TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il proprietario di un negozio Little Italy cerca di salvare l’azienda nel bel mezzo della tragedia

Il proprietario di un amato negozio di articoli da regalo italo-americano che è in attività da più di 100 anni è impaziente di rimanere a galla in un momento in cui la pandemia ha inferto un duro colpo al suo negozio e alla sua famiglia.

Ernie Rossi è recentemente tornato alla E. Rossi and Co, situata in Grand St, nel cuore della Little Italy, per la prima volta in più di tre mesi.

Il negozio è accatastato da parete a parete con importazioni dall’Italia da asciugamani e ciotole per il tè alle macchine per il caffè e souvenir. Il negozio vende anche articoli di novità italo-americani. Fa parte della famiglia Rousey dal 1910, quando fu fondata da suo nonno.

Prima della pandemia, Rossi ha detto che la maggior parte dei suoi clienti erano turisti. Con il turismo in declino drammatico, Rossi sta cercando di impedire alla società che si è trasferita da suo padre di chiudere definitivamente i battenti. Ha anche creato una pagina GoFundMe sperando di coprire le spese che includono mesi di noleggio in ritardo e fatture del fornitore.

Per Rossi, 70 anni, la pandemia ha inferto un duro colpo alla sua intricata azienda e alla sua famiglia.

Due mesi fa, mentre Rossi era in un centro di riabilitazione, i due impiegati rimasti, sua moglie Margaret e la loro migliore amica del negozio si sono presi una pausa temporanea dal negozio quando entrambi hanno contratto il virus COVID-19.

In poche settimane, l’amore della vita di Rossi e il suo amico, che considerava un figlio, morirono entrambi.

“Non mi sarei mai aspettato che questo accadesse come è successo con mia moglie e il mio migliore amico Freddy”, ha detto Rossi. Era quasi la fine di questo virus. L’hanno catturato a metà marzo, quindi ho pensato che fosse quasi scomparso, ma non è stato così “.

READ  L'azienda di macchinari si trasferisce a Shrewsbury dopo aver abbandonato i piani per lo stabilimento di Wolverhampton

Una delle prime cose che Rossi notò tornando al suo negozio fu la sedia vuota su cui era seduta Margaret, sua moglie cinquantenne.

Disse: “Posso ancora immaginarla seduta lì”. “La scorsa notte, ero nella mia cucina e sono andato dalla cucina alla camera da letto ed ero pronto a dire: ‘Di cosa hai bisogno, tesoro? “Ma quando ho guardato, non c’era. Se n’era andata.”

Rossi ammette che lui e sua moglie, che non ha figli, non si sono mai presi una vacanza perché il negozio era la loro vita. Sarebbe stato distrutto se lo avesse perso.

Rossi ha detto: “Lo faccio da quando ero bambino. Questo è tutto quello che so”. “Voleva che restassi qui, visto che viene tanta gente,” Come stai, Ernie? “Sapeva che non mi sarei sentito solo.”