TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Juventus: Massimiliano Allegri è tornato da allenatore dopo aver esonerato Andrea Pirlo

Andrea Pirlo
La Juventus Pirlo ha eliminato la Champions League negli ottavi per mano del Porto

La Juventus ha riconfermato l’ex allenatore Massimiliano Allegri poche ore dopo l’esonero di Andrea Pirlo.

Il 42enne ex giocatore della nazionale italiana, Pirlo, è stata una scelta a sorpresa quando è subentrato a Maurizio Sarri la scorsa estate.

La Juventus è arrivata quarta in Serie A sotto il suo ex giocatore, perdendo il titolo per la prima volta dal 2012.

Allegri è stato alla guida della Juventus dal 2014-19, vincendo cinque scudetti consecutivi, quattro Coppe Italia e raggiungendo due volte la finale di Champions League.

La Juventus ha dichiarato in un comunicato: “Siamo ora pronti per ricominciare con Allegri, per costruire il nostro futuro insieme alla sua straordinaria professionalità, forza morale e le idee brillanti di un allenatore che sa mescolare le carte dentro e fuori dal campo”. .

Allegri, 53 anni, è fuori dal calcio dalla sua partenza dalla Juventus nel giugno 2019.

Il suo arrivo arriva dopo la partenza di Pirlo, che aveva portato la Juventus alla Supercoppa Italiana e alla Coppa Italia, ma non bastarono per mantenere il suo posto.

Pirlo ha giocato 164 partite con la Juventus tra il 2011 e il 2015 e ha vinto quattro titoli di Serie A a Torino dopo essere arrivato dal Milan, con il quale ha trascorso la maggior parte della sua carriera con lui e vincendo due volte la Champions League e due scudetti.

Ha anche giocato 116 partite internazionali con l’Italia e li ha aiutati a vincere la Coppa del Mondo 2006, e si è ritirato nel 2017 dopo aver trascorso due anni nella Major League Soccer a New York City dopo aver lasciato la Juventus.

Un comunicato sul sito della Juventus recita: “Grazie Andrea, queste sono le prime parole che tutti dobbiamo pronunciare al termine di questa speciale esperienza che viviamo insieme.

“Per il coraggio, la dedizione e la passione che mostro ogni giorno, ringraziamo il Maestro, l’allenatore e Andrea, che nasce davvero dal cuore, così come la nostra fortuna in futuro che sarà sicuramente meraviglioso”.

Pirlo ha aggiunto: “È stato un anno difficile e complicato, ma è comunque bellissimo. Quando ho ricevuto una chiamata dalla Juventus, non ho pensato affatto al rischio che stavo correndo”.

“Se dovessi tornare indietro rifarei la stessa identica scelta, pur consapevole di tutti gli ostacoli che ho dovuto affrontare in un momento così difficile per tutti, che mi hanno impedito di pianificare meglio le mie intenzioni e il mio stile di gioco.

“Questa avventura, nonostante il suo finale inaspettato, ha reso molto più chiaro quello che spero sarà il mio futuro, che spero sarà completo e soddisfacente come quello che ho provato come giocatore”.

Questa è l’ultima mossa manageriale tra i migliori club d’Europa, con Antonio Conte che lascia l’Inter per essere sostituito dall’ex tecnico della Lazio Simone Inzaghi e Zinedine Zidane, che lascia il Real Madrid.