TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La città di Londra “ancora un po’ vuota”, afferma il capo di L&G mentre le restrizioni di Covid sono state revocate | Legale e pubblico

Il capo di uno dei più grandi assicuratori del Regno Unito ha indicato che i datori di lavoro nella City di Londra potrebbero lottare più di quelli di altre città per convincere gli impiegati a tornare alle loro scrivanie man mano che le restrizioni del coronavirus si attenuano.

Ci sono “molte meno persone che lavorano in città” rispetto ai centri urbani nel Regno Unito, in Europa e negli Stati Uniti, ha affermato Nigel Wilson, amministratore delegato di Legal & General, aggiungendo che potrebbero volerci anni prima che le strade storiche tornino. Lo scoppio dell’epidemia di rumore.

“Circa 525.000 persone lavorano in città, è un numero enorme di persone”, ha detto in un’intervista dal suo ufficio presso la sede di L&G vicino alla stazione di Moorgate a Londra. “Quando guardo fuori dalla finestra del mio ufficio, le strade sembrano piuttosto vuote.”

Legal & General ha affermato di aver investito circa 30 miliardi di sterline nel Regno Unito negli ultimi otto anni e negli ultimi anni ha stanziato maggiori finanziamenti alle città regionali per aiutare l’agenda del governo “ricostruire meglio”.

Wilson ha affermato che i datori di lavoro del centro di Londra, le autorità locali e il sindaco di Londra dovrebbero fare un “ottimo lavoro nei prossimi anni” per attirare i lavoratori – che spesso percorrono lunghe distanze verso il centro della capitale – a venire nei loro uffici di più regolarmente.

Ha detto che quando si è recato di recente in altre parti del paese, ha visto invece molta più attività economica in Scozia, Manchester e in altre regioni.

Wilson, che vive a poca distanza dal suo ufficio e cammina o va in bicicletta per lavorare quasi tutti i giorni, ha affermato che l’apparente vuoto nelle strade di Londra potrebbe essere dovuto anche alle vacanze estive e che sarebbe difficile valutare un reale ritorno ai numeri degli uffici da allora. Revoca delle restrizioni al lockdown fino al prossimo mese.

READ  I profitti sono diminuiti del 91% presso la Bank of America Europe con sede a Dublino

“Lui lei [London] Potrebbe non essere così impegnato in futuro come lo era in passato. “[But] Le città si stanno sviluppando continuamente. La gente dimentica che Londra è stata spopolata e poi è cresciuta negli anni ’80 in poi. Siamo ancora agli inizi [the reopening] Mi aspetto che più persone tornino a settembre. Londra è la migliore città del mondo”.

“Lavoreranno tutti dalle nove alle cinque in ufficio?” Wilson disse: “No. Sarà diverso”, ha detto, aggiungendo che si aspetta che la maggior parte delle persone continui a lavorare da casa alcuni giorni alla settimana.

Iscriviti alla mail quotidiana di Business Today o segui Guardian Business su Twitter su BusinessDesk

La scorsa settimana, il proprietario di Covent Garden ha riportato un ulteriore calo del valore di negozi, ristoranti ed edifici per uffici nel centro di Londra, dove l’affluenza rimane bassa e molte attività rimangono chiuse.

La società di investimenti e sviluppo immobiliare Capital & Counties ha dichiarato che il valore del suo portafoglio immobiliare è sceso del 5% a 1,7 miliardi di sterline nella prima metà dell’anno. Il farmaco aveva già perso il 27% del suo valore lo scorso anno durante il culmine della pandemia.

I commenti di Wilson sono arrivati ​​quando Legal & General ha riportato un aumento del 14% dell’utile operativo nella prima metà dell’anno a 1,08 miliardi di sterline, battendo le aspettative degli analisti di 999 milioni di sterline.