TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Regno Unito accusa i Rohingya di rinunciare a tagli agli aiuti “catastrofici” del 40% | Aiuta

Il governo è stato accusato di aver abbandonato i rifugiati Rohingya in Bangladesh Dopo aver tagliato gli aiuti alla risposta umanitaria di oltre il 40%.

Il Il Foreign, Commonwealth and Development Office (FCDO) ha promesso 27,6 milioni di sterline Del piano di risposta congiunto del settore umanitario lanciato questa settimana, rispetto a 47,5 milioni di sterline l’anno scorso.

Questa decisione avrà conseguenze disastrose per alcune delle persone più disperate e vulnerabili del mondo. “Il Regno Unito si sta trattenendo quando ha bisogno che facciamo un passo avanti”, ha affermato Kristi McNeill, direttore esecutivo di Save The Children per le politiche, la difesa e le campagne.

McConnell ha detto che i tagli non erano sorprendenti dopo che il governo aveva già tagliato gli aiuti allo Yemen e alla Siria, ma che erano “miopi”.

“[Rohingya refugees] Ora vivono in campi profughi pericolosi e angusti che lottano per contenere il Covid-19. Finora quest’anno si sono verificati più di 80 incendi nella più grande concentrazione di rifugiati del mondo [around Cox’s Bazar]Sei volte la densità di New York City “, ha detto McNeill.

Giovedì, le autorità del Bangladesh hanno imposto la chiusura in cinque campi profughi a Cox’s Bazar a seguito di un picco di casi di Covid-19. Secondo l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, ad aprile e maggio sono stati registrati 320 casi, più di un terzo del numero totale dall’inizio dell’epidemia.

Anupum Barua, direttore del Cox’s Bazar Medical College, ha detto all’Afp che il numero di feriti nei campi era “allarmante”.

Almeno 885.000 Rohingya vivono in Bangladesh, la maggior parte dei quali dal 2017, quando i militari del Myanmar hanno lanciato un’operazione contro il gruppo di minoranza, descritto dalle Nazioni Unite come Genocidio.

READ  I talebani "interrompono le comunicazioni" dalla provincia afgana, sede delle forze di resistenza

“Questo non è il momento giusto per il Regno Unito per abbandonare la leadership internazionale”, ha detto Ton Khin, capo della Burmese Rohingya Organization, in una dichiarazione.

Quando FM Dominic Rap Tagli agli aiuti L’obiettivo principale del taglio degli aiuti saranno i bambini Rohingya. Il futuro sta scomparendo per i bambini nei campi. Con una popolazione in crescita che difficilmente riceve istruzione, entro 10 anni avremo una generazione perduta “.

Mentre lanciava il piano di risposta, l’ambasciatore britannico presso le Nazioni Unite a Ginevra, Simon Manley, si rese conto che non era stata trovata alcuna soluzione a lungo termine per i Rohingya e che il colpo di stato militare era in Myanmar La situazione era complicata.

Campagna della Birmania nel Regno Unito Ha accusato il governo di non eguagliare la condanna del colpo di stato di sostegno ai Rohingya.

Dominic Raab parla in conversazione ma non cammina in Birmania. Gli piace fare dichiarazioni, che si tratti di giustizia o di sostegno ai manifestanti, ma non segue l’azione. Ciò include gli aiuti. “Nei momenti di maggior bisogno, Dominic Raab ha deciso di abbandonare le persone più povere della Birmania”, ha detto Karen Walterson, la sua attivista.

Nel 2017, il governo britannico ha promesso 129 milioni di sterline per la risposta dei Rohingya dopo l’esodo di massa. Ma la spesa è diminuita ogni anno.

Tende donate dalla Cina a Cox's Bazar, Bangladesh, 24 marzo 2021.
Tende donate dalla Cina a Cox’s Bazar, Bangladesh, 24 marzo 2021. Il Regno Unito ha tagliato ogni anno le spese per la risposta dei Rohingya dal 2017. Foto: Muhammad Bonaire Hussain / Reuters

Il piano di risposta congiunto ha generalmente sofferto di donazioni in calo. Martedì è stato annunciato che i donatori si erano impegnati solo per il 35% dei 943 milioni di dollari Obbligatorio per il 2021 Per sostenere i Rohingya e le quasi 500.000 persone che vivono nei pressi dei campi con una serie di servizi di base tra cui cibo, acqua e assistenza sanitaria, nonché protezione per donne e ragazze.

Il governo britannico sta tagliando il budget per gli aiuti da Dallo 0,7% allo 0,5% dell’RNL Quest’anno, tuttavia, ha affermato che mira ad aumentare la spesa quando gli impatti finanziari della pandemia di coronavirus svaniranno.

La FCDO ha dichiarato: “Il Regno Unito quest’anno sta spendendo più di 10 miliardi di sterline per combattere la povertà, affrontare i cambiamenti climatici, rispondere alle crisi umanitarie e migliorare la salute globale. Dal 2017, il Regno Unito ha contribuito con oltre 321 milioni di sterline alla risposta dei Rohingya e rimaniamo un grande donatore. Risposta alla crisi dei Rohingya in Bangladesh “.