TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il telescopio spaziale Kepler della NASA ha scoperto cinque pianeti con un doppio sole che potrebbe supportare la vita nello spazio

La missione Kepler ha individuato migliaia di esopianeti dal 2014, con 30 pianeti di dimensioni inferiori al doppio della Terra ora noti per orbitare all’interno delle regioni abitabili delle loro stelle.

Il telescopio Kepler è stato lanciato da Cape Canaveral il 7 marzo 2009 e ha contribuito alla ricerca di pianeti al di fuori del sistema solare.

Le ho scattato l’ultima foto il 25 settembre 2018 e cinque giorni dopo ho finito il carburante.

Quando lanciato pesava 2.320 libbre (1.052 kg), era lungo 15,4 piedi e largo 8,9 piedi (4,7 x 2,7 m).

Il satellite di solito cerca pianeti “simili alla Terra”, il che significa che sono rocciosi e hanno un’orbita all’interno di quell’orbita all’interno della regione abitabile o “Riccioli d’oro” della stella.

In totale, Keplero ha trovato circa 5.000 pianeti extrasolari “candidati” non confermati, oltre ai 2.500 esopianeti “confermati” che gli scienziati hanno da allora dimostrato essere reali.

Kepler è attualmente impegnato in una missione “K2” per scoprire altri esopianeti.

K2 è la seconda missione della navicella ed è stata effettuata necessariamente su desiderio in quanto le due ruote di reazione sulla navicella si sono guastate.

Queste ruote controllano la direzione e l’altezza del veicolo spaziale e aiutano a guidarlo nella giusta direzione.

La missione modificata cerca esopianeti attorno a stelle nane rosso scuro.

Mentre il pianeta ha trovato migliaia di esopianeti durante i suoi otto anni di missione, cinque di loro in particolare sono cessati.

1) “Earth 2.0”

Nel 2014, il telescopio ha fatto una delle sue più grandi scoperte quando ha scoperto un pianeta extrasolare, Kepler-452b, che ha chiamato “Terra 2.0”.

L’oggetto condivide molte caratteristiche con il nostro pianeta nonostante si trovi a 1.400 anni luce di distanza.

Ha una dimensione dell’orbita simile alla Terra, riceve all’incirca la stessa quantità di luce solare e ha la stessa durata dell’anno.

Gli esperti non sono ancora sicuri che il pianeta ospiti la vita, ma dicono che se le piante venissero spostate lì, probabilmente sopravviverebbero.

2) Il primo pianeta è stato trovato in orbita attorno a due stelle

Keplero ha scoperto un pianeta in orbita attorno a due stelle, noto come sistema stellare binario, nel 2011.

Il sistema noto come Kepler-16b è a circa 200 anni luce dalla Terra.

Gli esperti hanno paragonato il sistema al famoso “doppio tramonto” raffigurato sul Tatooine di Luke Skywalker in Star Wars: A New Hope.

3) Trovare il primo pianeta abitabile al di fuori del sistema solare

Gli scienziati hanno scoperto Kepler-22b nel 2011, il primo pianeta abitabile scoperto dagli astronomi al di fuori del sistema solare.

La super-Terra abitabile sembra essere un grande pianeta roccioso con una temperatura superficiale di circa 72 gradi Fahrenheit (22 gradi Celsius), simile a un giorno di primavera sulla Terra.

4) Scopri la “super terra”

Il telescopio ha trovato il suo primo super pianeta nell’aprile 2017, un enorme pianeta chiamato LHS 1140b.

Orbita attorno a una stella nana rossa a circa 40 milioni di anni luce di distanza e gli scienziati ritengono che contenga oceani di magma giganti.

READ  Il telescopio Hubble cattura l'immagine di un getto di gas blu che sembra una sciabola di luce

5) Trovare il sistema stellare “Trappist-1”

Il sistema stellare Trappist-1, che ospita sette pianeti simili alla Terra, è stata una delle più grandi scoperte nel 2017.

Ciascuno dei pianeti, in orbita attorno a una stella nana di soli 39 milioni di anni luce, probabilmente trasporterebbe acqua sulla propria superficie.

Tre dei pianeti hanno condizioni così buone che gli scienziati dicono che la vita potrebbe essersi già evoluta su di loro.

Kepler ha scoperto il sistema nel 2016, ma gli scienziati hanno rivelato la scoperta in una serie di documenti di ricerca pubblicati nel febbraio di quest’anno.

Kepler è un telescopio che contiene uno strumento incredibilmente sensibile noto come fotometro che rileva i minimi cambiamenti nella luce emessa dalle stelle.

Kepler è un telescopio che contiene uno strumento incredibilmente sensibile noto come fotometro che rileva i minimi cambiamenti nella luce emessa dalle stelle.

In che modo Keplero scopre i pianeti?

Il telescopio contiene uno strumento incredibilmente sensibile noto come fotometro che rileva i minimi cambiamenti nella luce emessa dalle stelle.

Traccia 100.000 stelle contemporaneamente, alla ricerca di cali rivelatori nell’intensità della luce che indicano la presenza di un pianeta in orbita tra il satellite e il suo bersaglio distante.

Quando un pianeta passa davanti a una stella visto dalla Terra, l’evento è chiamato “transito”.

Lievi cali di luminosità della stella durante il suo transito potrebbero aiutare gli scienziati a determinare l’orbita e le dimensioni del pianeta, nonché le dimensioni della stella.

Sulla base di questi calcoli, gli scienziati possono determinare se il pianeta si trova nella “zona abitabile” della stella, e quindi se potrebbe ospitare le condizioni per la crescita della vita aliena.