TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il test di mutazione è stato pubblicato in quattro nuovi codici postali dopo aver scoperto casi di una variante dal Sud Africa

Il test di mutazione è stato avviato in un’altra area di Londra dopo che due casi della variante Covid sono stati trovati in Sud Africa.

Il test verrà eseguito a Redbridge dopo che si scoprirà che due persone, non ritenute imparentate, sono state infettate dal ceppo mutante.

Le persone nelle regioni con codice postale IG1 e IG6 e in piccole porzioni di regioni con codice postale IG5 e IG7 sono state invitate a sottoporsi a test, indipendentemente dal fatto che presentassero o meno sintomi.

Il ministero della Salute ha affermato che entrambe le persone si isolano da sole e i loro contatti sono stati identificati.

Un test simile è stato precedentemente condotto nel sud di Londra mentre i funzionari sanitari lottano per impedire la diffusione del ceppo mutante Covid.

Il ministero della Salute ha dichiarato in un comunicato: “I casi confermati sono soggetti ad autoisolamento e coloro che sono in contatto con loro sono stati identificati.

Altri due casi della variante sudafricana sono stati trovati a Londra

“Non ci sono collegamenti tra questi casi e il gruppo di casi che sono stati recentemente identificati nella zona sud di Londra”, ha detto.

“Ogni persona di età pari o superiore a 11 anni che risiede o lavora in questi codici postali è fortemente incoraggiata a fare un test PCR COVID-19, indipendentemente dal fatto che sviluppino o meno i sintomi.

“Una migliore tracciabilità dei contatti verrà utilizzata per le persone che risultano positive al test per vari gradi di ansia.

“In questi casi, gli strumenti di tracciamento dei contatti guarderanno indietro per un periodo prolungato al fine di determinare il percorso di trasmissione”.

READ  L'ultima espansione di Europa Universalis IV ha il 90% di recensioni negative su Steam

Sono in corso studi per scoprire l'efficacia dei vaccini contro il ceppo mutante (immagine del file)
Sono in corso studi per scoprire l’efficacia dei vaccini contro il ceppo mutante (immagine del file)

La variante sudafricana è stata sequenziata per la prima volta nel Regno Unito nel dicembre dello scorso anno e oggi c’erano 737 casi noti: 657 in Inghilterra, 34 in Scozia, 37 in Galles e 9 in Irlanda del Nord.

Sono ancora in corso studi sull’efficacia dei vaccini contro l’alternativa,

E prosegue il comunicato del Ministero della Salute: “Utilizzando il test PCR si possono inviare risultati positivi per la sequenza genetica a laboratori specializzati, il che ci aiuta a identificare i diversi casi di preoccupazione e la loro diffusione.

“Le persone con sintomi dovrebbero prenotare un test gratuito online o per telefono in modo che possano eseguire il test in un sito di test o inviare loro un kit di test a casa.

Le persone sono esortate a fare il test indipendentemente dal fatto che abbiano sintomi (file immagine)
Le persone sono esortate a fare il test indipendentemente dal fatto che abbiano sintomi (file immagine)

“Quelli senza sintomi dovrebbero visitare il sito web dell’autorità locale per ulteriori informazioni.

“Le persone in quest’area dovrebbero anche continuare a utilizzare il test rapido due volte a settimana insieme al test PCR come parte del test di picco.”

Solo l’1% dei britannici ricoverati in ospedale con Covid aveva avuto un vaccino con almeno tre settimane di anticipo nelle ultime prove che confermano quanto bene funzionano i pugni.

I dati più importanti in tempo reale del paese fino ad oggi sono stati ottenuti da 52.280 pazienti che sono stati ricoverati in ospedale a partire dall’8 dicembre, quando il Regno Unito ha iniziato a lanciare la vaccinazione di massa.

READ  F1 2021 per supportare il Ray Tracing, rivelati i requisiti di sistema per PC

Entro il 10 aprile, solo 526 pazienti ospedalizzati avevano ricevuto la loro prima dose almeno 21 giorni prima.

Questo avviene tra i rapporti secondo cui le persone sulla trentina saranno chiamate per ottenere il vaccino Covid-19 Nelle prossime due settimane Con l’accelerazione dell’offerta durante il mese di maggio.

Il gruppo consultivo scientifico per le emergenze (Sage) ha avvertito che le punture potrebbero non riuscire a prevenire il ricovero in pochissime persone, specialmente quelle fragili o anziane.

Il nuovo studio, condotto dall’Università di Liverpool, ha anche rilevato che 3.072 persone ricoverate in ospedale con Covid avevano ricevuto la loro prima dose di vaccino ma meno di 21 giorni fa.

Ciò significa che probabilmente hanno contratto il virus prima che si sviluppasse un vaccino preventivo.