TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Germania avverte di un virus “più pericoloso del Covid” | mondo | Notizia

La più grande clinica per bambini della Germania, l’ospedale Olga nella clinica di Stoccarda, ha riportato un aumento delle malattie respiratorie e delle infezioni da virus respiratorio sinciziale nelle ultime due settimane. Il numero dei bambini ricoverati in ospedale con un’infezione è ormai raddoppiato, rispetto al consueto tasso stagionale.

“Stagionalmente, in estate, meno bambini vanno al pronto soccorso pediatrico dell’ospedale di Olga, di solito circa 70 al giorno, e normalmente solo il 20% circa dovrebbe essere ricoverato”, ha affermato Jan-Steven Jorgensen, presidente del consiglio di amministrazione Clinica di Stoccarda Come degente.

Tuttavia, l’ospedale ha recentemente visto il ricovero di circa 130 bambini in un solo giorno.

Inoltre, tre bambini sono stati trattati la scorsa settimana e la settimana prima per un’infezione acuta da virus respiratorio sinciziale.

Tobias Tenenbaum, presidente della Società tedesca di malattie infettive pediatriche (DGPI), ha aggiunto ai commenti di Jorgensen affermando che “il virus respiratorio sinciziale è molto più pericoloso del Covid-19, soprattutto per i bambini più piccoli”.

L’allentamento delle restrizioni di blocco ha fatto sì che gravi malattie infettive possano diffondersi più rapidamente tra la popolazione.

Alcune di queste malattie sono causate dal virus respiratorio sinciziale (RSV).

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, RSV è un virus respiratorio comune che di solito provoca sintomi lievi e simili al raffreddore.

La maggior parte delle persone guarisce entro due settimane, ma il virus può essere pericoloso, soprattutto nei neonati e negli anziani.

Leggi di più: il “triplo colpo” di Covid e influenza potrebbe spingere il SSN al punto di rottura

Inoltre, il Robert Koch Institute (RKI) ha avvertito il pubblico di prepararsi a una “maggiore incidenza di malattie”.

READ  Regno Unito Covid live: tutte le persone con più di 18 anni in Inghilterra dovrebbero poter beneficiare di scioperi da questo fine settimana, afferma il capo del NHS | Politica

In una recente pubblicazione, “Preparazione per l’autunno e l’inverno”, l’RKI ha affermato che le persone dovrebbero aspettarsi un aumento di Sars-Cov-2, influenza e RSV a causa della ridotta immunità basale.

L’istituto ha anche suggerito che la concomitanza di queste malattie infettive potrebbe comportare un onere sanitario significativo e che dovrebbero essere richieste opzioni di prevenzione e fornitura tempestiva.

Questa notizia arriva dopo che il numero di neonati e bambini infetti dal virus RS è aumentato drammaticamente in Svizzera, Israele e Stati Uniti.

Il CDC aveva già inviato un avviso all’inizio di giugno, rilevando un aumento dell'”attività stagionale dei virus RS” in alcuni stati del sud degli Stati Uniti.

In Svizzera, la situazione è simile con la Società Pediatrica che ha registrato il maggior numero di casi finora a Zurigo.

Secondo il Dipartimento di malattie infettive e igiene ospedaliera, il numero di casi in Svizzera è salito a 90 a giugno dai 10 di aprile.

Le linee guida raccomandano che i bambini provenienti da gruppi ad alto rischio siano protetti da misure preventive contro il virus respiratorio sinciziale.

Ciò include lavarsi le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, evitare contatti ravvicinati come baciarsi e stringere la mano, condividere tazze e posate con altri e pulire le superfici toccate di frequente come le maniglie delle porte e i dispositivi mobili.

I medici hanno anche notato un aumento dei raffreddori, ma questo di solito è visto come una cosa positiva per il sistema immunitario.

I bambini il cui sistema immunitario era preoccupato in tenera età, ad esempio, hanno meno allergie.

Attualmente, non esiste un vaccino per l’RSV, ma sono in corso sperimentazioni con quattro vaccini già in studi di fase 3.

READ  La NASA rilascia una nuova splendida immagine del centro della Via Lattea

Uno è usato per vaccinare gli anziani e l’altro per vaccinare le donne incinte per proteggere i loro bambini con gli anticorpi della madre.

Segnalazione aggiuntiva di Monica Ballenberg