TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il risultato della partita tra Manchester City e Paris Saint-Germain: Riyad Mahrez ha segnato due gol per riservarsi il posto nella finale di Champions League

Da Botham Crescent a Istanbul. Il Manchester City, sinonimo di disastro, ha raggiunto il terzo livello del calcio inglese per la maggior parte delle vite dei suoi giocatori, raggiungendo la finale di Champions League per la prima volta in assoluto. È il meraviglioso palcoscenico che la monarchia di Abu Dhabi ha sempre desiderato, che ha rivoluzionato le loro fortune e in cui ora competeranno.

Pep Guardiola ha l’opportunità di porre fine alla sua decennale attesa per avere successo a un livello così alto e consolidare la sua reputazione di miglior allenatore della sua generazione, che è stata danneggiata dai fallimenti dei quarti di finale negli ultimi anni. Superato questo ostacolo, ora hanno fatto un altro passo avanti, con la debolezza di Riyad Mahrez che li ha portati alla partita finale dove li aspettano Chelsea o Real Madrid.

Il momento clou per uno dei progetti più generosamente finanziati e un successo devastante nella storia del calcio europeo. Un altro è ancora in attesa di assaporare questo ultimo successo. Il Paris Saint-Germain, che ha perso le finaliste un anno fa, non è stato in grado di trasformare la sconfitta interna di un gol nell’andata della scorsa settimana, e le sue speranze sono state intaccate dal fatto che Kylian Mbappe è stato limitato alla panchina.

Le vittorie in trasferta del Paris Saint-Germain su Barcellona e Bayern Monaco nei due turni precedenti hanno reso possibile una trasformazione in questa gara di ritorno, così come la storia del loro allenatore su questo terreno nelle fasi a eliminazione diretta di questa competizione, ma il City ha evitato di soffrire ulteriormente al mani di Mauricio Pochettino. Invece, i loro ospiti hanno subito la disgrazia con la loro sconfitta complessiva per 4-1 e un altro espulso, con Angel Di Maria che ha visto il colore rosso.

READ  Olimpiadi di Tokyo 2020: quanto sono preparati il ​​Giappone e la squadra britannica?

La prima partita e metà della scorsa settimana a Paris City ha presentato due gol di distanza dalla Terra, che è un leggero vantaggio e una piattaforma su cui costruire, anche se non hanno ucciso il pareggio quando hanno affrontato 10 uomini dopo l’espulsione di Idrissa Gaye. L’assenza di Mbappe ha aiutato, tuttavia, con un problema al polpaccio emerso nella vittoria del fine settimana sul Lens, che lo ha messo fuori dalla formazione di partenza.

La brezza solida e orizzontale del Manchester ha praticamente spolverato l’Etihad Stadium di vernice bianca nelle ore precedenti la partita, ma, sebbene i funzionari siano stati costretti a condurre una breve ispezione allo stadio, le possibilità per questa città erano molto scarse. Il gioco è stato annullato con breve preavviso entro due giorni.

Tuttavia, le condizioni hanno reso difficili le prime fasi da entrambe le parti e il City è sfuggito al panico iniziale quando un passaggio inaspettato di Abdo Diallo ha colpito il braccio di Oleksandr Zinchenko, secondo l’arbitro Bjorn Kuibers. Il seggio del City ha implorato di non essere d’accordo, ha insistito sul fatto che lo colpisse sulla spalla e ha chiesto una revisione. Uno sguardo alla schermata laterale dello stadio e vengono salvati.

Se la prima decisione iniziale palesemente errata di Kuipers fosse stata interrotta e il calcio di rigore fosse stato convertito dopo soli sei minuti, la partita sarebbe finita, Mbappe o La Mbappe. Invece, il City ha rafforzato la presa sul pareggio. Mahrez, autore del calcio di punizione decisivo a Parigi, ha tirato la palla da angolo stretto ma, in linea con la tattica unica di Guardiola, questo gol è stato tutto incentrato sul portiere.

