TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La gloria di Phil Mickelson all’età di 50 anni resa possibile dalla dedizione e dalla fede | Phil Mickelson

ioPotrebbe sembrare tipico, dopo il traumatico risultato matematico di un campione, insistere sul fatto che aveva sempre creduto di poter sfidare le probabilità. Nel caso in cui Phil Mickelson, Il livello di dedizione continua alla sua professione rende la fiducia precedente completamente credibile.

All’età di 50 anni, 11 mesi e sette giorni, Michelson è diventato l’eroe più antico della grande storia tra scene animate in US PGA campionato. Quello che è venuto dopo non è stata una grande spiegazione di come Mickelson abbia raggiunto il miglior risultato della sua carriera, ma l’insistenza sul fatto che non avrebbe mai pensato che il suo tempo in prima linea nel golf fosse finito.

“Non ha mai dubitato di se stesso”, ha spiegato Tim Mickelson, fratello dell’eroe e dello zaino. “La sua volontà e voglia di vincere è ora più alta che mai, secondo me. Di sicuro è probabilmente più alta di quando ho iniziato a fare lattine per lui.

“Ama il golf. Voglio dire, quando è a casa, gioca ancora quasi tutti i giorni, a volte 36 buche. Macina. Non si ferma mai per lui”.

“Forse voi ragazzi non sareste in grado di vederlo perché non siamo riusciti a metterlo insieme per più di un round, ma sapevamo tutti che era dentro. In realtà mi ha detto tre settimane fa,” Vincerò di nuovo presto “Ho solo detto:” Beh, assicuriamoci solo. “Che siamo nella disputa domenica.” Stavo cercando di minimizzare la situazione, ma ha detto che avrebbe vinto di nuovo presto, e ci è riuscito sicuramente. “

Il sei volte vincitore principale del direttore artistico Steve Lowe ha fatto eco ai sentimenti di Tim Mickelson. Lowe ha detto: “Non voglio dire che questa è la fine finale, non lo è”. “Pensa di avere di nuovo 25 anni. Penso che vincerà altre cinque volte, forse 10. Non puoi dirgli di no. Ogni volta che provo a dirgli:” Guarda, stiamo finendo il tempo “, dice , “Non voglio sentirlo.”

Poche persone pensavano che potessi: Phil Mickelson vince il campionato statunitense PGA - Video
Poche persone pensavano che potessi: Phil Mickelson vince il campionato statunitense PGA – Video

Mickelson può ora pensare realisticamente alla sua tredicesima apparizione in Ryder Cup. Non solo la mano sinistra ha nuovamente le principali credenziali del campionato, ma ci sono paralleli tra Ocean Course sull’isola di Kiawah – dove Mickelson ha battuto Brooks Koepka e Louis Oosthuizen per due round – e Whistling Straits, dove gli Stati Uniti ospiteranno l’Europa a settembre.

Nel frattempo, il golf nel suo complesso aveva il sogno di un altro marketing. In precedenza al PGA negli Stati Uniti, i funzionari hanno parlato della prosperità di cui godevano i diversi settori sportivi quando il Coronavirus ha colpito. Come inseguimento all’aperto, socialmente distante, adatto alle famiglie, il golf ne ha approfittato mentre altri sport sono stati deviati alla cella frigorifera. proprio adesso, Tornei Da un individuo timido a poche settimane dal loro 51 ° compleanno che sostiene la giocabilità continua, incluso il livello più alto, non disponibile da nessun’altra parte.

“È molto probabile che sia l’ultimo torneo che ho vinto”, ha ammesso Michelson. “Come se fossi reale. Ma è anche molto probabile che avrei potuto fare un piccolo passo avanti in alcuni dei miei obiettivi e potrei persino fare un po ‘di jogging, non lo so. Ma il punto è che non c’è motivo perché io o chiunque altro non possiamo farlo nella vecchiaia. Ci vuole pochissimo lavoro “.

L’unico svantaggio associato alla vittoria di Mickelson riguarda il pubblico che ha investito il 18 ° fairway mentre lui e Quebeca hanno completato il loro tour finale. Koepca era apparentemente insoddisfatto della scena, e il 31enne in seguito ha spiegato che il suo ginocchio destro – che è stato eseguito all’inizio di quest’anno – era stato colpito più volte nella mischia. “A nessuno importa davvero”, ha detto Koepka. Mickelson è stato colto nel suo momento, ignaro di ciò che stava accadendo al Quebecca.

A causa di una recessione, Mickelson non era sicuro di accettare un invito speciale per giocare agli US Open il mese prossimo. Questo titolo è l’unico che è sfuggito finora. La sede di quest’anno è Torrey Pines, dove Mickelson ha giocato tanto quanto era giovane, il che non fa che aumentare il sorprendente livello di eccitazione generato da quello che è successo in Kiawah.

“Penso che se manterrò il mio carattere gentile, potrò giocare bene al Torrey Pines”, ha detto Mickelson. “Prima mi prenderò una vacanza di due settimane e andrò a Torre e passerò un po ‘di tempo, passerò un po’ di tempo sui Verdi e cercherò davvero di essere abile per questa settimana perché so che sto giocando bene. Potrebbe essere il mio ultima occasione davvero buona, anche se ho avuto altre cinque possibilità, “Ma è davvero una buona occasione per vincere gli US Open. Quindi ci metterò tutto quello che ho”.

Jack Nicklaus, la cui gloria del 1986 che aveva 46 anni sembrava notevole all’epoca, ha portato le congratulazioni di Michelson. “Puoi vedere nei suoi occhi che vuole vincere”, ha detto Colin Morikawa, campione del PGA statunitense del 2020. Guardando agli eventi in South Carolina, sarebbe sciocco escludere che qualcosa di spettacolare accada di nuovo. Mickelson non è una normale storia di vita.

READ  World Snooker Championship 2021 - Sean Murphy difende il ritorno di Judd Trump alla qualificazione alle semifinali