran Bretagna è in trattative per costruire “fabbriche giganti” per batterie per auto elettriche | Industria automobilistica

Il governo del Regno Unito ha tenuto colloqui con sei produttori sulla costruzione della Gigafactory per le batterie delle auto elettriche come parte dei suoi sforzi per migliorare le prospettive dell’industria automobilistica britannica.

La casa automobilistica americana Ford e il conglomerato di elettronica coreano LG e Samsung Tra le aziende che hanno avuto primi colloqui con il governo o le autorità locali, è comprensibile.

Si aggiungono alle conversazioni sui potenziali investimenti della casa automobilistica giapponese aprile, oltre a due iniziative di startup più piccole, InoBat e Britishvolt. Le conversazioni sono state riportate per la prima volta dal Financial Times.

Politica Compreso il Primo Ministro, Boris Johnson, così come gli addetti ai lavori dell’industria automobilistica, sperano che il Regno Unito possa proteggere i posti di lavoro nel settore assicurando investimenti da società private in “megafabbriche” – il nome inventato dal capo di Tesla Elon Musk per fabbriche di batterie molto grandi.

La Faraday Foundation, un ente sostenuto dal governo, stima che il Regno Unito lo farà 100.000 posti di lavoro persi Senza fabbriche giganti, poiché le case automobilistiche passano dai veicoli a benzina e diesel che costituiscono la stragrande maggioranza della produzione automobilistica britannica.

Finora si è rivelato difficile attrarre investimenti. Britishvolt è l’unica azienda che ha annunciato i suoi piani per aprire un impianto di batterie nel Regno Unito, a Blythe, nel Northumberland, ma deve ancora raccogliere capitali sufficienti per costruire l’impianto e trovare clienti.

La Britishvolt scelta sarà presto installata presso lo stabilimento Nissan di Sunderland, che già produce batterie per le auto elettriche Leaf. Nissan ha discusso un piano Ciò vedrà la produzione quadruplicare entro il 2024.

READ  Le vendite di auto in Europa sono aumentate del 63% a marzo, annullando il calo all'inizio dell'anno

Una fonte governativa ha avvertito che alcuni colloqui su un potenziale investimento sono ancora nelle prime fasi.

Ford sta valutando dove reperire le batterie per i suoi nuovi modelli di camion Transit Custom. L’azienda ha smesso di produrre Auto del Regno Unito nel 2001, ma produce motori Transit nel suo stabilimento di Dagenham, che vengono poi spediti in Turchia.

E il Financial Times ha riferito che un’opzione in esame è quella di ripetere questa relazione, ma con le batterie. Le esportazioni da Dagenham potrebbero beneficiare dell’inclusione del sito in Thames Freeport, che, Offre una serie di esenzioni fiscali Per le aziende che investono.

Portavoce roccaforte Ha affermato che la decisione sull’approvvigionamento delle batterie sarebbe più vicina al lancio del nuovo modello nel 2023.

Un altro concorrente del sito di batterie nel Regno Unito è il West Midlands, tradizionalmente il cuore dell’industria automobilistica britannica. JLR con sede a Coventry, di proprietà della Tata indiana, non ha rivelato i suoi piani di fornitura a lungo termine per le batterie.

Si dice che InoBat Auto sia in trattative per un sito all’aeroporto di Coventry dove la West Midlands Joint Authority ha ottenuto il permesso di pianificazione preventivo.

LG e Samsung sono stati contattati per un commento. InoBat ha rifiutato di commentare.