TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Comitato ascolterà la questione della “Marina Militare Italiana” il 9 aprile

Venerdì la Corte di Cassazione ascolterà il caso dei due marinai italiani. Il tribunale dell’apice ha risposto al riferimento all’Unione indiana (UOI), dicendo che dovrebbe chiedere alla SC perché “aveva fretta in questa questione”.

“Lo ascolteremo venerdì”, ha detto un collegio di tre giudici presieduto dal presidente della Corte Suprema dell’India (CJI) Sharad Arvind Bopte. Bopanna e il giudice V Ramasubramanian. Il procuratore generale (SG) Tushar Mehta, funzionario legale senior che rappresenta l’UOI, ha deferito la questione davanti al banco e ha affermato che il Centro aveva contattato le famiglie delle vittime e che erano già state risarcite secondo l’ordine SC.

Per questo, il CJI ha messo in dubbio che il risarcimento alla SG fosse ancora in vigore. Mehta ha risposto con una promessa.

Nel luglio dello scorso anno, la Corte permanente (PCA) ha stabilito che due marinai italiani, Massimiliano Lador e Salvador Giron, non sarebbero stati processati in India e che l’India aveva il diritto di chiedere un risarcimento all’Italia. Ha rilevato che i Marines avevano violato il diritto internazionale e, di conseguenza, l’Italia aveva violato l’indipendenza marittima dell’India ai sensi della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare.

Il 15 febbraio 2012, due pescatori indiani sono stati uccisi da due marinai italiani al largo delle coste del Kerala. (ANI)

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devtiscourse, è stata creata automaticamente da un feed integrato.)

READ  Ambasciata libica a Roma |