READ  Ryan Giggs trova l'amore con la modella di lingerie mentre l'ex star del Manchester United si trova in tribunale per aver aggredito due donne

La palla lunga che spuntava dall’uomo tra i pilastri era conosciuta come la “prima traccia” ma il ruolo di Ederson nella partita di apertura era più complicato di così. Partendo dal suo box, dirigendo la pressione del Paris Saint-Germain verso di lui, ha scambiato uno – due con Ilkay Gundogan e poi ha spruzzato un passaggio nello spazio lasciato libero dai visitatori del City, mentre Zenchenko stava aspettando di prendere d’assalto lo spazio.

Un cross basso al limite dell’area porta De Bruyne in vantaggio, ma il rimbalzo è caduto dolcemente su Mahrez, che ha battuto Pricnel Quimpembe con una palla vagante, ha tirato dalle gambe di Keylor Navas e ha trovato l’angolo lontano. Il Paris Saint-Germain doveva sempre segnare due volte, ma ora sarebbe sufficiente per forzare i tempi supplementari. Solo 101 minuti hanno concluso la partita, ma il City era al posto di guida.

Riyad Mahrez ha segnato il primo gol per il City

(GT)

La risposta è stata inevitabile. Il gol di apertura dell’andata della scorsa settimana sarebbe balenato momentaneamente davanti agli occhi di Guardiola mentre Marquinhos si alzava per incontrare un cross profondo ma il capitano del PSG ha colpito la traversa per l’occasione. Oltre a questo, l’ultima linea di difesa del City si è comportata egregiamente con un attacco che ha facilmente aggirato la coppia di centrocampisti Gundogan e Fernandinho durante il primo tempo.

Zinchenko, John Stones e Robin Dias sono stati particolarmente adorabili, mentre si sono lanciati davanti ai tentativi del Paris Saint-Germain di riaffermarsi su entrambi i lati del fischio alla fine del primo tempo. Uno degli eroici scontri di Zenchenko ha spinto lo sconsiderato dribbling di Neymar sulle tre linee a festeggiare come se avessero segnato un gol. Sapevano che finché avessero tenuto duro, la disperazione di un gol del Paris Saint-Germain avrebbe aperto gli spazi in contropiede e le stesse opportunità si sarebbero presentate.

Quando è arrivato, Mahrez l’ha preso. È stato un contrattacco incredibile, del tipo che il City esegue raramente a causa del loro dominio in possesso di palla, ma non sembravano lontani dall’allenamento. Kevin De Bruyne ha iniziato nella sua metà campo, sparando la palla a favore di Foden. Il dribbling e il secondo dribbling li hanno portati al limite dell’area di rigore, in piazza davanti alla difesa in ritirata del Paris Saint-Germain, che ha ignorato la volata libera di Mahrez all’angolo più lontano. Foden lo ha scelto per una finitura semplice.

Come per l’andata, i giocatori di Pochettino stanno perdendo la calma ora che la partita si è decisamente ribaltata contro di loro. Di Maria si è costato una potenziale presenza in Finale ma in verità ogni possibilità è svanita da tempo. Il suo timbro era su Fernandinho mentre il centrocampista del City recuperava palla per una rimessa fatale e parlava di una squadra che aveva perso la testa.

Forse tutto ciò che mancava a City era il momento della sua incoronazione. Foden, di cui si chiede il figlio, pensa che stava per consegnarlo quando il suo tiro dal limite dell’area a riposo ha superato Navas, ma purtroppo ha colpito la base del secondo palo. Sarebbe stato il momento perfetto per trascorrere una notte storica nella storia di questo club, il suo più grande torneo in una competizione europea al di fuori della Coppa delle Coppe del 1970. Ma ovviamente, dopo questa famosa vittoria, la notte più bella di sempre potrebbe essere in giro. l’angolo.

Manchester City: Ederson, Walker, Stones, Dias, Zinchenko, Silva, Fernandinho, Gundogan, Mahrez, De Bruyne, Foden.

Alternative: Aki, Sterling, Jesus, Aguero, Stephen, Laporte, Rodri, Torres, Mindy, Cancelo, Carson.

Paris Saint-Germain: Navas, Florentine, Marquinhos, Quimembe, Diallo, Herrera, Paredes, Di Maria, Verratti, Neymar, Icardi.

Alternative: Kehrer, Mbappe, Rafinha, Pereira, Rico, Kean, Sarabia, Kurzawa, Draxler, Bakker, Dagba, Randriamamy.