TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Dereford Hospital apre il secondo reparto Covid mentre si prepara per un afflusso di pazienti

Il Dereford Hospital si sta preparando per un afflusso di pazienti COVID-19 e prevede che i livelli attuali rimarranno fino a metà agosto, se non di più.

Mark Hamilton, direttore medico dell’University Hospitals Plymouth NHS Trust, ha affermato che l’ospedale si sta preparando ad aprire un secondo reparto dedicato ai pazienti con coronavirus alla fine di questa settimana.

Attualmente ci sono 24 persone in cura per il virus in ospedale in questo momento – che Mark ha detto che è vicino al valore di un reparto – e che è aumentato da 15 a martedì scorso.

Leggi di più: Famiglia “distrutta” dopo che un chihuahua è scomparso mentre passeggiava vicino a Nos Mayo

È il numero più alto di pazienti ricoverati in ospedale dopo essere risultati positivi al Covid-19 dal 27 febbraio.

Hamilton ha spiegato che la fiducia dell’ospedale si aspetta che i livelli attuali dei pazienti rimangano invariati fino a metà agosto, se non di più.

Egli ha detto: “Abbiamo circa 24 pazienti con Covid conosciuto in ospedale, quindi si tratta del valore del reparto.

“Ci aspettiamo che aumenti e giovedì apriremo un altro reparto in attesa che arrivino più persone con Covid”.

Ha aggiunto: “Ci aspettiamo che questo duri almeno fino a metà agosto, se non di più, e prevediamo di avere il doppio o il triplo di quel numero di pazienti nell’organizzazione.

“Ma monitoriamo le tariffe ogni giorno, lavoriamo con il team Roth e utilizziamo altri dati che ci arrivano, e abbiamo un modello molto attivo che regoliamo quotidianamente, per cercare di assicurarci di avere il posto giusto per far venire i pazienti e anche le squadre giuste per prendersi cura di loro”.

READ  La perseveranza di guida autonoma della NASA sul Mars Rover "prende il volante"

Mark ha continuato spiegando che l’ospedale sta attualmente vivendo una carenza di personale, con il personale in autoisolamento. Ha anche spiegato che il Dereford Hospital manterrà tutte le misure di protezione in atto in futuro.

Ha detto: “Abbiamo deciso di mantenere tutte le nostre misure di controllo delle infezioni in atto, quindi tutto il nostro distanziamento sociale, indossando maschere e lavando le mani, purtroppo dobbiamo ancora limitare le persone a un visitatore alla volta, che non è quello che vogliamo. fare, ma abbiamo la responsabilità di proteggere le persone, quindi queste sono le cose su cui abbiamo agito in questo momento”.

Il direttore medico, il dott. Mark Hamilton, ha elogiato il personale per il duro lavoro

Il tasso di casi di Covid a Plymouth è ora il 15° peggiore del paese, con 839 casi ogni 100.000 abitanti, una cifra che supera la media nazionale.

Secondo gli ultimi dati delle autorità locali, nei sette giorni fino al 16 luglio, Plymouth ha registrato 2.199 nuovi casi di coronavirus, un tasso di casi ogni 100.000 abitanti di 839.

Arriva meno di due giorni dopo che il Freedom Day ha allentato le restrizioni imposte dal governo, il che significa che le maschere per il viso non sono più obbligatorie e le discoteche sono state autorizzate a riaprire, tra le altre cose.

Ma mentre Plymouth celebra il Freedom Day, il consiglio comunale di Plymouth ha esortato le persone in città a non liberarsi ancora delle maschere, citando un forte aumento dei nuovi casi di COVID-19 in città.

READ  Gli ultimi tassi di COVID-19 nella Greater Manchester poiché i ricoveri ospedalieri in tutta l'Inghilterra hanno raggiunto i livelli più alti dalla fine di febbraio

I casi in città continuano ad aumentare, attualmente ai massimi storici, e il tasso medio di casi in città è incredibilmente più alto della media nazionale.

A livello nazionale, alle 9 di martedì, ci sono stati 46.558 casi confermati in laboratorio di Covid-19 nel Regno Unito, ha affermato il governo.

Altre 96 persone sono morte entro 28 giorni dal test positivo per Covid-19, a partire da martedì, il numero giornaliero più alto riportato dal 24 marzo e portando il numero totale di persone nel Regno Unito a 128.823.

Dati separati pubblicati dall’Office for National Statistics mostrano che ci sono stati 154.000 decessi registrati nel Regno Unito dove il Covid-19 è menzionato sul certificato di morte.

leggi quanto segue:

Il Met Office emette il suo primo grave allarme per il caldo

Chiamata di coppia per trovare il pappagallo scomparso